Australia: Visti temporanei flessibili per trovare lavoratori stranieri

Scritto il alle 14:30 da Redazione Finanza.com

Il portavoce del governo australiano ha annunciato la volontà dell’esecutivo di semplificare le procedure per l’ottenimento del visto nel paese da parte di lavoratori stranieri, con l’obiettivo di aumentare la competitività interna e l’innovazione. In particolare il governo ha intenzione di velocizzare l’iter di concessione del visto e di rendere più semplice l’esame in lingua inglese, da cui dipende l’ottenimento dello stesso.
Una scelta che potrebbe aprire interessanti prospettive per gli abitanti di molti paesi in cui il mercato del lavoro è in fase di stagnazione (come l’Italia, ad esempio) ma che è stata accolta con sfavore dai sindacati australiani.

Le reazioni dei sindacati australiani 

Il Presidente del Consiglio nazionale dei sindacati australiani ha definito assurda la proposta, ricordando che il tasso di disoccupazione in Australia ha raggiunto un livello d’allerta, pari al 6% (un dato in ogni caso nettamente inferiore, ad esempio, all’ultima rilevazione Istat, che ha stimato un tasso di disoccupazione in Italia pari al 12,6%), un dato “preoccupante” per i sindacati australiani ma eccellente se confrontato con quello presente in molti paesi europei, alla prese con la crisi più dura dell’era moderna, dopo quella del 1929. Secondo i sindacati australiani la ricetta per uscire dall’impasse sarebbe, al contrario, rendere più difficile l’ingresso di lavoratori stranieri. “Prima gli australiani” insomma, parafrasando uno slogan divenuto ormai celebre in molti paesi europei. In particolare i sindacati australiani temono che il ricorso incrementale a lavoratori stranieri possa provocare una conseguente erosione dei diritti dei lavoratori australiani, un meccanismo ben conosciuto dai lavoratori (soprattutto quelli meno specializzati) di molti paesi dell’Unione Europea, tra cui l’Italia. I sindacati chiedono al governo di vigilare sui salari dei lavoratori stranieri, che non devono essere inferiori a quelli dei lavoratori autoctoni (attualmente, a parità di mansione, gli stipendi in Australia sono doppi, in alcuni casi tripli, rispetto a quelli italiani). Critiche al governo anche per le modalità con cui è stata gestita la riforma del lavoro, che non è stata in grado di assicurare ai giovani australiani lavori appetibili, relegandoli al precariato. 

Come ottenere il visto Skillselect

Il visto può essere richiesto da lavoratori stranieri specializzati in determinati campi, indicati periodicamente dal programma e variabili a seconda delle esigenze del mercato del lavoro australiano. Requisiti necessari ed età massima dipendono dal tipo di specializzazione, ma generalmente è necessario possedere un’esperienza certificata pluriennale e un’età non superiore ai 50 anni. 
Una volta individuata la categoria di interesse è necessario compilare la “Expression of Interest”, un form online in cui il richiedente si mostra disponibile al trasferimento in Australia per motivi di lavoro. Le EOI vengono successivamente esaminate e i profili maggiormente qualificati ricevono un invito a presentare la domanda di visto.

Se vista questa novità volete provare a trasferirvi in Australia vi segnaliamo questo vecchio Focus su pro e contro di questa, eventuale, scelta:

http://redazione.finanza.com/2013/11/15/cervelli-in-fuga-australia-pro-e-contro-di-una-scelta-di-vita-parte-1/

Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Con questa citazione alla "Guido Meda" introduco il nuovo video di TRENDS che si preannuncia MOLTO
In Italia la “guerra alla liquidità” lasciata sul conto corrente è oramai un mantra per il sis
Ftse Mib. Dopo il test della trend line rialzista (avviata dai minimi di ottobre 2020 e confermata
Opzioni e Future 22 Ottobre. I principali indici azionari giovedì hanno avuto movimentazioni e c
China Evergrande Group ha fornito fondi per pagare gli interessi su un'obbligazione in dollari U
Cara Chiara, in questo momento non è facile per noi condividere la tristezza del nostro cuore,
Il futuro è incerto, da sempre, e mai come oggi ci sono tante varianti che possono condizionare
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Opzioni e future 21 Ottobre. Gli indici azionari mercoledì si sono stabilizzati in modo eterogen
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u