Trovare un nuovo lavoro dopo le vacanze: i 5 passi da compiere

Scritto il alle 12:27 da Redazione Finanza.com

Settembre può essere il momento giusto per cercare e trovare un nuovo lavoro e dare slancio alla propria carriera. Può capitare infatti che dopo le vacanze estive ci si senta più coscienti e desiderosi di dare una svolta alla propria vita professionale, oppure poco motivati al rientro in ufficio. In quest’ultimo caso, è bene comprendere innanzitutto se lo stato di insoddisfazione è temporaneo e dovuto semplicemente al ritorno alla routine, oppure se si protrae da tempo ed è quindi necessario porvi rimedio.

 

“Il rientro dalle vacanze potrebbe essere proprio il momento giusto per dedicarsi alla ricerca di un nuovo impiego poiché, essendo riposati e ricaricati, risulta più facile focalizzarsi su nuovi obiettivi professionali – afferma Fabio Scarcella, Director di Hays Response -. Inoltre, generalmente durante le ferie si ha il tempo di riflettere realmente sulla propria situazione lavorativa, cosa che, invece, si tende a non fare quando si è sommersi da impegni e scadenze”.

 

Ma come fare? Ecco i 5 passi fondamentali da compiere per trovare una nuovo lavoro, secondo gli esperti di Hays Response:

 

1- Stilare una lista di obiettivi
Una volta tornati alla propria routine quotidiana, a mente fresca, è importante capire prima di tutto cosa non si ritiene soddisfacente del proprio lavoro e quindi stilare una lista di obiettivi professionali e aziende a cui si intende puntare. Una volta disegnata una mappa chiara del percorso da intraprendere, sarà più facile procedere con la ricerca vera e propria, aggiornando i propri profili social, preparando il curriculum e individuando le posizioni più interessanti e in linea con gli obiettivi da raggiungere.

 

2- Migliorare la propria rete di contatti
Una volta rientrati, è bene ampliare la propria rete di contatti professionali. Se sotto l’ombrellone si sono conosciuti altri professionisti, ad esempio, terminata la vacanza è bene richiedere loro subito il collegamento su LinkedIn poiché potrebbero rivelarsi contatti utili per scoprire opportunità di lavoro non pubblicate online. Inoltre, quando si riprende la propria routine lavorativa, è bene sforzarsi anche di partecipare a eventi, meeting e conferenze che possono rivelarsi interessanti come occasioni di networking.

 

3- Ottimizzare i tempi della ricerca
Per essere efficace, la ricerca di un nuovo lavoro deve essere costante. Una volta rientrati alla propria routine, è bene dedicare un po’ di tempo tutti i giorni al proprio upgrade professionale, inviando anche solo una candidatura al giorno. Questo aiuterà a non sentirsi eccessivamente sovraccarichi, ma allo stesso tempo permetterà di portare avanti l’attività in modo fluido e continuativo.

 

4- Non avere fretta
Quando si decide di cambiare lavoro è naturale voler raggiungere l’obiettivo nel più breve tempo possibile. Tuttavia non bisogna cadere nella tentazione di inviare candidature a pioggia È sempre bene verificare, innanzitutto, la coerenza dell’annuncio con gli obiettivi di carriera che ci si è prefissati, ritagliandosi il tempo per personalizzare di volta in volta la candidatura. Se, ipoteticamente, si dà il via alla ricerca del nuovo lavoro a settembre, è bene considerare che l’opportunità giusta potrebbe arrivare non prima di gennaio.

 

5- Migliorare le proprie competenze
Durante la ricerca del nuovo lavoro è bene concentrarsi anche sulle proprie competenze professionali. Per questo potrebbe essere interessante approfittare dei nuovi corsi di aggiornamento o master che, generalmente, iniziano proprio in questo periodo e che possono rivelarsi fondamentali per dare un ulteriore upgrade al proprio profilo professionale. Inoltre, non vanno sottovalutate le opportunità offerte dall’attuale contesto lavorativo: può essere utile entrare, ad esempio, in contatto con i colleghi di altri reparti per avere un punto di vista privilegiato anche su attività di cui di solito non ci si occupa.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Come da manuale ora abbiamo in un colpo solo tutto quello che l'antibiblioteca di Eco suggeriva,
"L’anno bellissimo"  preconizzato dal presidente del Consiglio n. 1 ( Preconizzare = annunciare s
Il Fomc doveva scorrere via liscio senza particolari novità. Ed in effetti non sono successe de
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
E’ meglio comprare un’auto nuova o noleggiarla a lungo termine è la domanda che si è posta Alt
Ftse Mib: l’indice italiano è andato a testare nuovamente la trend line rialzista di breve period
Non potevo trovare migliore vigneta per sintetizzare la riunione del FOMC della Federal Reserve
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: apre debole l'indice italiano in attesa della Fed. Gli operatori attendono il meeting Fed