Ego International, Facebook e la nuova criptovaluta

Scritto il alle 14:58 da Redazione Finanza.com

Ego International, che da sempre è impegnata ad aiutare le PMI italiane a proporsi sui mercati esteri, è molto attenta anche alle novità del web e delle sue criptovalute

La criptovaluta di Facebook, secondo Ego International, presentata con il “White Paper” il 18 Giugno 2019 e probabilmente attiva nel 2020, rappresenta un progetto molto ampio ed ambizioso che terrà sicuramente conto degli errori fatti dalle predecessore in modo da creare una moneta virtuale forte e redditizia. Questo nuovo progetto di Mark Zuckerberg ha già interessato alcune delle più importanti aziende finanziarie come Visa, Mastercard e PayPal. Come ricorda Ego International, per Facebook avere l’appoggio di tali società è molto importante, in quanto forniranno la base a garanzia della moneta stessa.

 

Ego International l’obiettivo di Facebook nella creazione della criptovaluta Libra

 

Ego International sottolinea che per le aziende pronte a collaborare con Facebook s’instaurerà un rapporto a doppio nodo che permetterà di dare credibilità all’azione. Inoltre, le società che hanno previsto di farne parte, vedono nel social network le potenzialità di un colosso da 2.38 miliardi di utenti che potrà fare acquisti in una rete di pagamenti estesa. Ego International ricorda che Facebook non controllerà direttamente la valuta, né lo potranno fare le singole aziende che decideranno d’unirsi in consorzio; infatti ogni componente di tale associazione dovrà verificare le transizioni e registrarle, nessuno controllerà “Libra”, la criptovaluta. Facebook, per poter avviare il progetto nel migliore dei modi, sta cercando di recuperare la fiducia di tutti, utenti e aziende, dopo gli scandali che l’hanno fortemente danneggiata. Tenersi a distanza dal consorzio può sortire gli effetti sperati dallo stesso Facebook.

 

Ego International: come funzionerà la criptovaluta di Facebook

 

Ego International riferisce che secondo il Wall Street Journal, la nuova criptovaluta di Facebook, non sarà puramente virtuale ma ancorata ad una valuta reale. Non al solo dollaro, ma sarà determinata da un paniere di valute, in questo modo la nuova moneta non sarà dipendente da quella americana e avrà meno volatilità: incentivo all’uso come moneta vera e propria.

 

Ego International sottolinea che Facebook, per avere la stabilità necessaria e costruire il consorzio indipendente, sta prendendo contatti non solo con le società finanziarie ma anche con grandi player di altri settori come Stripe, Booking.com ed Uber. Ogni azienda che vorrà unirsi al consorzio dovrà acquistare un “nodo” al costo di 10 milioni di dollari. I nodi in totale saranno un centinaio e permetteranno a Facebook di far partire la nuova moneta con 1 miliardo di dollari.

 

Ego International: Facebook non farà parte del consorzio

 

Ego International sottolinea che però Facebook non farà parte del consorzio ma delegherà la gestione. Deterrà la tecnologia di base e rimarrà solamente la piattaforma su cui far transitare la nuova valuta. Senza Facebook, ricorda Ego International, il valore della moneta sarebbe nullo, quindi il social network ed il consorzio sono comunque legati a doppio filo. Trasformare Facebook in un e-commerce con all’interno 2.38 miliardi di utenti potrà rivelarsi una seconda importante fonte di guadagno, che andrà ad affiancarsi al settore pubblicitario.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Mentre dal governo confermano che Quota 100, l’anticipo pensionistico introdotto dall’esecutiv
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha chiuso in doji, candela che indica indecisione. Dinamica compren
Le attività dei 1.000 maggiori fondi pensione europei sono aumentate del 7% portandosi a più di 7
Fantastico, strategicamente ineccepibile, o Boris Johnson è uno dei più grandi strategist dell
A volte mi piace anche sperimentare proprio per meglio capire le dinamiche di alcune situazioni
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Rapido flash che è di tipo statistico che quindi può risultare assolutamente discutibile, ma r
Appuntamento lunedì 21 ottobre con il Webinar UniCredit. Ospiti Pietro di Lorenzo, che ci darà l
Ore 7,20 Queste le movimentazioni ad un giorno dalla scadenza. Su Fib, Stoxx e Bund aumento di con
Ennesima puntata della saga “Are you drowing in debt”, anche se ormai vi avrò annoiati con