Jack Dorsey, il fondatore di Twitter: scopriamo chi è

Scritto il alle 12:57 da Redazione Finanza.com

Su Jack Dorsey, co-fondatore di Twitter, sono sorte diverse leggende nel corso della sua carriera: quella secondo la quale nel party organizzato per il lancio di Twitter abbia talmente alzato il gomito da arrivare a procurarsi un trauma cranico per una caduta. O quella secondo cui è un incallito donnaiolo pieno di sè che ha solo i soldi come pensiero. Per alcuni ha invece un talento paragonabile a quello di Steve Jobs.

Stiamo parlando di quello che è universalmente riconosciuto come il “papà” di Twitter, ovvero il quasi quarantenne Jack Dorsey, essendo nato il 19 novembre del 1976 a Saint Louis e che recentemente è stato richiamato nel ruolo di CEO, anche se ad interim. Dopo il licenziamento di Dick Costolo la scelta è infatti caduta su Dorsey, il quale dovrà guidare l’azienda in questo difficile momento di transizione.

Ma chi è Jack Dorsey? Secondo alcuni tra coloro che hanno seguito la nascita del famoso social network si è semplicemente di fronte ad una persona tutt’altro che geniale e che ha solo “saputo cogliere l’occasione della vita”. Come se non bastasse, secondo molti l’idea di Twitter non è assolutamente da attribuire a lui ma, al contrario, all’altro co-fondatore, ovvero Noah Glass. Infatti i detrattori ritengono che il concept non solo dal punto di vista concettuale ma anche grafico non sia da attribuire a Dorsey. Tuttavia Glass, dopo il lancio ed il successo del microblog, si sarebbe ritrovato emarginato.

Proveniente da una famiglia cattolica di ceto medio, Dorsey a scuola si segnala per il fatto di non legare molto con i compagni. Chi lo avrebbe mai detto che quel ragazzo taciturno sarebbe diventato un uomo il cui patrimonio è stimato in centinaia di milioni di dollari? E la sua scalata al successo sembra destinata a non fermarsi nonostante le difficoltà recenti di Twitter, visto che ha dichiarato che un giorno la sua intenzione è di candidarsi a sindaco di New York.

Ma le opinioni su di lui sono, come detto, discordanti. Recentemente è stato accusato di sessismo. La causa? La mancata presenza di figure femminili in quello che è il consiglio d’amministrazione della sua creatura. Ma Dorsey non sembra curarsene troppo, visto che ha affermato che “la discriminazione di genere non gli interessa”.

Una cosa che invece sembra interessargli davvero? I soldi, se si pensa che il patrimonio stimato ammonterebbe a circa 300M di dollari. E per farne sempre di più la sua creatività non è mai rimasta ferma, tanto che nel 2009 diede vita ad un’ulteriore creatura, “Square”, un piccolo gadget per iPhone, iPad e smartphone Android che si collega al cellulare mediante il jack audio, un’innovazione nel mondo del mobile payment che permette di leggere la banda magnetica della carta di credito tramite smartphone.

Ma sicuramente Twitter rimane la novità nel mondo dei social network: la possibilità di raccontare in soli 140 caratteri ha reso più facile l’informazione, tanto che il mondo del giornalismo e della politica lo hanno sempre più adottato come sistema di comunicazione. E ha dato vita alla moltiplicazione di account creati solo per determinati eventi come ad esempio Expo 2015.

Quello che è certo è che Dorsey sembra fare di tutto per rendersi antipatico: una delle sue uscite più note è quella relativa al segreto della sua scalata verso il successo. A suo dire tutto si spiegherebbe con il fatto di bere solo ed esclusivamente vino rosso, accompagnato da limone e acqua. Probabilmente essere simpatico non è il primo dei suoi pensieri, ma questo non deve interessare molto al consiglio di amministrazione di Twitter, che lo ha infatti richiamato per andare a coprire il delicato ruolo di CEO a partire dal prossimo 1° luglio in una fase non proprio positiva per il noto “social”.

Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi