BorsadelCredito.it: rendimenti al 5% con l’economia reale

Scritto il alle 10:36 da Redazione Finanza.com

Far fruttare i propri risparmi prestando soldi alle aziende sane: tutti i vantaggi di BorsadelCredito.it, la piattaforma web di Peer to Peer Lending.

Far rendere i propri risparmi oltre il 5%? È possibile e non serve rischiare di perdere tutti i propri soldi.
Esiste qualcosa di molto semplice e sicuro: si chiama Peer to Peer Lending e BorsadelCredito.it è la prima piattaforma italiana che offre questo servizio! Questo marketplace digitale si basa sulla strategia finanziaria innovativa di Peer to Peer Lending ed è nato con l’intento di soddisfare le esigenze di liquidità delle aziende favorendo al contempo investimenti proficui e poco rischiosi.

 

La sharing economy applicata al mondo della finanza

Il Peer to Peer Lending è una formula che nasce nel solco della sharing economy e ricalca un modello alternativo di credito alle imprese che nei paesi anglosassoni, in Asia e in tutta l’Europa continentale sta ottenendo un successo dilagante.
Il funzionamento è molto semplice: BorsadelCredito.it permette ai privati di investire e far crescere i propri risparmi finanziando le imprese italiane, che grazie a queste risorse hanno maggiori opportunità di accesso al credito.

 

Perché prestare i propri risparmi su BorsadelCredito.it?
I privati (o le persone giuridiche) che scelgono di investire attraverso BorsadelCredito.it ottengono un rendimento elevato, mediamente superiore al 5% annuo. Altro punto di forza del servizio, oltre al ritorno economico, è la trasparenza sull’allocazione del prestito: il prestatore sa sempre a quale impresa ha prestato, contribuendo direttamente alla crescita dell’Economia Reale.

Il P2P Lending offerto da BorsadelCredito.it, la cui attività è autorizzata e vigilata da Banca d’Italia, si occupa di minimizzare al massimo i rischi relativi all’investimento, con tre concetti fondamentali:

 

  • diversificazione: la piattaforma punta ad una diversificazione estrema dell’investimento in una singola azienda fino all’1% del capitale investito, diluendo il rischio;
  • selezione: ciascuna impresa richiedente viene valutata scrupolosamente – anche attraverso algoritmi di analisi semi-automatici – per verificarne l’affidabilità nella maniera più puntuale possibile;
  • fondo di protezione: ogni impresa che ottiene credito versa un premio calcolato sulla base del rischio e volto ad alimentare un Fondo speciale (“Fondo Protezione Prestatori”), utilizzabile in caso di possibili default successivi alla realizzazione di rapide verifiche di recupero crediti.

 

Inoltre si tratta di un investimento che non comporta vincoli: la liquidità libera si può sempre ritirare in maniera immediata, senza alcun costo. Ma visto che l’obiettivo è allocare velocemente l’investimento (per impegnarlo in prestiti ci vuole non più di qualche settimana), nel caso di necessità esiste un mercato secondario, dove i prestatori possono cedere i propri prestiti ad altri prestatori, liberando il proprio denaro.

 

Credito per le imprese
Attraverso questo meccanismo, le imprese in salute possono ottenere finanziamenti con tempi di attesa minimi: la piattaforma web fa incontrare infatti le richieste di credito delle aziende (oltre 10mila in soli due anni) con le offerte dei prestatori.

Le imprese richiedenti possono ottenere liquidità in tempi brevi, evitando iter burocratici complessi: la procedura telematica è semplificata e gestita seguendo i massimi standard di sicurezza tecnologica, pensata per imprenditori che vogliono ricevere rispose certe e celeri.
A beneficiare dei servizi offerti sono generalmente piccole e medie aziende, attive da almeno 12 mesi e con un fatturato sempre adeguato a sostenere il debito richiesto.

 

Curiosi? Vi raccontiamo tutto in un livemeeting!
Se già state pensando di investire nell’economia reale, se volete saperne ancora di più o se volete interagire con BorsadelCredito.it, il 15 Marzo avrete la possibilità di togliervi ogni curiosità ponendo le vostre domande direttamente ad Antonio Lafiosca, socio e COO di BorsadelCredito.it, che sarà in diretta sul forum di FinanzaOnline dalle 15.00 alle 17.00.

L’evento sarà aperto a tutti, ma ricordatevi che per poter inviare le vostre domande è necessaria la registrazione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
1 commento Commenta
grande mur
Scritto il 10 marzo 2016 at 18:24

In home page dichiarano gia’ 10.000.000€ di prestiti effettuati. Poi guardi le statistiche e hanno erogato poco piu’ di 850.000€. Mah…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Articoli dal Network di Finanza.com
Settembre può essere il momento giusto per cercare e trovare un nuovo lavoro e dare slancio all
Ftse Mib: l'indice italiano apre in rialzo e si riporta sopra i 22.000 punti. I livelli da monitorar
Oggi poche novità, in quanto ieri c'è stata la solita riunione della Federal Reserve, dove tra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: operatori cauti in attesa delle decisioni del Presidente della Fed. I mercati scommettono
I fondi negoziali della previdenza complementare non sono a prestazione definita. Sono a prestazione
Tutti in attesa della risposta di Powell dopo il convinto sostegno espansivo fronte BCE di Dragh
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Nell'articolo di questa mattina siamo stati profeti, rischio di mancanza di liquidità sui merca
Continuiamo la nostra serie di articoli sugli errori che fanno alcune persone usando le criptovalu