Ipo Alibaba: ecco alcune considerazioni chiave per gli investitori (analisti)

Scritto il alle 17:54 da Redazione Finanza.com

Il roadshow di Alibaba prende il via oggi a New York. Venerdì scorso è stata fissata la forchetta iniziale, compresa tra 60 e 66 dollari, per i titoli del big cinese dell’e-commerce guidato da Jack Ma da collocare sul mercato. E secondo indiscrezioni stampa lo sbarco a Wall Street dovrebbe avvenire il prossimo 19 settembre. Pubblichiamo un commento a cura di Mark Hawtin, portfolio manager del fondo GAM Star Technology sulla quotazione di Alibaba.

L’Ipo di Alibaba è stata annunciata e avviata venerdì sera con una fascia di prezzo compresa trai 60 e 66 dollari, che equivale a una capitalizzazione di mercato compresa tra i 147 miliardi e i 162 miliardi di dollari. La dimensione dell’operazione è di circa 21 miliardi di dollari. Sarà la più grande quotazione mai avvenuta negli Stati Uniti dopo Visa del 2008 e la terza più grande dopo quella dell’Agricolture Bank of China nel giugno 2010 (22,1 miliardi) e della Industrial & Commercial Bank of China nell’ottobre 2006 (21,9 miliardi). E’ tuttavia possibile che un aumento della forchetta di prezzo, insieme ad un piccolo aumento della dimensione, potrebbe renderla la più grande operazione mai arrivata sul mercato.

A differenza di molte altre Ipo del settore tecnologico, Alibaba è estremamente redditizia. I ricavi del secondo trimestre annunciati la scorsa settimana ammontavano a 2,5 miliardi, pari a un fatturato annualizzato di 10 miliardi. Questo dato tuttavia fornisce una rappresentazione che sottovaluta notevolmente la dimensione del business, perché seguendo il modello Ebay, la società pubblica solo una quota di fatturato pari a circa il 2%. L’anno scorso il volume totale lordo di vendite (GMV) sui mercati Taobao e Tmall è stato in realtà pari a 248 miliardi. E’ ampiamente riconosciuto che questo dato è superiore al GMV combinato di Ebay e Amazon.

Le considerazioni chiave per gli investitori sono:

  • Corporate governance: l’Ipo è stata ritardata a causa di questioni relative alla governance e alle relazioni tra membri del management e la società, nonché a causa di questioni relative alla quota di profitti che la società deriva dalla sua società di servizi finanziari Alipay. Il mese scorso è stata modificata la percentuale che Alibaba riceverà dalle vendite di Alipay e che sarà pari al 37,5% dei ricavi totali, mentre in precedenza c’era una soglia massima di 6 miliardi di dollari. Questi problemi sono stati risolti con soddisfazione del Nyse, ma gli investitori restano consapevoli che l’intenzione iniziale di Alibaba era di quotarsi ad Hong Kong, ma che le autorità locali non erano soddisfatte rispetto alla corporate governance della società.
  • Mobile: Internet significa soprattutto mobile oggi e la crescita del mobile di Alibaba è spettacolare. Così come la pubblicità, tuttavia, il commercio elettronico mobile attrae un livello inferiore di commissioni. Nella relazione trimestrale di giugno 2014, se le commissioni complessive ammontavano a 2.18% del totale lordo venduto, le spese di telefonia mobile ammontavano a solo lo 0,98% del totale lordo venduto su mobile.
  • Hype: Si tratta di un’operazione affascinante che diventerà molto popolare. E’ quasi certo che la forchetta di prezzo salirà e sarà importante per gli investitori non farsi travolgere dal battage promozionale.

Le dimensioni di Alibaba, i margini e il profilo di crescita non sono dissimili a quelli Facebook. Come riferimento, Facebook ha attualmente una capitalizzazione di mercato di 200 miliardi di dollari e prevediamo un ulteriore rialzo vicino alla soglia di 250 miliardi di dollari. Sulla base dei comparables potremmo vedere Alibaba raggiungere lo stesso valore, o forse di più, se si considera la crescita più veloce dei ricavi. Ebay quota 14 volte il multiplo enterprise value (EV / EBITDA); mentre Alibaba è quotata 26 volte l’enterprise value. Entrambi questi parametri suggeriscono che all’interno del range proposto, Alibaba sia quotata ad un buon prezzo.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
E' stata una settimana dove i dati macroeconomici sono stati i veri padroni, nel bene e nel male.
So che molti di voi inizieranno a dubitare del mio stato mentale, ma posso solo dirvi che la sit
Ftse Mib. L’indice italiano, dopo la bull trap alla rottura della resistenza a 24.670 punti, ha m
In attesa dei dati relativi alle vendite al dettaglio che riserveranno alcune sorprese, ieri son
Settimana incredibile e contraddistinta da forti escursioni dei prezzi, rotture delle deviazioni sta
Direi che è sotto gli occhi di tutti la reazione del mercato a quei dati che in QUESTO POST abb
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ i
Forti ribassi, chiusura di posizioni e intensi aumenti di volatilità implicita hanno contraddistint
La settimana scorsa gli indici europei e in parte quelli americani sono collassati in un giorno
Credo sia giusto riprendere il discorso da dove lo avevamo lasciato, partendo proprio dalla slid