Il futuro delle banche è di chi rinnova. E investe in Fintech (ricerca)

Scritto il alle 10:37 da Redazione Finanza.com


futuro tecnologia investimenti borsa banca banche fintech tech nerd computer pixabay 2016

Gli investitori privilegiano le banche più orientate al rinnovamento del loro modello di business, principalmente quelle che investono in iniziative Fintech. E’ quanto emerge da una ricerca effettuata da Excellence Consulting che ha analizzato i driver di valutazione di un campione di circa 20 tra le più importanti Banche europee con riferimento all’anno 2015.

“Quasi la metà delle banche che hanno dedicato a investimenti Fintech una percentuale dei ricavi superiore alla mediana del campione hanno anche ottenuto una migliore valorizzazione da parte del mercato” sottolinea l’analisi.

Meno significativi i risultati ottenuti applicando la stessa analisi ad altri driver di valore, quali: la dimensione dei ricavi (solo il 18% delle banche più grandi ha migliore valorizzazione); la qualità dei crediti (solo il 18% delle banche con migliore NPL Ratio ha migliore valorizzazione); la composizione dei ricavi (solo il 23% delle banche con maggiore incidenza dei ricavi da collocamento prodotti ha migliore valorizzazione); la crescita dei ricavi (solo il 30% delle banche con più elevati tassi di crescita ha migliore valorizzazione).

“I risultati della Ricerca sono altrettanto rilevanti perché si inseriscono in un quadro di progressiva disintermediazione delle Banche da parte di numerose start-up fintech che stanno acquisendo quote di mercato in ciascuna delle tradizionali aree di affari delle istituzioni creditizie. D’altra parte anche lo “Shadow Banking” è in costante crescita: Fondi pensione e Asset Management stanno sostituendo le banche nel finanziamento alle aziende più grandi e in parallelo stanno nascendo nuove iniziative di finanziamento per le piccole e medie aziende. Da ultimo il Crowfunding e il P2P Lending è previsto che crescano a ritmi significativi e anch’essi tenderanno a disintermediare le Banche”.

Secondo la ricerca è necessario che le Banche adottino un approccio gestionale “bifocale” combinando alla gestione ordinaria, finalizzata all’ottimizzazione dei risultati di breve termine del business attuale, anche un sistema di interventi orientati alla creazione del nuovo modello di business. Tali interventi dovranno prevedere l’attivazione o la partecipazione ad iniziative Fintech per ciascuna delle aree di business rilevanti per la Banca.

“Abbiamo analizzato le maggiori banche europee – afferma Maurizio Primanni, CEO di Excellence Consulting – per comprenderne i principali driver di valore, ossia i fattori che hanno maggiore incidenza sulla loro valorizzazione di mercato. Abbiamo scoperto che sono premiati gli Istituti che investono maggiormente in innovazione del modello di business attraverso l’attivazione o la partecipazione ad iniziative Fintech. I mercati ci dicono chiaramente che non siamo di fronte ad una fase congiunturale di difficoltà per le banche, ma che è necessario un profondo ripensamento di architetture societarie e modelli di business. I nuovi paradigmi gestionali delle istituzioni finanziarie saranno a nostro parere quelli che caratterizzano le attuali aziende Fintech, ovvero: specializzazione e verticalizzazione di più aziende su specifiche aree di business (es. servizi bancari e pagamenti, wealth management, financial advisory e trading, corporate banking e alternative financing, personal finance, etc); erogazione di una customer experience ad elevata personalizzazione sulle esigenze dei clienti; outsourcing delle attività e dei sistemi informatici di back-office a ridotto valore aggiunto, investimento sullo sviluppo di nuove piattaforme agili, modulari e flessibili, architettura di “prodotto aperta” che ricomprende sia prodotti propri sia di partner commerciali. I mercati ci dicono che questa è la via  per coniugare basso assorbimento di capitale, servizio al cliente d’eccellenza, costi d’esercizio sostenibili e conseguentemente buona profittabilità”.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib: al termine della scorsa settimana l’indice italiano ha raggiunto un nuovo massimo annuo
La scadenza opzioni gennaio ha visto gli indici azionari fermarsi su importanti posizionamenti di op
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Diventa naturale aspettare una fase correttiva dopo una corsa infinita che sembra non finire mai
Come si cambiano gli Euro in criptovalute ? E poi, una volta cambiati, si può fare l’operazione
Uno non fa in tempo nemmeno a scrivere che il denominatore di tutte le più grandi crisi della s
Una economia sostenibile in grado di tutelare l’ambiente, anche se più lenta, sarebbe priorit
Ricordiamo che domani 21 gennaio alle 17.00 ci sarà il webinar UniCredit con ospite Eugenio Sartore
Guest post: Trading Room #348. Continua la corsa per i mercati finanziari e anche per la borsa ita
Analisi Tecnica La spinning top ha fatto il suo dovere introducendo l'indecisione cha ha poi portat