730/2015 spese sanitarie detrabili: quali, quanto e come

Scritto il alle 07:06 da Redazione Finanza.com

Spese sanitarie: la guida utile per compilare correttamente il 730/15

730/15: scopriamo quali spese sanitarie sono scaricabili

Le spese sanitarie sostenute dal contribuente e dai suoi familiari possono essere detratte ai fini del calcolo Irpef in modo da ridurne l’importo da versare. Le spese detraibili infatti sono quelle che possono essere sottratte dal reddito complessivo, in modo da avere una base imponibile inferiore su cui applicare le aliquote Irpef previste dalla legge. In questo modo il calcolo determinerà l’eventuale conguaglio a debito o a credito che vi sarà decurtato (se da pagare) o accreditato (se da ricevere perchè a credito) nella busta paga relativa al mese di luglio.

Spese detraibili

Secondo l’elenco fornito dall’Agenzia delle Entrate (vedi qui per importanti chiarimenti), sono detraibili le spese relative a:

Interventi chirurgici e specialistici.
Analisi di laboratorio, indagini diagnostiche o radioscopiche e visite specialistiche.
Ricoveri per degenza o operazioni chirurgiche presso strutture pubbliche o convenzionate.
Acquisto o affitto di dispositivi medici e protesici. Attestati da una fattura che riporti oltre al nome del contribuente o familiare, la descrizione dell’articolo, che deve essere contrassegnato dalla marcatura CE e deve essere conforme alle norme europee.
Prestazioni fornite da un medico generico o omeopata.
Acquisto di medicinali e di apparecchi medici, come il misuratore di pressione o la macchinetta dell’aerosol.
Ticket per medicinali o prestazioni avvenute nell’ambito del Servizio sanitario nazionale.
Trapianto di organi.
Assistenza da parte di personale qualificato.
Terapie riabilitative.

In presenza di disabili sono deducibili tutte le spese sostenute non solo per farmaci, visite mediche ed ausili medici, ma anche quelle relative all’assistenza infermieristica, riabilitativa e da parte di personale qualificato in qualità di educatore e addetto all’attività di animazione. Inoltre è possibile scaricare dal reddito anche l’acquisto di un cane guida (non vedenti) e le spese per l’acquisto di un’autovettura che si esprime in tre punti cardine:

– la detrazione dall’Irpef del 19% del costo del veicolo
– l’aliquota Iva agevolata del 4% (invece di quella ordinaria)
– l’esenzione dal pagamento del bollo auto e dell’imposta di trascrizione.

Documenti che attestino la spesa sanitaria del contribuente

La detrazione per le spese sanitarie per il 2015 è pari al 19%, senza il limite della franchigia pari a 129,11 euro previsto nel 2014. Per i disabili la deducibilità è totale. Per avere diritto a tali agevolazioni è necessario conservare ed allegare al modello 730 o Unico, i documenti che dimostrino le spese sanitarie sostenute nel 2014, come scontrini, fatture, ricevute quietanza e parcelle. Per quanto riguarda l’acquisto dei medicinali, è indispensabile il cosiddetto scontrino parlante, sul quale è indicato il codice fiscale del contribuente o del familiare, il tipo di farmaco e la quantità acquistata. Per le spese sostenute all’estero alla fattura deve essere allegato un documento con la traduzione in italiano, se redatta in inglese, francese, spagnolo o tedesco; qualora fosse in altra lingua occorre una traduzione giurata.

Come ottenere la detrazione

Per usufruire della detrazione è necessario riportare nel modello 730/2015, precompilato o ordinario, le spese sanitarie sostenute, compilando il quadro E ed inserendo nelle apposite voci i dati richiesti, che possono differenziarsi a seconda se riguardano le persone del nucleo familiare, esterne o la presenza di disabili.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 3 votes)
1 commento Commenta
marco
Scritto il 28 aprile 2015 at 09:02

Assurdo pensare che volendo fare la precompilata devo aspettare il 1° maggio per detrarre le spese mediche….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 4 votes)

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Pensando ai momenti di passaggio della vita, in cui si è realizzato un progetto o si è presa u
Al via la call for startup “Digital HR: Innovare per crescere”, lanciata da Eni in collabora
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue la fase correttiva con primo target 23.000 punti. In caso di br
Uno non fa in tempo neanche a preparare l'outlook 2020, con la famosa "PROFEZIA" che subito arri
La guerra commerciale è diventato un tormentone, e i mercati quasi sono assuefatti ai suoi alti
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: al via la fase correttiva sugli indici europei. Ora l'indice mira 23.000 punti e in caso d
In diversi paesi europei esistono già da anni forme di reddito di base che si accompagnano ad a
Ormai di parole ne abbiamo fatte troppe e sempre più spesso sui giornali gli stessi editori van