Tornano a crescere gli importi medi nelle richieste di prestiti (Italia)

Scritto il alle 10:54 da Redazione Finanza.com

Secondo quando diffuso dall’Osservatorio sul credito al consumo di Prestiti.it e Facile.it le cifre medie dei prestiti sono cresciute del 7,7% negli ultimi sei mesi.

L’analisi, come precisato in un comunicato, è frutto della ricerca effettuata su un campione di 30 mila domande di prestito presentate nel periodo compreso tra ottobre 2015 e marzo 2016, periodo in cui l’importo medio che gli italiani hanno cercato di ottenere ammonta a poco più di 11.000 euro, quasi 1.000 euro in più di sei mesi fa.

Il profilo tipo di chi chiede accesso al credito resta, tuttavia, pressoché identico: parliamo di un uomo – lo è il 73,4% del campione esaminato, contro il 26,6% di donne – ha 42 anni e vorrebbe ripagare il denaro ricevuto contando su uno stipendio di circa 1.550 euro mensili (+1,8% rispetto alla precedente rilevazione); la maggiore richiesta di denaro si converte in un leggero incremento dell’arco temporale in cui avverrà il rimborso: serviranno infatti 66 rate (quindi cinque anni e mezzo) per rimborsare il debito.

Le finalità che spingono gli italiani a richiedere un finanziamento rimane la necessità di ottenere liquidità da gestire in autonomia la motivazione più comune al momento del preventivo. Si riduce il divario con quella che è la seconda finalità più ricorrente, ossia l’acquisto di auto usate . Seguono la ristrutturazione di immobili mentre cala sensibilmente la richiesta per consolidamento dei debiti. Stabili i prestiti per arredamento e quelli per pagare le spese mediche (4,7%).

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Cambia la situazione del COT Report della CFTC (Commodity Futures Trading Commission). Si inizia
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Sono stati mesi dove Wall Street sembrava a livello grafico, disegnata col righello. Finalmente qu
Analisi Tecnica Scadenze tecniche venerdi e aggiornamento del del dato dal future (scadenza dicembr
Fino a qualche giorno fa Evergrande era per molti la più sconosciuta società del pianeta. In r
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano
Ieri sono uscite le vendite al  dettaglio in America, tutto come previsto un mese fa, quando ab
Signori, siamo di fronte ad un problema. Impercettibile, perché stiamo parlando di un qualcosa
Il ribasso del titolo Enel ha messo in apprensione più di un operatore. Enel, insieme alle sue cont
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u