Chi è Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, presidente di Reyer e Umana

Scritto il alle 12:39 da Redazione Finanza.com

Il 14 giugno 2015 le urne hanno dato il loro responso e consegnato la città di Venezia a Luigi Brugnaro che per i prossimi 4 anni sarà sindaco, grazie ale 34.805 preferenze chei cittadini gli hanno accordato, preferendolo al candidato di centrosinistra, l’ex magistrato Felice Casson.

Brugnaro è un volto nuovo della politica in quanto, fino a questo momento, non era mai sceso in campo “limitandosi” a fare l’imprenditore e a ricoprire cariche direttive all’interno di Confindustria Venezia.

Il nuovo sindaco di Venezia nasce il 13 settembre 1961 a Mirano in una famiglia tradizionale – sua mamma è una maestra elementare mentre il papà è un sindacalista nell’azienda Montefibre – e si diploma al liceo scientifico per poi iscriversi alla facoltà di architettura allo IUAV. Dopo la laurea fonda a soli 25 anni la società Everap che si occupa di creazione di reti commerciali ma è 9 anni dopo che avviene la svolta quando decide di creare Umana, società che si occupa di lavoro interinale che ad oggi ha più di cento filiali in tutta Italia e un fatturato di circa 300 milioni.

Nel tempo le sue doti imprenditoriali emergono talmente tanto da essere chiamato nel 2009 a guidare la sezione veneziana di Confindustria, incarico che ricopre fino al 2013 e contemporaneamente viene chiamato- nel 2012 – nel direttivo nazionale da Giorgio Squinzi.

Ai suoi successi imprenditoriali si affiancano quelli sportivi. Nel 2006, infatti, decide di acquistare la squadra di basket della città, la storica Reyer, che versa in una situazione critica dal punto di vista finanziario e rischia di non poter effettuare l’iscrizione al successivo campionato. Sotto la sua guida, il club risale ai vertici della pallacanestro nazionale, tornando a rinverdire i fasti ormai passati e dopo qualche stagione nella massima serie, arriva a disputare la semifinale del campionato di serie A, poi sfortunatamente persa contro Reggio Emilia.

Si aggiudica la carica di sindaco di Venezia al ballottaggio presentandosi con uno schieramento di centrodestra ma ha tenuto a precisare fin dal suo primo comizio di non sentirsi né un uomo di destra né di sinistra. Il suo programma elettorale si basa sulla volontà di voler riportare la città lagunare ad una condizione di normalità, dopo gli scandali della precedente amministrazione e l’ultimo anno di commissariamento, definito da tutti una vergogna.

Subito dopo la vittoria, Brugnaro si è dichiarato aperto al dialogo con le opposizioni che siano interessate al bene di Venezia e vogliano aprire un confronto positivo apportando idee nuove per il bene della città.

Fra i primi provvedimenti presi, la decisione di eliminare la Ztl a Mestre in quanto secondo il suo parere sta ulteriormente uccidendo il commercio lagunare e la volontà di rimettere la Marittima al centro delle priorità per quanto riguarda la questione delle navi in Laguna, affermando con forza che il Mose resta un’opera centrale e fondamentale per la città di Venezia e quindi va chiesto esclusivamente il parere agli ingegneri in merito alla decisione se far entrare o meno le navi nei canali veneziani.

Nel mese di luglio, dopo il fallimento e la mancata iscrizione del Venezia calcio al campionato di Lega Pro, Brugnaro, in qualità di sindaco ed incaricato secondo le norme federali, si è attivato per ridare alla città lagunare un club calcistico. Operazione riuscita poiché il club neroverde è passato nelle mani di una cordata americana.

Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Tutto in una notte. Dall'Asia, passando dall'Europa per poi arrivare agli USA. La paura per la var
La variante sudafricana diventa il detonatore che il mercato stava aspettando. Un violento impul
Come volevasi dimostrare, neanche il tempo di lasciare che gli americani si gustassero il loro t
Ftse Mib. Nelle ultime sedute sono scattate prima le prime prese di beneficio che hanno portato il
In questa fase dove sui mercati continuano a susseguirsi correzioni e rimbalzi, mi sembra abbast
Dopo la giornata asfittica di ieri che non ha dato spunti operativi per effetto della festività ame
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Silenzio religioso! Mentre in America, l'inflazione si mangia il tacchino e il tacchino si mangi
Opzioni e Future 25 Novembre. Giornata di ieri molto particolare che ha visto gli indici europei
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u