Ondata aumenti abbonamenti internet, risparmi fino a 159 euro se si cambia operatore

Scritto il alle 18:08 da Redazione Finanza.com

Un sms del provider informa della modifica unilaterale del contratto, che quasi sempre contiene variazioni peggiorative delle condizioni economiche e trasforma alcuni servizi da gratuiti a pagamento. La rimodulazione delle tariffe internet continua a essere una minaccia costante per chi ha un’utenza internet domestica. L’importo medio degli aumenti è di 2,32 euro al mese. Ma cambiando operatore si può arrivare a risparmiare in media 13 euro al mese, pari al 32,7%. Lo si evince dall’ultima indagine SosTariffe.it che ha simulato la spesa annua e mensile a seguito dei rincari.

 

Passare a un nuovo operatore è spesso l’unico modo per difendersi dai rincari indiscriminati. Secondo l’ultimo Osservatorio SosTariffe.it, approfittare di una promozione sulla connessione internet domestica consente di risparmiare fino a 13 euro al mese e 159 in un anno.

L’indagine, condotta a ottobre 2019 grazie al comparatore SosTariffe.it di offerte internet casa, ha evidenziato che nel corso dell’ultimo biennio 2018- 2019 i canoni dei vecchi clienti sono stati rincarati in meda di circa 2,32 euro al mese, che si traducono in 27,87 euro ogni anno. Per vecchi clienti si intendono coloro che avevano aderito a tariffe di internet fisso oggi non più in promozione, sottoscritte almeno tre anni fa.

Prima delle rimodulazioni, secondo lo studio, questi utenti spendevano per navigare in internet da casa circa 38,33 euro ogni mese. La connessione domestica richiedeva di investire ogni anno un budget di circa 459,96 euro. Cosa è successo dopo gli aumenti? Gli stessi vecchi clienti si sono ritrovati a pagare un canone medio mensile di 40,65 euro e annuale di 487,83 euro.

L’infedeltà aiuta a risparmiare: fino al 32,69% in meno

Una buona opportunità di risparmio è rappresentata dalle offerte per i nuovi clienti, proposte dagli operatori nel mercato libero a ottobre 2019. Si tratta di offerte con canoni media a prezzi vantaggiosi, in promozione almeno nel primo anno dal momento di attivazione del servizio.

Con un canone mensile medio di soli 27,36 euro, la spesa annuale per connettersi da casa i nuovi utenti in media spendono 328,34 euro l’anno. Chi scelga dunque di abbandonare il vecchio operatore per passare a nuova compagnia può godere di un risparmio di almeno 13,29 euro ogni mese, pari al 32,69%. Somma che moltiplicata per dodici mesi, comporta un accantonamento annuale di 159,49 in media. Possiamo recedere dal contratto senza dover pagare penali né costi di disattivazione, a patto di comunicare la nostra decisione entro il giorno precedente la data di avvio della modifica contrattuale.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La notizia delle nevicate delle ultime ore che sta interessando le Dolomiti, potrebbe avere ricordat
Sui mercati finanziari la parola d'ordine è conoscenza. “Solo grazie alla conoscenza è possibile
“Solo grazie alla conoscenza è possibile assorbire gli urti del mercato senza cedere alla paura,
Signori manca poco. Tra qualche giorno arriverà la più grande IPO della storia, quella di Saud
Ftse Mib: l'indice italiano oggi subisce prese di beneficio dopo le parole di Trump di ieri sera. La
Analisi Fondamentale L'ultimo periodo è stato ricco di novità per la banca guidata da Jean Pier
La liquidazione dei dipendenti pubblici, il TFS (trattamento di fine servizio), viene pagata in temp
Mentre il principale indice tedesco tenta di aggiornare il massimi storici mentre la Germania è
Stiamo ai fatti e il resto releghiamolo a “discorsi da bar”. Come sapete, negli USA è temp