Attori più pagati di Hollywood? Forbes stila la top 5

Scritto il alle 15:00 da Redazione Finanza.com

Dopo aver elaborato la classifica relativa agli uomini più potenti del globo e quella riservata alle cento donne più influenti del mondo, ora Forbes sposta la lente di ingrandimento su Hollywood. Proprio alla Mecca del Cinema sono infatti legati tutti coloro che concorrono alla formazione della graduatoria riservata ai cinque attori più pagati nel corso del 2014
La Top 5 della celebre rivista vede sul gradino più alto quel Robert Downey Jr. che arrivato quasi ai cinquant’anni si trova a vivere una fase straordinaria di una carriera la quale sembrava sul punto di arenarsi a cavallo del nuovo millennio per i noti problemi relativi alla tossicodipendenza. Problemi evidentemente superati se si pensa che l’attore di New York è per il secondo anno consecutivo alla testa del drappello dei paperoni holywoodiani, per effetto dei generosi incassi che hanno premiato le sue performance in pellicole come Avengers e Iron Man.

A permettergli di trionfare di nuovo nella classifica di Forbes sono stati in particolare i settantacinque milioni di dollari intascati nel periodo compreso tra il giugno del 2013 e quello successivo. Cifra assolutamente sbalorditiva, ma resa possibile dagli incassi macinati al botteghino dalla Marvel, che proprio dai biglietti staccati al cinema dalle due pellicole ha messo insieme un attivo che ammonta a quattro miliardi di dollari. Ai quali vanno peraltro ad aggiungersi i proventi derivanti da merchandising e home video. Lo stesso Robert Downey Jr, non sembra però rassegnato a perdere il suo ruolo di capofila per il prossimo anno, se solo si pensa che sta per approdare nei cinema americani e poi nel resto del mondo il nuovo atto di Avengers, ovvero Age of Ultron. Una pellicola per la quale l’attore ha peraltro spuntato un notevole aumento del già ricco appannaggio di cui godeva in precedenza. I concorrenti sono quindi avvertiti e dovranno impegnarsi molto per togliergli lo scettro.

Va infatti ricordato che al posto d’onore della classifica di Forbes siede quel Dwayne Johnson, protagonista di HerculesIl Guerriero, attesissimo ad agosto nelle sale, il quale deve “accontentarsi” di cinquantadue milioni di dollari, raggranellati nel periodo preso in considerazione e resi possibili dalla partecipazione dell’attore a pellicole come Fast and Furious, ultimo atto della saga, e G.I. Joe – La vendetta.

Il terzo posto è invece appannaggio di Bradley Cooper, a sua volta capace di mettere insieme quarantasei milioni di dollari, grazie al terzo atto della saga di Una Notte da Leoni, cui va aggiunta la partecipazione ad American Hustle

E’ invece una vecchia conoscenza il detentore della quarta piazza, quel Leonardo DiCaprio che si ferma ai piedi del podio dopo aver mancato per l’ennesima volta il Premio Oscar. Una defaillance dalla quale l’attore californiano cercherà di consolarsi pensando ai trentanove milioni di dollari raggranellati con due pellicole come Il Grande Gatsby e The Wolf of Wall Street che hanno riconfermato il suo intatto feeling con il pubblico degli appassionati.

Chiude la graduatoria Chris Hemsworth, appena due milioni di dollari meno di Di Caprio, messi insieme grazie alla parte interpretata in Thor: The Dark World, pellicola che è riuscita ad incassare ben duecento milioni in più rispetto al pur ricco primo capitolo

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib. Dal punto di vista grafico, l’indice italiano è inserito da alcuni mesi in una fase
Dopo lo scivolone finale avvenuto su S&P in chiusura di contrattazioni andiamo a vedere come si
E' forse uno dei più potenti investitori dell'universo, da tutti nominato ma pochi sanno effett
Sulle stranezze del mercato non credo ci sia molto da dire. Tutti sanno benissimo che quanto sti
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Cambia nuovamente la configurazione del COT Report sullo SP500. Sembra proprio che l'incertezza
Fidelity, il colosso americano di gestione fondi, ha pubblicato lo scorso 12 Ottobre un report,
Occupiamoci ora delle parole di Conte ieri sul Mes, dichiarazioni che cancellano inequivocabilme
Guest post: Trading Room #377. Regna ancora l'incertezza a causa delle tante variabili che stanno
Mercati: apertura positiva in Europa nonostante il rafforzamento delle misure restrittive operate da