Ritorno a scuola con stangata da oltre 1.000 euro. Consigli per risparmiare

Scritto il alle 15:00 da Redazione Finanza.com

Scocca l’ora del ritorno dei ragazzi sui banchi di scuola e non mancano le sgradite sorprese per le famiglie che dovranno fare i conti con l’aumento dei costi medi per l’acquisto del materiale scolastico. Dai libri a tutto il corredo scolastico vario.

Astucci e diari sempre più cari
Nonostante la crisi, i prezzi di tali articoli, seppure in maniera contenuta, continuano ad aumentare. L’O.N.F. (Osservatorio Nazionale Federconsumatori) ha monitorato il costo dei materiali necessari agli alunni, registrando un aumento medio del +1,4%. La spesa per il corredo scolastico (più i “ricambi”) passerà da 499,50 euro dello scorso anno ai ben 506,50 euro di quest’anno. Ad aumentare in misura maggiore sono soprattutto i prezzi degli astucci pieni e dei diari. Più contenuti, ma pur sempre in aumento, i costi degli zaini.
Al corredo scolastico si deve poi aggiungere il costo dei libri. L’ONF calcola che quest’anno mediamente per i libri + 2 dizionari si spenderanno 529,50 euro per ogni ragazzo, il +1,6% rispetto allo scorso anno (calcolo effettuato prendendo in considerazione le diverse classi delle scuole medie inferiori, licei ed istituti tecnici).
Cifre sostanzialmente analoghe sono quelle snocciolate dal Codacons: per l’acquisto di penne, diari, quaderni, zaini, astucci, una famiglia media dovrà mettere in conto una spesa annua compresa tra i 450 e i 490 euro a studente, cui va aggiunta una spesa media per i testi scolastici tra i 300 e i 350 euro a seconda della scuola e del livello di istruzione, per un totale che va dai 750 agli 840 euro a studente, ma che può anche raggiungere i 1.100 euro a ragazzo.

Spese elevate per gli alunni delle classi prime, oltre 1.300 euro in prima liceo
Uno studente di prima media spenderà mediamente per i libri di testo + 2 dizionari 484 euro, +1,7% rispetto allo scorso anno. A tali spese vanno aggiunti 506,50 euro per il corredo scolastico ed i ricambi durante l’intero anno, per un totale di 990,50.
Un ragazzo di primo liceo spenderà per i libri di testo + 4 dizionari 799 euro, il +1,5% rispetto allo scorso anno con l’aggiunta di 506,50 per il corredo scolastico ed i ricambi, per un totale di ben 1.305,50.

CONSIGLI PER RISPARMIARE
Ecco alcuni consigli delle associazioni dei consumatori per risparmiare:
– Confrontare con attenzione i prezzi applicati nei diversi punti vendita.
– Si può risparmiare anche il 20-30% approfittando delle promozioni che vengono messe in campo in questo periodo: dai kit scuola (zaino, astuccio e diario) a partire da 29,90 Euro, all’opportunità di ottenere degli sconti “rottamando” lo zaino dell’anno precedente.
– Per non andare a scuola con lo zaino dell’anno precedente, senza però comprarne uno nuovo, si può sempre decidere di scambiare lo zaino con un amico o parente.
– Approfittare delle bacheche (fisiche o online, specialmente sui social network) che consentono lo scambio o l’acquisto di libri usati;
– Ricercare le promozioni messe in campo da librerie, punti vendita ed ipermercati che, ad esempio, offrono buoni sconto anche del 20% o un dizionario in omaggio;
– Acquistare i testi presso i numerosi mercatini dell’usato, che è possibile trovare anche su internet (facendo attenzione, però, alla questione delle edizioni aggiornate);
– Ove possibile, prendere libri e dizionari in prestito presso biblioteche, associazioni o conoscenti;
– Acquistare la versione elettronica dei libri di narrativa, risparmiando fortemente sul prezzo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Siamo arrivati ad un minimo ciclico e stiamo vedendo una ripartenza che ci terrà compagnia per
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
  Cosa è e come funziona la strategia RISK PARITY? Non poteva essere altrimenti, in un m
Ftse Mib: apertura debole per l'indice tricolore. I livelli da monitorare rimangono gli stessi. Al r
Il Bruco rivolgendosi ad Alice nel Paese delle Meraviglie le chiese: "Chi sei, bambina?    I
Fare delle previsioni sull’andamento dei mercati non è mai facile, e lo è ancora meno in que
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: al termine della scorsa settimana l’indice italiano ha raggiunto un nuovo massimo annuo
La scadenza opzioni gennaio ha visto gli indici azionari fermarsi su importanti posizionamenti di op
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u