Come arrivare a fine mese senza prosciugare il conto: 7 consigli per controllare le spese

Scritto il alle 10:08 da Redazione Finanza.com

Arrivare a fine mese sena prosciugare il conto può essere difficile, soprattutto quando ci sono spese impreviste o le vacanze da prenotare. Per evitare di arrivare a settembre abbronzati ma senza un soldo, ecco alcuni semplici consigli stilati da Tiendeo.it per pianificare al meglio le proprie spese e risparmiare.

1- Stabilire un budget mensile
Un trucco che funziona sempre è quello di spostare immediatamente i soldi dal conto corrente e metterli in un conto destinato al risparmio. Se si lascia a disposizione solo la quantità di denaro che si è disposti a spendere durante il mese, si tenderà a fare affidamento solo su quella con la possibilità di monitorare le uscite.

2- Ottimizzare la lista della spesa
La lista della spesa è un’ottima alleata contro gli acquisti compulsivi. Il supermercato è un luogo programmato per tentare anche le menti più integerrime. Uscire di casa con una lista e ovviamente rispettarla, permette di aver un’idea chiara di quello che si deve comprare, ovvero ciò che è necessario, e sapere in anticipo quanto si spenderà. La lista della spesa aiuta anche ad acquisire abitudini sane, come avere dei menù settimanali da rispettare.

3- Confrontare i prezzi, occhio alle promo e aspettare i saldi
Comparare i prezzi prima di comprare è fondamentale, e permette un enorme risparmio. Così come differenziare gli acquisti a seconda delle promo e attendere i saldi per comprarsi qualcosa prima delle vacanze. In questo modo si potrà pianificare una strategia d’acquisto che consentirà di risparmiare sia nella spesa di casa che nello shopping personale. Anche i negozi di seconda mano sono un’altra opzione da tenere in considerazione, sia per comprare che per vendere.

4- Evitare gli sprechi, comprare il necessario, fare la schiscetta
Numerosi studi dimostrano che la metà degli acquisti che si fanno non sono necessari. Siamo costantemente incentivati all’acquisto, credendo di avere bisogni che in realtà non abbiamo. Concentrarsi su ciò che serve davvero e imparare a non riempire frigo e dispensa per poi buttare. Quello che avanza dalla cena, il giorno dopo è perfetto per pranzare: una sana schiscetta è un’alternativa sana ed economica.

5- Energia, mobilità e internet
Spegnere le luci, chiudere l’acqua mentre non si utilizza, scegliere elettrodomestici in classe alta, sono solo alcune delle misure da prendere per risparmiare e non inquinare. Anche per quanto riguarda la mobilità, sostituire la macchina con mezzi pubblici o bici permette di ridurre ampiamente i costi (benzina e assicurazione sono dei costi annuali importanti). Altro costo fisso è rappresentato da internet e telefono. Le compagnie telefoniche sono spesso a caccia di nuovi clienti con offerte allettanti, dimenticandosi di prendersi cura dei propri clienti di sempre, controlla le tue bollette e cosa offre il mercato, e se così fosse prendi in considerazione di cambiare operatore.

6- Viaggiare low cost
Viaggiare a basso costo è possibile, grazie anche alla tecnologia. Esistono tante app infatti che permettono di farlo, ad esempio Couchsurfing, la piattaforma che permette di essere ospitato a cambio di offrire ospitalità. Oppure Moovit, che consente di muoversi agilmente in bici, a piedi o con i mezzi in oltre 800 città del mondo. Infine, non c’è bisogno di entrare in un bar e consumare per poter andare in bagno, perché Flush segnala i bagni pubblici della zona in cui ci si trova.

7- Pianificare
Pianificare è fondamentale. La tendenza di questi ultimi anni viene dal Giappone e si chiama kakeibo, per chi non ha ancora provato può essere una soluzione interessante per gestire entrate, uscite e obiettivi.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib: l'indice italiano tenta di confermare il break dei 22.000 punti ed oggi si porta sulla res
Negli ultimi anni in Italia la figura del manager ad interim ha acquisito maggiore rilevanza ed è
I mercati si sentivano come “in riserva”. Esaurite le spinte rialziste legate alle buone not
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: lo scorso 3 luglio l’indice italiano è riuscito a superare con volatilità e volumi i
Con la legge 28 marzo 2019, n. 26, è stato convertito, con modificazioni, il decreto legge n. 4/201
Prima di occuparci della presunta resurrezione di Deustche Bank o di brezel, alla fine dopo una
Small traders che tornano ad essere long. Il quadro tecnico del COT REPORT cambia pelle e potreb
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Per mesi sono stati i grandi protagonisti delle borse. A ragion veduta, visto che quando parliamo di