Expo 2015: Il padiglione Unione Europea (UE)

Scritto il alle 16:45 da Redazione Finanza.com

Il tema del padiglione dell’Unione Europea ad Expo 2015 è forse il miglior biglietto da visita per spiegare la struttura e la filosofia di questo padiglione che non rappresenta una nazione – come avviene in tutti gli altri casi – ma piuttosto una realtà politica e culturale che forse fatica ancora ad essere pienamente compresa. “Coltivare insieme il futuro dell’Europa per un mondo migliore” – il concept, appunto, del padiglione europeo – diviene allora non solo una tematica legata al cibo ma anche e soprattutto un invito a far crescere l’Europa sempre di più, come unità, come cultura, come concetto globale.

Il padiglione dell’Unione Europea si chiama Spiga d’Oro. Per la sua realizzazione i tempi sono stati piuttosto lunghi in conseguenza di alcune problematiche tecniche ma comunque alla fine l’inaugurazione è stata fatta nei tempi stabiliti e il 9 maggio c’è stata anche la sua inaugurazione. Il nome è stato scelto proprio per celebrare la vita – la spiga di grano – e la gioventù dell’Unione Europea in quanto entità – da qui la scelta delle due mascotte molto giovani.

In realtà si tratta di una struttura ospitata all’interno del Padiglione Italia, proprio a voler sottolineare questo legame indissolubile con la nazione ospitante. A supervisionarne i lavori è stato David Wilkinson, commissario generale UE per la partecipazione all’Esposizione Universale 2015. Il percorso interno, invece, che prevede un dipanarsi fra gli argomenti principali come il cibo, l’alimentazione, la Comunità e la popolazione europea, è stato ideato da Matteo Pederzoli.

Il padiglione è stato inaugurato da Federica Mogherini, rappresentante degli affari esteri della UE, che ha voluto anche spiegare il senso del padiglione e della presenza dell’Unione Europea a Expo2015: in particolare, cercare di ridare slancio all’Unione Europea in un momento in cui il concetto di identità comunitaria vive un periodo di profonda crisi.

Il padiglione ha due simpatiche mascotte, Sylvia e Alex, che attraverso una serie di filmati aiutano il visitatore a ripercorrere la storia dell’Europa, della Comunità e dei suoi abitanti. Ma è soprattutto sul concetto di futuro che si basano gli sforzi maggiori. In particolare, colpisce l’iniziativa che vede il Padiglione UE essere un pò il centro di raccolta per tutti gli altri dell’Europa. In particolare, è chiesto a tutti i visitatori di portare nel padiglione fortemente voluto dai vertici dell’Unione Europea qualcosa che – presa dal padiglione di un altro paese europeo – possa ricordare e rappresentare proprio quella nazione. L’idea è che una volta conclusa l’Esposizione Universale 2015, il padiglione UE sia il “riassunto” dell’intera Unione Europea con una serie di oggetti raccolti che ne rappresentano tutti gli stati membri.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
24 Luglio. Veloce analisi intermarket di S&P500 relativamente alla scadenza trimestrale Sette
Ftse Mib. All’inizio della settimana l’indice italiano è stato travolto dalla volatilità fino
Continua con esasperante monotonia il mood dei mercati. Ricordo che i titoli Europei si trovano e
Tempi difficili direbbe oggi Dickens, tempi pericolosi il Manzoni che ricordano la storia  dell
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Ripartiamo con le consuete analisi intermarket sul mercato azionario. Il primo titolo analizzato
Spesso mi accorgo che in molti non ci fanno caso, alcuni perché la materia è complessa, altri
Mercati sempre molto forti, in pochi giorni hanno recuperato importanti aree di prezzo mettendo a se
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Pietro di Lorenzo, trader professionista e fondatore SO