Niente multa se posteggi su strisce blu? Ecco quando e come

Scritto il alle 10:43 da Redazione Finanza.com
Strisce blu: il Ministero prova a chiarire

Niente multa se l’auto rimane parcheggiata all’interno delle strisce blu oltre il limite di tempo già pagato: è stato il Ministero dei Trasporti, con la nota n. 53284/2015, a rendere pubblica la sua posizione in merito alle sanzioni comminate in questa situazione che, a questo punto, diventano illegittime.

Il caso era già stato affrontato lo scorso anno dal dicastero ma, nel marzo 2014, si era limitato ad un semplice comunicato stampa, dunque privo di valore giuridico. Di conseguenza Comuni e Prefetti avevano continuato ad applicare l’orientamento normativo, con l’elevazione di sanzioni, secondo il Codice della Strada, nel caso di sosta prolungata oltre l’orario per il quale si sia provveduto a pagare regolare tariffa.

Ora invece, in virtù di un quesito formulato dal Comune di Lecce, la cui richiesta era in merito alla chiarificazione del termine “sosta regolamentata”, il Ministero ha specificato: la sosta sulle strisce blu è «regolamentata» quando il pagamento è previsto solo in determinate fasce orarie, per alcuni giorni della settimana (spesso i feriali) o per determinate categorie di veicoli. In presenza di tali parametri, riportati all’interno del regolamento comunale, allora la sanzione di Euro 25,00 può essere elevata al proprietario del veicolo (euro 41,00 se non viene pagato nemmeno un minuto).

Pertanto, in caso di parcheggio oltre il limite di tempo, l’ente gestore delle strisce blu potrà richiedere il pagamento della sosta ulteriore, eventualmente maggiorata di una penale, in quanto il “reato” è di inadempienza contrattuale.

In tutti gli altri casi, ove il parcheggio è a tempo indeterminato, la multa è illegittima: per l’automobilista vi è la possibilità di impugnare la sanzione al Prefetto entro 60 giorni, oppure al Giudice di pace entro 30 giorni. Se invece la multa è già stata pagata, non è possibile fare alcun ricorso.

Difficile però pensare che il dibattito possa considerarsi concluso: per i sindaci infatti, potrebbe essere complicato recuperare le somme dovute in conseguenza di un “contratto non rispettato” con l’automobilista: si attende allora dal Parlamento una normativa chiara che possa dirimere definitivamente la questione.

 

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
L'inizio dell'autunno coincide con una situazione tecnica quantomai interessante. Ma allo stesso t
Anni e anni passati a navigare controcorrente, sul tavolo un'unica mappa, quella della storia, l
Ftse Mib: dopo aver testato il supporto di breve a 21.795 punti, l'indice italiano ha superato nuo
Il governo Conte 2 ha finalmente riunificato nella sua persona il confronto con le parti sociali che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Settembre può essere il momento giusto per cercare e trovare un nuovo lavoro e dare slancio all
Ftse Mib: l'indice italiano apre in rialzo e si riporta sopra i 22.000 punti. I livelli da monitorar
Oggi poche novità, in quanto ieri c'è stata la solita riunione della Federal Reserve, dove tra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: operatori cauti in attesa delle decisioni del Presidente della Fed. I mercati scommettono