Trenitalia vs Italo: ecco chi vince considerando prezzi biglietti, comfort e servizi vari

Scritto il alle 11:17 da Redazione Finanza.com

Quale è più conveniente a livello di prezzi e quale offre servizi migliori per i passeggeri sono alcune delle domande che si è posta Codacons in merito ai due operatori oggi presenti nel settore delle ferrovie in Italia, Trenitalia e Italo. Nel dettaglio l’indagine dell’associazione dei consumatori ha analizzato una serie di parametri come prezzi dei biglietti, comfort a bordo, servizi offerti, abbonamenti, rimborsi, cambio di prenotazione.

Ferrovie: l’indagine del Codacons

L’associazione rivela in primis che l’avvento di un nuovo operatore, Italo, ha di fatto migliorato il servizio in favore degli utenti e ha portato ad una riduzione delle tariffe.

In particolare per quanto riguarda i prezzi dei biglietti relativi ad un campione di collegamenti a media e lunga percorrenza su tratte gestite da entrambi gli operatori, emerge che Italo, a parità di servizio, è più conveniente, con una media di 59,5 euro a biglietto contro i 65,5 euro di Trenitalia.

Sulla scelta del posto a sedere a bordo dei treni è Trenitalia a vincere, offrendo la possibilità di scegliere la carrozza e il posto gratuitamente per una vasta serie di biglietti (offerta Base, Bimbi gratis, Abbonamenti AV e Frecciabianca, Carnet, servizio Executive, clienti CartaFRECCIA Oro e Platino). Vittoria a pari merito per il comfort a bordo e l’ambiente base del treno, mentre per quanto riguarda i servizi di fidelizzazione del cliente, abbonamenti e programmi fedeltà, Trenitalia risulta decisamente la società migliore, offrendo viaggi gratis per i titolari della CARTAFRECCIA a partire da 1200 punti (1800 punti con Italo) e abbonamenti di varia durata (settimanale, mensile, trimestrale, annuale).

Italo vince poi per quanto concerne le procedure di rimborso dei biglietti e di modifiche alle prenotazioni, offrendo maggiori opzioni per i passeggeri e metodi più semplici e snelli.

In definitiva, dal confronto tra i due gestori ferroviari, non c’è una società che registra una vittoria schiacciante sull’altra: i servizi offerti a bordo dei treni risultano simili – spiega il Codacons – e mentre Italo applica tariffe più convenienti, Trenitalia sa fidelizzare meglio la propria clientela offrendo ai passeggeri vantaggi e risparmi sul lungo periodo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. L'indice italiano torna sotto quota 17.000 punti, dopo la candela di forte incertezza es
Era ovvio che alla fine l’accordo sarebbe stato raggiunto. Ieri sera il Senato degli Stati Uni
Prosegue l'aggiornamento delle movimentazioni monetarie sui derivati Idem, Eurex e Cme. Sulle Mibo
Un fulmine sulla via di Damasco, uno dei tanti fulmini che hanno costellato la storia di questo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dall'emergenza coronavirus nasce un grande portale nazionale fatto da panettieri, fruttivendoli, m
Dispiace fare di tutta l'erba un fascio, ma in Germania la storia è sempre quella! Ho molti
Ftse Mib. L'indice italiano supera in avvio quota 17.000 punti. Una chiusura sopra 17.659 punti recu
Dopo l'eccezionale rimbalzo di ieri andiamo a vedere come si sono mossi gli operatori dello speciali