Expo 2015: -10 al via, 60% delle camere ancora libere

Scritto il alle 15:29 da Redazione Finanza.com
Camere: 60% libere a Milano per Expo

Expo 2015 vede il suo countdown segnare meno 10, ma il 60% degli hotel milanesi ha ancora camere prenotabili online. È quanto emerge dall’Osservatorio Trivago che ha analizzato la disponibilità media alberghiera e i prezzi a Milano per la prima settimana dell’evento (1-7 maggio). Il sold-out è ancora lontano dall’essere realizzato mentre le tariffe rimangono elevate: per la prima settimana si arriva ad una spesa media di 237€ a notte in camera doppia standard, +87% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per il primo maggio, giorno d’apertura, i listini toccano i 247€.

Prenotazioni: 60% di camere libere

Le prime indicazioni sulle prenotazioni vengono lette al momento come l’intenzione dei turisti di evitare la settimana inaugurale di Expo, in virtù del 60% di camere disponibili. Dall’1 al 7 maggio Milano registra una percentuale di strutture disponibili superiore a quella delle altre principali destinazioni italiane: Roma (34%), Firenze (38%) e Venezia (23%).

I Prezzi

Dando un’occhiata al livello dei prezzi per la prima settimana di Expo si nota una crescita del 87% rispetto alla stessa settimana dello scorso anno, con una spesa media di 237€ a notte per camera doppia standard. Nel dettaglio, per coloro che ricercano un hotel in questi giorni, il prezzo medio sulle diverse categorie alberghiere è di 145€ per gli hotel ad una stella, 165€ per i due stelle, 215€ per i tre, 303€ per i quattro e 592€ per i cinque. Più accessibili invece le altre province lombarde: pernottare a Brescia a maggio costa 86€ in doppia, Bergamo 93€, Varese 127€ e Monza 130€.

Francesi, i primi ad arrivare ad Expo

Considerando l’intera durata dell’evento (maggio-ottobre), tra i turisti stranieri, i francesi dimostrano l’interesse maggiore nei confronti di Expo, con un aumento delle ricerche verso Milano dell’80% rispetto allo scorso anno. I transalpini sono seguiti dai russi (+45%) e dai canadesi (+41%). Più titubanti sono invece i tedeschi il cui numero di ricerche è diminuito del 3% rispetto lo scorso anno; cala inoltre l’interesse dei turisti spagnoli (-19%) e di quelli olandesi (-21%).
Numeri positivi dal mercato italiano, dove le ricerche su Milano sono aumentate del 78% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Grazie a questo rinnovato interesse, il capoluogo lombardo si piazza al secondo posto tra le mete domestiche più ricercate dai connazionali dopo Roma, scavalcando Venezia e Firenze.
Milano, da sempre una tra le mete più amate nel nostro Paese, ora grazie all’Expo si prepara ad affiancare Roma, al primo posto tra le preferenze degli utenti italiani e stranieri”, commenta Giulia Eremita, Marketing Manager di trivago Italia. “Le polemiche legate ai ritardi dei lavori e le tariffe elevate hanno probabilmente rallentato gli arrivi per la prima settimana. Monitoriamo in maniera costante l’andamento delle ricerche e ci aspettiamo un aumento a evento iniziato.”

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
I grafici e le slide mi piacciono molto quando riescono a trasmettere con efficacia delle grandi
Ftse Mib. L'indice ha superato il 50% di Fibonacci a 19.818 punti, ma non è riuscito a tenere quot
Se Donald Trump continua a dire che si stanno ottenendo risultati eccezionali in ambito macro, f
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Qual è il tetto massimo, cosa comporta e quali sono le multe o sanzioni Anche se non è proprio
Al via la nuova edizione di Open-F@b Call4Ideas che quest'anno andrà a caccia di progetti, idee e m
Oggi è stato il giorno del BTP Futura e in molti si pongono la domanda SE conviene oppure no sott
Mentre in America ogni giorno è un record di contagi per il momento senza incremento dei decess
Mercati: apertura in forza in scia ai mercati asiatici, in particolare quelli cinesi sono in forte