Regali Natale 2019: sotto l’albero soprattutto abbigliamento e libri, ma c’è chi sogna un viaggio

Scritto il alle 12:09 da Redazione Finanza.com

Manca ormai meno di un mese al Natale e la corsa ai regali è già partita, come testimoniamo i risultati delle vendite nei giorni del Black Friday e del Cyber Monday (il classico avvio dello shopping natalizio in Usa). Eventi che hanno letteralmente conquistato anche i consumatori nostrani.

E anche a Natale gli italiani mettono la famiglia al primo posto, con metà del budget destinato a un solo famigliare. E se gli uomini pensano al partner, le mamme sono invece più propense a far felici i figli. Questo uno dei trend che emerge dall’Osservatorio Compass, società di credito al consumo del Gruppo Mediobanca, dedicato al Natale.

A quanto ammonterà la spesa degli italiani per le strenne natalizie?

Se si guarda al portafoglio, il budget medio di spesa è di 322 euro, in leggero calo rispetto ai 330 euro del 2018. Secondo l’osservatorio, la maggior parte spenderà fino a 250 euro (46%), ma c’è chi andrà oltre con una spesa compresa tra i 251 e i 500 euro (26%) e tra i 501 e 750 euro (9%). Alcuni potranno arrivare fino ai 1000 euro (4%) o addirittura oltrepassare questa soglia (2%). Oltre metà delle famiglie italiane spenderà, in ogni caso, quanto lo scorso anno (58%), anche se qualcuno potrà permettersi qualche sfizio in più (18%). Aumenta la quota di budget destinata all’elettronica/elettrodomestici e all’abbigliamento, a cui si riserva complessivamente circa il 60% del totale.

Sotto l’albero soprattutto abbigliamento e libri, ma c’è chi preferirebbe un viaggio

Come spesso accade, per molti italiani anche questo Natale sarà un’occasione per rinnovare il proprio guardaroba: abbigliamento, calzature e accessori sono sempre tra i regali preferiti (41%), specialmente per gli under 35 (51%). C’è però chi sogna anche di ricevere in dono dei biglietti aerei (29%), mentre altri preferirebbero un prodotto informatico (23%) o di telefonia (20%), altri ancora libri e riviste (20%), che fanno gola soprattutto agli over 55 (24%).

Cresce l’e-commerce, predominante in alcuni settori

Circa un terzo degli italiani comprerà i propri regali esclusivamente online (32%), in aumento rispetto al 30% del 2018. È soprattutto per i beni “immateriali” che si preferisce l’e-commerce. Vale soprattutto per i biglietti per concerti ed eventi (con l’80% che li acquisterà online), viaggi e biglietti aerei (76%), videogiochi (75%). Ma non solo: anche i prodotti di telefonia (63%), i grandi elettrodomestici per la cottura (58%), libri e riviste (55%) e i televisori (55%) vedono una preponderanza dall’acquisto online. Nei negozi ‘fisici’ si predilige l’acquisto di prodotti alimentari (83%), abbigliamento (66%), prodotti per la cura della persona (58%) e grandi elettrodomestici da lavaggio (56%).

L’anno che sta per volgere al termine è stato un anno complesso nel percepito degli intervistati, con particolare riguardo alla situazione generale dell’Italia. Solo per il 16% l’economia nazionale è migliorata nell’ultimo anno, mentre per ben il 40% è peggiorata. Evidenze che si confermano, nonostante qualche differenza, quando l’analisi si sposta alla sfera economica della famiglia: il 19% ritiene che la propria famiglia stia meglio rispetto al 2018, il 30% peggio.

Interrogati sulle prospettive per il 2020, gli italiani mostrano un maggiore ottimismo: il 28% pensa che l’economia italiana migliorerà nel nuovo anno, così come il 32% lo pensa delle finanze della propria famiglia. Ma c’è anche chi crede possano entrambe peggiorare, il 29% lo pensa del Paese, il 18% del nucleo familiare.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib: al termine della scorsa settimana l’indice italiano ha raggiunto un nuovo massimo annuo
La scadenza opzioni gennaio ha visto gli indici azionari fermarsi su importanti posizionamenti di op
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Diventa naturale aspettare una fase correttiva dopo una corsa infinita che sembra non finire mai
Come si cambiano gli Euro in criptovalute ? E poi, una volta cambiati, si può fare l’operazione
Uno non fa in tempo nemmeno a scrivere che il denominatore di tutte le più grandi crisi della s
Una economia sostenibile in grado di tutelare l’ambiente, anche se più lenta, sarebbe priorit
Ricordiamo che domani 21 gennaio alle 17.00 ci sarà il webinar UniCredit con ospite Eugenio Sartore
Guest post: Trading Room #348. Continua la corsa per i mercati finanziari e anche per la borsa ita
Analisi Tecnica La spinning top ha fatto il suo dovere introducendo l'indecisione cha ha poi portat