Expo 2015: Padiglione Malesia

Scritto il alle 17:58 da Redazione Finanza.com
Expo 2015: il Padiglione Malesia visto dall’alto

Lo scorso 8 maggio è stato inaugurato e aperto al pubblico il Padiglione della Malesia. Nel corso della cerimonia è intervenuto Muhyiddin bin Mohd Yassin, vice primo ministro, che ha introdotto il tema del padiglione malese ed ha poi innaffiato in maniera simbolica un seme collocato all’interno di un contenitore trasparente. Il seme rappresenta l’embrione di quello che diverrà l’albero della sostenibilità e nel padiglione i semi sono il tema ricorrente.

La sostenibilità è l’obiettivo che si è posta la Malesia per i prossimi anni, da perseguire attraverso la salvaguardia e un impiego razionale e responsabile delle risorse naturali. Il padiglione malese offre un ottimo spaccato di quello che è diventato oggi il Paese asiatico, una realtà che mischia gruppi etnici e religioni differenti e che punta molto sull’innovazione a livello tecnologico. I cittadini malesi convivono con una nutrita presenza di cinesi e indiani, ecco perché la Malesia rappresenta una visione piuttosto particolare del continente asiatico.

Il padiglione rispecchia dunque il multi-culturalismo che caratterizza il Paese, e di cui beneficia in primo luogo il settore gastronomico, grazie alle influenze provenienti da altre culture. Anche così si spiega la decisione di puntare sull’alimentazione sostenibile, fin dal tema scelto per il proprio spazio espositivo: “Verso un Ecosistema Alimentare Sostenibile”. All’interno del padiglione vengono illustrati sapori e tradizioni tipiche della Malesia, immersi in un contesto all’avanguardia a livello architettonico. Il messaggio lanciato al mondo è quello di uno sviluppo che sappia essere al tempo stesso innovativo e sostenibile.

L’ecosistema malese è proprio l’esempio di ciò che il Paese vuole comunicare: fauna e flora che riescono a prosperare anche grazie all’ampia bio-diversità che caratterizza il territorio. Non a caso la struttura del padiglione è ispirata proprio ad un seme ed è stata realizzata in legno lamellare, chiamato “Glulam”. Questa particolare tipologia di legno viene creata utilizzando materiali sostenibili che sono stati raccolti localmente. Un progetto che rappresenta in pieno il tema prescelto dalla Malesia, ovvero avanguardia tecnologica adoperando in maniera razionale e innovativa ciò di cui si dispone.

La struttura si ispira al seme che simboleggia la crescita e l’avvio di un percorso che dovrà valorizzare ciò che il seme stesso contiene al suo interno. Il padiglione è suddiviso in quattro ulteriori semi che rimandano alla foresta pluviale e ogni parte custodisce un contenuto diverso. Il primo seme illustra le diversità presenti nel Paese, mentre il secondo declina queste diversità in ambito alimentare, con riferimenti al cibo ma anche all’agricoltura.

Nel terzo seme viene mostrato l’impegno da parte del paese nella salvaguardia e protezione delle proprie foreste – fonte di benessere e salute – e dunque delle future generazioni. Il quarto seme è invece dedicato alla cultura, all’arte e alla musica che costituiscono parte dell’anima del Paese. A conferma dell’inclinazione verso il “melting pot” della Malesia, i piatti tipici locali (che potranno essere degustati all’interno del padiglione) sono preparati adoperando ingredienti italiani, pur rimanendo fedeli alle tradizioni e ai gusti originali.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Siamo arrivati ad un minimo ciclico e stiamo vedendo una ripartenza che ci terrà compagnia per
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
  Cosa è e come funziona la strategia RISK PARITY? Non poteva essere altrimenti, in un m
Ftse Mib: apertura debole per l'indice tricolore. I livelli da monitorare rimangono gli stessi. Al r
Il Bruco rivolgendosi ad Alice nel Paese delle Meraviglie le chiese: "Chi sei, bambina?    I
Fare delle previsioni sull’andamento dei mercati non è mai facile, e lo è ancora meno in que
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: al termine della scorsa settimana l’indice italiano ha raggiunto un nuovo massimo annuo
La scadenza opzioni gennaio ha visto gli indici azionari fermarsi su importanti posizionamenti di op
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u