Expo 2015: il Padiglione Qatar

Scritto il alle 07:26 da Redazione Finanza.com
Expo 2015: il Padiglione Qatar

Il Qatar è presente a Expo Milano 2015 con un Padiglione dedicato al tema “Seeding Sustainability. Soluzioni alternative per la Food Security”.
Lo Stato del Qatar partecipa all’Esposizione Universale di Milano al fine di rafforzare la propria presenza a livello mondiale come una “knowledge based economy”, senza dimenticare le sue radici culturali e passato.
Durante Expo Milano 2015, infatti, il Qatar vuole mostrare il suo impegno per una alimentazione sicura, sana e sostenibile.

Dalle sue serre, dai laboratori scientifici allo sport, il Paese si è impegnato a “seminare la sostenibilità”, attraverso soluzioni che siano socialmente, economicamente ed ecologicamente sostenibili.
Il Qatar è impegnato nella costruzione di una cultura di “vita sana” attraverso la promozione dello sport e della ricerca scientifica per la gestione responsabile delle risorse idriche, preziose per la sua terra.

Il Padiglione, che richiama la forma del cesto tradizionale “Jefeer”, è pronto ad accogliere gli oltre 24 milioni di visitatori previsti durante l’Esposizione Mondiale, con un’area pari a 2.451 metri quadri trasformata in un innovativo paniere alimentare.
Il concetto centrale dietro il padiglione del Qatar è infatti la trasformazione del souk tradizionale, simbolo storico del Paese, in un Jefeer, cesto di foglie di palma secche che rappresenta la conservazione degli alimenti, la diffusione di doni e lo scambio delle merci all’interno della comunità, in un modo innovativo, grazie ai contenuti altamente tecnologici e legati al tema “Seeding Sustainability. Soluzioni alternative per la Food Security”.
Un motivo in linea con il tema di EXPO, che sottolinea una forte attenzione alla cultura del cibo e delle tecnologie ad esso correlate: il Qatar infatti utilizza all’interno del Padiglione tecnologie modernissime che richiamano un approccio olistico alla sostenibilità, vere e proprie tecnologie verdi.

Gli ospiti Expo sono dunque accolti all’interno di un padiglione corredato da elementi simbolici, dal Jefeer agli arabeschi che richiamano la texture locale e i disegni: la connessione tra passato e futuro è presente in ognuno dei tre piani da cui è composta la struttura, dal souk tradizionale dove i visitatori possono entrare in contatto con la cultura locale fatta di tatuaggi all’hennè, accoglienza e tradizione culinaria.
L’esperienza all’interno del Padiglione sarà guidata da personale esperto e poliglotta: 10 hostess saranno a disposizione per accompagnare gli ospiti nei tre piani della struttura, garantendo una accoglienza di qualità che rispecchia l’apertura del Qatar verso il mondo.
L’apertura verso gli altri Paesi e la tipica accoglienza araba sono inoltre rappresentati dalla presenza del teatro Orix: il Qatar è infatti il primo Paese ad avere accanto al padiglione un teatro pronto ad ospitare eventi, anche degli altri Paesi presenti all’Esposizione Universale.

La valorizzazione e la conservazione delle risorse energetiche sono due concetti al centro del padiglione e che rappresentano l’impegno del Qatar per la ricerca: a causa della sua rapida crescita, il Qatar si trova ad affrontare le numerose questioni che coinvolgono la sicurezza alimentare che colpiscono oltre 60 paesi nel mondo. Gli sforzi del Qatar e i notevoli investimenti in questo senso portano quindi benefici in tutto il mondo, e dimostrano la capacità del Paese di attuare e diffondere il meglio delle loro scoperte.

L’innovazione e la ricerca per la sicurezza alimentare, la sanità e la nutrizione sono dunque al centro delle attività programmate dal Padiglione del Qatar in Expo. Gli ospiti sino ad ottobre verranno coinvolti su questi argomenti grazie allo sport, il patrimonio culturale del Paese, l’educazione e, naturalmente, l’innovazione e la tecnologia.

Il Padiglione del Qatar si compone di tre livelli con una superficie lorda di 2.451 mq, vicino al Teatro all’Aperto, la più importante sede di eventi Expo. Nelle vicinanze, la Collina del Mediterraneo e la porta d’ingresso orientale.

Expo 2015: dove si trova il Padiglione Qatar

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Puntata speciale con Michele Fanigliulo, analista di Intermonte Sim. Abbiamo visto i seguenti titoli
Rimango sempre più convinto che il mercato sia stupido, che le aspettative razionali sono una d
Sulle opzioni Mibo scadenza luglio si assiste ad un aumento di contratti put a strike 24500 e contra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Dopo il poderoso rimbalzo di ieri andiamo a vedere dove stanno togliendo o mettendo rischio gli oper
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Un fine settimana davvero interessante quello della settimana scorsa, interessante ed entusiasma
Settimana contraddistinta da debolezza e ribassi delle quotazioni. Probabilmente le chiusure di fine
Analisi Tecnica Ha tenuto la resistenza a 25780 creando un trading range di breve con un supporto