Il calcolatore della super-tassa per i paperoni, scopri il conto salato per Gates & co.

Scritto il alle 16:23 da Redazione Finanza.com

Tiene banco oltreoceano la proposta di Elizabeth Warren, la senatrice del Massachusetts in forte ascesa nei sondaggi, che prevede una nuova imposta del 7 per cento sui profitti che superano i 100 milioni di dollari.

Di mira i super ricchi: secondo i calcoli de L’Economist, il 2 per cento dei contribuenti più ricchi pagherà sui propri redditi il 15 per cento in più di tasse. La senatrice è una convinta sostenitrice di un capitalismo sociale di mercato, che combatte soprattutto una certa parte di capitalismo rappresentata dalle grandi corporation monopolistiche e dalla logica della remunerazione a breve degli azionisti. La tassa sui super-ricchi andrebbe a finanziare la sanità pubblica per tutti. 

Bill Gates, secondo uomo più ricco al mondo dopo il patron di Amazon, Jeff Bezos, nonché famoso filantropo, ha infiammato ulteriormente il dibattito sulla tassa sui super ricchi dichiarando nei giorni scorsi che ha pagato “più di 10 miliardi di dollari in tasse… ho pagato più di chiunque altro in tasse, ma sono felice di farlo e se avessi dovuto pagare 20 miliardi di dollari va bene comunque”.

La risposta della senatrice non si è fatta attendere e su Twitter scrive:  “Bill Gates, se ne abbiamo la possibilità, mi piacerebbe spiegare esattamente quanto pagheresti con la mia imposta sul patrimonio. (Prometto che non è di 100 mld di dollari)”.

Le Warren, che rappresenta l’ala di sinistra più estrema dei democratici insieme a Bernie Sanders, ha anche sfruttato l’occasione per mettere in risalto il calcolatore delle tasse per i miliardari presente sul proprio sito. Per chi non è tra i paperoni coinvolti nella proposta della Warren, è possibile cliccare no e indicare uno dei nomi dei super-ricchi indicati – tra cui Gates, Bezos e il neo-candidato dem Michael Bloomberg – per vedere quanto andranno a pagare.

Nel caso di Gates ad esempio apparirà questa scritta:

“Non preoccuparti troppo Bill Gates: se la storia è una guida, se i miliardari non fanno altro che investire la loro ricchezza nel mercato azionario, è probabile che la loro ricchezza continuerà a crescere.

La tassa sulla ricchezza di Elizabeth, che ha un impatto solo sulle 75.000 famiglie più ricche d’America, genererebbe entrate sufficienti per coprire la cura universale dei figli, un’istruzione pubblica di qualità, ripagare il debito dei prestiti agli studenti, fornire college pubblici gratuiti e contribuire a finanziare Medicare for All”.

Gates andrebbe quindi a pagare 6,379 mld di dollari il prossimo anno.

Parlando al New York Times DealBook Conference, Gates, che vanta un patrimonio netto di 107 miliardi di dollari, si era dichiarato felice di pagare la sua quota di tasse, ma ha espresso costernazione per le proposte di Warren che si spingono troppo in là per molti americani che hanno denaro sì ma che sono anche preoccupati per quelle tasse che erodono la loro fortuna. “Quando dici che dovrei pagare 100 miliardi di dollari, allora inizio a fare un po’ di calcoli su quello che mi resta….” è la battuta di Gates che è una frecciatina indirizzata alla senatrice. Il fondatore di Microsoft poi ha affermato di dubitare che Warren sarebbe disposta a  incontrarlo. “Non sono sicuro di quanto sia aperta o se sia  disposta a sedersi con qualcuno che ha grandi somme di denaro”, ha detto Gates.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
La notizia delle nevicate delle ultime ore che sta interessando le Dolomiti, potrebbe avere ricordat
Sui mercati finanziari la parola d'ordine è conoscenza. “Solo grazie alla conoscenza è possibile
“Solo grazie alla conoscenza è possibile assorbire gli urti del mercato senza cedere alla paura,
Signori manca poco. Tra qualche giorno arriverà la più grande IPO della storia, quella di Saud
Ftse Mib: l'indice italiano oggi subisce prese di beneficio dopo le parole di Trump di ieri sera. La
Analisi Fondamentale L'ultimo periodo è stato ricco di novità per la banca guidata da Jean Pier
La liquidazione dei dipendenti pubblici, il TFS (trattamento di fine servizio), viene pagata in temp
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u