Assenza dal lavoro per malattia del figlio: le norme

Scritto il alle 07:13 da Redazione Finanza.com

I permessi di assenza dal lavoro in caso di malattia del figlio: quando scattano, i giorni, le fasce d’età, la retribuzione, il caso del figlio con handicap

L’assistenza del figlio malato è possibile grazie al diritto di astensione dal lavoro. Lo stesso è da commisurare all’età del bambino e comporta conseguenze diverse a seconda se si sia dipendenti del settore privato o pubblico.

Chi può chiedere il permesso

I permessi sono riconosciuti ad entrambi i genitori, anche adottanti o affidatari, che possono usufruirne in modo alternativo e mai contemporaneamente.

Malattia del figlio: cosa si intende

Secondo la circolare del Ministero del Lavoro 79/76 si verifica una patologia che fa sorgere il diritto di astenersi dal lavoro quando vi è uno stato peggiorativo della salute, dovuto ad un’alterazione anatomica e funzionale dell’organismo. È prevista la possibilità di usufruire del diritto di astenersi per malattia del figlio anche nel caso in cui venga prescritta una cura elioterapica: solo in questo caso è possibile usufruire del permesso per soggiorni al mare o in montagna con il figlio.

In merito all’arco temporale del permesso occorre fare delle precisazioni circa l’età del figlio. Fino al compimento del terzo anno di vita del bambino, è possibile usufruirne in modo illimitato. Dai tre agli otto anni del bambino invece il limite temporale è fissato in un totale di cinque giorni lavorativi l’anno per ciascun genitore. A tal proposito il Jobs Act del Governo Renzi prevede l’estensione del congedo parentale facoltativo fino ai 12 anni e quello parzialmente retribuito al 30% dagli attuali 3 anni a 6 anni. Tuttavia la norma non è stata ancora attuata in maniera definitiva, pertanto al momento non risulta applicabile.

Retribuzione: si e in quale caso

L’assenza per malattia del figlio riceve un trattamento diverso in base al rapporto di impiego: se dipendenti del settore privato, durante il periodo in oggetto non spetta alcuna retribuzione economica, matura invece l’anzianità di servizio e contributiva, ma non le ferie e la tredicesima mensilità.

Diversa la situazione nel caso in cui si goda di un rapporto di pubblico impiego: in questo caso infatti fino al compimento del terzo anno di vita del bambino, per 30 giorni l’anno è possibile usufruire del permesso per malattia del figlio retribuito al 100%, mentre i giorni eccedenti non sono retribuiti. Dopo il compimento del terzo anno è anche per il pubblico impiego usufruire di soli 5 giorni l’anno, permanendo il criterio della non retribuzione.

Se il figlio si ammala durante il godimento delle ferie è possibile chiedere la sospensione delle stesse e quindi usufruire del permesso per malattia senza sfruttare le ferie.

Figlio con handicap: la legge cambia

Una normativa diversa si applica nel caso in cui il figlio sia portatore di handicap: in questa eventualità trova applicazione la legge 104 del 1992, che prevede l’applicazione del congedo, la cui durata ha due anni e può essere goduto anche in modo frazionato. A differenza del diritto di astensione per malattia del figlio, il periodo è retribuito qualunque sia il settore lavorativo di appartenenza. Non è riconosciuto il congedo nel caso in cui il figlio sia ricoverato in una struttura specializzata. Dai 3 ai 18 anni invece il genitore ha diritto al congedo per 3 giorni mensili che possono essere frazionati o continuativi. Oltre i 18 anni di età invece è possibile usufruire dei 3 giorni di permesso qualora il figlio sia assistito esclusivamente dal genitore.

Documentazione necessaria

Per ottenere il riconoscimento del diritto di astensione dal lavoro per malattia del figlio è sufficiente presentare al datore di lavoro il certificato medico. Non è prevista la possibilità di visite fiscali in quanto tale tipo di controllo è previsto solo nel caso di malattia del dipendente.

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
I bond con rendimento negativo. Erano un’astrusità ma erano realistici in un contesto di QE e
Oggi scadranno tutte le opzioni mensili su indici ed azioni. Si inizia alle 9,02 con le Mibo, si con
Uno dei tasselli più pesanti, conseguente della guerra Russo Ucraina, è sicuramente l’impenn
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Mercati che, dopo tre giorni di illusoria risalita, sono di nuovo ripiombati nel trend di fondo riba
Inutile ricordare che siamo grati agli amici di Hedgeye, grandi professionisti con il loro spett
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Quanto sta accadendo a livello macroeconomico è noto a tutti. Il rallentamento non è solo nei
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Renato Decarolis, trader professionista e formatore. A
Nulla di particolarmente interessante in questi  giorni, in cui i mercato continuano a provare