Dubai come Under the Dome: Una cupola interamente climatizzata sulla città

Scritto il alle 14:00 da Redazione Finanza.com

La serie televisiva americana Under The Dome, prodotta da Brian K. Vaughan, sta riscuotendo un successo planetario e probabilmente ha conquistato anche il cuore dello sceicco Mohammed bin Rashid al-Maktoum, primo ministro degli Emirati Arabi Uniti ed emiro di Dubai, che sta progettando la copertura di un’area vastissima di Dubai con una cupola. A differenza della serie televisiva la cupola non sarà però inquietante e piena di misteri ma servirà per rendere gradevole, dal punto di vista climatico, una gigantesca area turistica. 

Dubai come Chester’s Mill: Mall of the World

Il progetto Mall of the World prevede la costruzione di una gigantesca area turistica (4,45 chilometri quadrati, le dimensioni di un piccolo comune italiano), in cui saranno presenti centri commerciali, alberghi, aree per lo svago e il divertimento, centri benessere, ricoperta da una cupola di vetro e con un ambiente climatizzato, in maniera tale da attenuare, nella stagione estiva, il caldo infernale che può raggiungere anche i 48 gradi centigradi. La cupola dovrebbe essere sollevata durante la stagione invernale, quando le temperature si mantengono su valori più gradevoli. L’area dedicata esclusivamente ai negozi sarà estesa 750.000 metri quadrati, una superficie più che doppia rispetto al Dubai Mall, il centro commerciale più grande al mondo, ubicato anch’esso a Dubai. La Dubai Holding, società che si occuperà della realizzazione del Mall of the World non ha rivelato i dati relativi ai costi e all’inizio dell’opera, ma ha stimato un flusso di visitatori pari a 180 milioni all’anno. 

Dubai, la città dei record

La costruzione del Mall of the World rafforzerà ulteriormente la vocazione turistica di Dubai, l’emirato che più degli altri si sta sviluppando grazie al turismo e alle attività finanziarie, discostandosi dalla vocazione prettamente “petrolifera” degli altri emirati. 
Negli ultimi anni Dubai si è contraddistinta come città dei record, con la costruzione del Dubai Mall, il centro commerciale più vasto al mondo, del Burj Khalifa (Torre del Califfo), che con i suoi 829 metri di altezza ha polverizzato ogni primato (struttura più alta al mondo mai realizzata, edificio con più piani, ascensori più veloci e così via). Da segnalare anche la presenza dell’arcipelago artificiale The World, un insieme di isole artificiali che nel loro insieme stilizzano il mondo, delle tre isole artificiali a forma di palma di Palm Islands (Palma Jumeirah, Palma Jebel Ali e Palma Deira), in fase di costruzione, e dello Sky Dubai, una stazione sciistica coperta che permette di sciare a latitudini e temperature impensabili, infrastrutture realizzate per trasformare un ambiente ostile in un vero e proprio paradiso artificiale. 

Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Guest post: Trading Room #513. Il grafico FTSEMIB weekly continua nella sua corsa rialzista, con u
"Governare è far credere" o forse più, "il fine giustifica i mezzi", ma il significato è chia
Malgrado tutto le tendenze sono mantenute e siamo arrivati ad un passo dal target. E ovviamente ades
Iniziamo con le buone notizie. In Germania, crollano la produzione industriale e i consumi e
FTSEMIB 40 AGGIORNAMENTO DEL 29 FEBBRAIO 2024   Il grafico dei prezzi conferma visivamente
29 febbraio 2024 UNICREDIT Lettura grafica e analisi dei posizionamenti monetaria relativi alla sc
Come vedremo nel fine settimana insieme al nostro Machiavelli, le ultime minute hanno rivelato c
Guest post: Trading Room #512. Il grafico FTSEMIB weekly ha raggiunto vette importanti ma anche un
La trimestrale di NVIDIA stupisce i mercati e il rally continua. Ma allo stesso tempo, il mercato ob
La Cina è un'immensa mina deflattiva esplosa nell'oceano globale, una spettacolare bolla immobi