Black Friday e Cyber Monday: istruzioni per l’uso

Scritto il alle 10:02 da Redazione Finanza.com

Il Black Friday e il Cyber Monday offrono numerose opportunità per acquistare risparmiando. Tuttavia, districarsi tra offerte e rivenditori affidabili non è semplice e la fregatura è dietro l’angolo. A cominciare dai messaggi pubblicitari che spesso omettano di specificare che le offerte saranno applicate solo su una selezione di prodotti. Il rischio poi è che alcuni negozi alzino i prezzi prima di applicare gli sconti, vanificando così i vantaggi di risparmio. Ma sono gli acquisti online a riservare il maggior numero di insidie e per questo è utile tenere a mente, prima e al momento dell’acquisto, alcune accortezze utili ad evitare truffe e inconvenienti.

In questi giorni di Black Friday e Cyber Monday sono numerose le associazione dei consumatori (tra cui Codacons, Federconsumatori e Consumers For Digital Payments) che snocciolano consigli e mettono in guardia da possibili inganni. Suggerimenti che rimangono validi anche nella stagione degli sconti di fine stagione e in via generale per tutto il resto dell’anno. Li abbiamo confrontati e riassunti:

Ecco un decalogo per destreggiarsi tra le decine di “offerte imperdibili” che posso rivelarsi tutt’altro che affidabili:

1) Valutare da chi si acquista e acquistare solo da siti internet sicuri, protetti da sistemi di sicurezza internazionali, riconoscibile dalla presenza del lucchetto nella barra di indirizzo. Soprattutto se non si conosce il venditore, verificare che siano riportati correttamente i dati della società e dare un’occhiata ai feedback.

2) Metodo di pagamento. Sul web meglio pagare tramite paypal o carte prepagate (evitare carte di credito), e non comunicare mai i propri dati personali, sia via telefono, sia via mail

3) Verificare le condizioni di recesso applicate (anche online si ha a disposizione 14 giorni dalla consegna del prodotto per ripensarci e restituire quanto acquistato) e ricordarsi che la garanzia vale anche per i prodotti acquistati online

4) Sconto vero o falso? Verificare che lo sconto sia effettivo, controllando il prezzo originario del prodotto e la percentuale di ribasso. Non tutti i venditori indicano queste informazioni. Attenzione alle offerte che sembrano esageratamente vantaggiose e agli sconti troppo elevati, potrebbero nascondere una fregatura

5) Attenzione ai costi aggiuntivi. Controllare che il prezzo finale sia comprensivo di spese di spedizione o tasse (Iva)

6) Tutelare la privacy. Sul sito deve essere presente l’informativa dedicata alla privacy, obbligatoria per i venditori e-commerce. Il consiglio è di rilasciare solo i dati strettamente necessari per la transazione e la consegna dei beni

7) Leggere bene le informazioni del prodotto e prestare attenzione alle foto. Anche in rete le descrizioni devono essere complete ed esaustive comprendendo tutte le informazioni necessarie per capire la qualità di quello che si sta acquistando

8) Attenzione ai bonus e alle catene di Sant’Antonio. Sul web si stanno diffondendo siti specializzati in super offerte, dove è possibile trovare prodotti scontati fino all’80%. Spesso, però, dietro questi siti si cela il meccanismo della catena di Sant’Antonio che è alla base delle vendite piramidali. Lo sconto, infatti, si applica solo a chi convince altri “amici” a fare acquisti che, a loro volta, dovranno convincere tanti altri consumatori ad acquistare dal sito seguendo lo stesso schema.

9) Conservare una copia dell’ordine effettuato, e verificare che esista la possibilità di disdirlo senza pagamento di penali

10) I reclami. In caso di prodotto danneggiato o non conforme, il venditore ha l’obbligo di eseguire la riparazione o provvedere alla sostituzione della merce o, se non è possibile, applicare un’ulteriore riduzione del prezzo o restituire in toto quanto pagato. In caso di prodotti non richiesti, il consumatore non deve mai pagare nulla

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Tutti con l’attenzione rivolta al differenziale di rendimento 10y-2y. Altri invece preferiscon
Un weekend all'insegna del plastic free con centinaia di eventi previsti in tutta Italia, dalla
America first again. A qualunque costo, con qualunque mezzo. E noi siamo più grandi e potenti
Ftse Mib: l'indice italiano è riuscito a superare il ritracciamento di Fibonacci del 38,2% a 20.471
Fra il rapporto annuale sullo Stato Sociale fatto dall’Università la Sapienza il 29 maggio scorso
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Malgrado tutte le tensioni sull’Italia, una cosa la dobbiamo dire. Il BTP ci sta sorprendendo.
Ftse Mib: l'indice italiano riprova a infrangere l'area dei 20.500 punti, per mettere nel mirino i 2
In settimana, il buon Donald è tornato a farsi vivo, in molti non lo hanno notato, il mercato p
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u