Apple: Tutto quello da sapere su iPad Air 2, iPad mini 3 e iMac Retina 5K

Scritto il alle 10:00 da Redazione Finanza.com

Periodo denso di novità in casa Apple. Il lancio del nuovo Iphone 6 è stato infatti solo l’inizio. La casa di Cupertino in queste settimane completerà il rinnovamento del proprio parco dispositivi in praticamente ogni settore in cui sia in competizione. Spazio, quindi, anche per iPad Air 2, iMac e iPad Mini.

I NUOVI TABLET

Con la riscoperta graduale dei tablet “classici”, quindi con meno compromessi sulle dimensioni dello schermo, era prevedibile che una delle novità più attese potesse essere il nuovo iPad Air 2. Così infatti è stato, e il nuovo nato in casa Apple sembra pronto a mantenere le aspettative, pur con la doverosa cautela da adoperare in attesa di collaudi sul campo più prolungati. iPad Air 2 monta i processori Apple della serie A8X, capace di offrire prestazioni superiori di oltre il 40% rispetto generazioni di CPU montate sui precedenti iPad Air. La promessa di Apple, “il tablet più sottile del mondo“, sembra avere ottime possibilità di essere rispettata. Con uno spessore di appena 6,1 mm, un peso di 437 grammi e un’autonomia praticamente invariata, l’iPad Air 2 sembra davvero avere le carte in regola per far presa sul mercato. Il prodotto sarà disponibile nelle versioni da 16 GByte (499 euro), 64 Gbyte (599 euro) e da 128 Gbyte (699 euro). Presentazione più in sordina, invece, per il nuovo iPad Mini 3. La sensazione è che la stessa casa madre possa aver deciso, nel prossimo futuro, di dismettere questa fascia di prodotti, spesso “schiacciati” dalla concorrenza da una parte di tablet più grandi e più performanti, e dall’altra di smartphone di dimensioni analoghe, che potrebbero rendere obsoleti i tablet mini. Le novità rispetto all’iPad Mini 2 sono infatti piuttosto limitate. La reale punta di diamante, presente anche nell’iPad Air 2, è rappresentata infatti dal Touch ID, la possibilità di sblocco tramite impronta digitale. I prezzi saranno di 399 euro per il modello da 16 GByte, 499 per il modello da 64 GByte e 599 per quello da 128 GByte.

IMAC RETINA 5K, GRAFICA SENZA COMPROMESSI

Non potevano mancare anche le novità nel settore desktop, cuore pulsante di quella Apple che nella prima metà degli anni ’80 contribuì alla definizione del concetto stesso di personal computer. A circa trent’anni di distanza, il capo area marketing della Apple Phil Schiller promette una nuova rivoluzione con il nuovo iMac Retina Display 5K. Già dalle caratteristiche si può capire come non sia affatto un semplice “rifarsi il trucco”. Nel nuovo iMac batte infatti un cuore Intel i5 da 3.5 GHz (con opzione per montare in alternativa un core i7 da 4 GHz), egregiamente aiutato da una scheda video AMD Radeon M290X (disponibile in alternativa la M295X). Potenza e qualità al servizio del nuovo display Retina 5K da 27 pollici, che promette scintille con la sua risoluzione massima di 5120×2880 per chi ha bisogno (o perché no, anche semplicemente voglia) di un altissimo dettaglio grafico. Completano il quadro due porte Thunderbolt 2 da 20 GBit/s, il doppio delle precedenti incarnazioni, e un’unità disco da 1 TByte con tecnologia Fusion Drive (SSD+normale disco fisso, per un più rapido accesso ai dati maggiormente utilizzati dall’utente).
Non solo iPhone 6, quindi, ma una serie di soluzioni che possono accompagnare l’utente in ogni fase delle sue ore lavorative e nel tempo libero, anche grazie al sistema iCloud che permette un’integrazione veloce e permanente fra tutti i prodotti Apple posseduti, migliorando la portabilità e la fruibilità di app, musica, video e dati di ogni genere.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Quando bitcoin fa dei movimenti troppo violenti, come quelle degli ultimi giorni (+12% negli ult
Ftse Mib: apertura debole per il paniere italiano che si riporta sotto 19.000 punti. I livelli da mo
Non è che ci sia molto da raccontare in questi giorni, sono sempre le solite cose, nel delirio
Sulle opzioni Mibo si assiste all'apertura di call a strike 20250 ed alla chiusura parziale di put a
Lo so che parlare di MES significa finire in un ginepraio ma quando iniziano a girare una serie
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib. Dal punto di vista grafico, l’indice italiano è inserito da alcuni mesi in una fase la
500 borse di studio per frequentare gratuitamente un percorso di formazione e diventare esperti di
Sulle Mibo movimentazioni piuttosto sottile ed in prevalenza sul lato call. Un piccolo accentramento