Expo 2010 Shanghai: l’edizione dei records

Scritto il alle 13:19 da Redazione Finanza.com

Mancano ormai meno di tre settimane all’inizio dell’Expo 2015 di Milano, l’appuntamento più atteso dell’anno in Italia. Tuttavia per l’esposizione universale milanese sarà difficile battere l’Expo dei records, stabilito da Shanghai nel 2010: durante i sei mesi della fiera cinese i visitatori furono oltre 70 milioni. Il record precedente apparteneva all’edizione di Osaka, Giappone, del 1970, che superò di poco quota 64 milioni.

Per capire la portata del numero di visitatori richiamati dall’Expo 2010 – di cui hanno beneficiato non soltanto Shanghai ma anche le città più ricche del Paese – basta un semplice confronto: sono stati ben dieci volte di più rispetto al numero di visitatori giunti in Cina per le Olimpiadi che si tennero a Pechino nel 2008. L’elevato afflusso di turisti causò problemi a livello logistico, con code interminabili all’ingresso della fiera; la giornata che fece registrare la maggior affluenza fu sabato 16 ottobre 2010, con oltre un milione di persone paganti che si recarono presso il sito dell’Expo. Tale fu il numero di visitatori che colse impreparati gli stessi organizzatori, che si videro costretti ad annullare gli eventi in calendario.

L’Expo 2010 di Shanghai ha stabilito anche il record dell’edizione più costosa: per la sua organizzazione, infatti, l’investimento ammontò a 28,6 miliardi di yuan, all’epoca corrispondenti a 4,3 miliardi di dollari circa. L’edizione, a cui presero parte 192 Paesi e circa 50 organizzazioni internazionali si sviluppò su un’area divisa in cinque padiglioni principali a tema, ai quali si aggiungevano centinaia di altri padiglioni collaterali. Gli investimenti imponenti che servirono per la realizzazione della rassegna si riversarono anche sulla città di Shanghai, ed in particolare sul rifacimento dei due terminal aerei.

Il tema centrale dell’esposizione fu “Una migliore città, una migliore vita” ed i numerosi padiglioni espositivi furono collocati sulle due rive del fiume Huangpu che attraversa Shanghai. L’intera area destinata alla rassegna copriva oltre cinque chilometri quadrati ed era divisa in due parti: su una riva del fiume la sezione Pudong, vasta circa quattro chilometri quadrati, sull’altra riva la sezione Puxi. All’interno dell’area venne destinato anche uno spazio ad un museo sulle edizioni passate dell’Expo; inoltre venne previsto un parco di circa 15 ettari con l’obiettivo di conservare l’habitat naturale del fiume.

Il tema dell’edizione fu il miglioramento della qualità della vita urbana, attraverso due diverse tipologie di interventi: la riqualificazione del tessuto urbano già esistente e la pianificazione e lo sviluppo sostenibile nelle aree cittadine di nuova costruzione. All’edizione di Shanghai fecero ritorno fra i Paesi espositori gli Stati Uniti, a lungo assenti nelle precedenti esposizioni universali. Non poteva che essere da record anche la cerimonia di apertura, che si tenne il 30 aprile 2010: per poter rendere visibile lo show al più alto numero di persone, venne impiegato il più grande schermo a Led mai realizzato fino ad allora (ben 280 metri di base!), disposto sulla riva del fiume Huangpo; durante la cerimonia fasci di luce laser e fuochi d’artificio illuminarono praticamente a giorno per oltre mezz’ora il cielo di Shanghai.

Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib. Il ftse Mib interrompe la serie di 3 settimane negative consecutive grazie alla tenuta del
In questi giorni abbiamo avuto modo di tastare con mano cosa significa la parola “volatilità
Analisi Tecnica Deboli tentativi di ripartenza con la resistenza a 22120 a fare da padrona ... D
Settimana caratterizzata da un forte recupero dei prezzi che ha riportato gli indici azionari al di
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Si parlava del bottom la settimana scorsa, un punto da cui ripartire. E puntualmente il rimbalzo
Ftse Mib. Il ftse Mib continua nel suo movimento di consolidamento nei pressi del supporto statico p
Siamo ormai alla fine del trimestre, ultime operazioni di “window dressing” per migliorare l
Mercati azionari a due velocità: durante la sessione europea vengono trovati nuovi minimi relativi
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u