Servizi telefonici a pagamento: conoscerli e come disattivarli

Scritto il alle 10:30 da Redazione Finanza.com

Gli smartphone sono ormai di uso comune, ma possono riservare delle sgradite sorprese, tra cui servizi a pagamento che possono arrivare a costare anche parecchio (anche 5 euro a settimana che si rinnovano in automatico). Generalmente, i servizi automatici a pagamento riguardano notizie, chat, oroscopi, gossip o link per scaricare immagini e suonerie. Per evitare di trovarsi con il credito azzerato, è bene prendere le dovute precauzioni

Quando navigate all’interno di siti che propongono download diretti, fate molta attenzione: spesso si attivano in automatico servizi in abbonamento a pagamento senza il vostro consenso. Eliminarli non è semplice, anche perché il più delle volte gli operatori telefonici di riferimento non sono tenuti a questo tipo di intervento, non essendo di loro proprietà i servizi in questione, gestiti invece da provider esterni ed indipendenti.

Come procedere allora? Per eliminare gli abbonamenti a sovrapprezzo, dovete chiamare il vostro operatore telefonico e fare specifica richiesta di Barring Sms. Grazie a questa opzione, tutti i messaggi che includono un abbonamento verranno automaticamente bloccati in entrata. Generalmente, i numeri in questione iniziano con il 4 o con i prefissi 166 e 899.

Il servizio di Barring Sms, chiamato anche blocco degli sms premium, è totalmente gratuito. Per eliminare il problema alla radice, sarebbe bene richiederlo comunque, specie quando si cambia gestore telefonico o scheda. In certi casi, i vari operatori consentono di eseguire l’operazione di blocco direttamente dal pannello di controllo sim. I numeri da chiamare dei singoli operatori sono: 119 per la Tim, 190 per la Vodafone, 133 per la Tre e 155 se avete Wind. Tutti gli operatori dovrebbero essere in grado di evadere la richiesta. Se doveste incappare in un centralinista poco esperto e che non sappia cosa sia il Baring Sms, non perdete tempo ed effettuate una nuova chiamata.

Ricordate che, nel caso in cui abbiate attivato dei servizi bancari o simili, con la messa in atto del Barring Sms anche questi verranno disattivati, perché considerati sms o mms derivanti da provider esterni. 

Un altro modo per disattivare questi fastidiosi servizi in abbonamento, è semplicemente quello di rispondere al messaggio in entrata scrivendo STOP. In alcuni casi però tale metodo non funziona e bisogna comunque ricorrere al più sicuro Barring Sms.

Se avete attivato per errore Lo Sai di Tim e Chiama Ora di Tim, è possibile procedere autonomamente per risolvere il problema. Per rendere inattive le due promozioni, dovete chiamare il numero 40920 e seguire passo per passo le indicazioni che vi verranno fornite. Questi due servizi servono a disabilitare una chiamata prenotata e l’invio di chiamata ad un cliente in attesa o non raggiungibile, al quale viene inviato un sms di avviso quando siete nuovamente contattabili. 

Vediamo ora come disattivare i due servizi in abbonamento della Vodafone: Recall e Chiamami. Anche in questo caso, basta chiamare gratuitamente il centro servizi 42070 e seguire la voce guida. In alternativa, recatevi al pannello di controllo personale della Vodafone, accedendo con nome utente e password. Cercate la sezione apposita di gestione profilo e provvedete alla disattivazione. Anche in questo caso, non dovrete sostenere alcun costo aggiuntivo. 

Tags: , , , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Ieri sembrava di essere tornati indietro di qualche anno, quando la banca centrale americana gui
Non ho la sfera di cristallo, e quindi non posso sapere quando durerà la correzione. Però vorr
OPZIONI E FUTURE 27 GENNAIO Situazione piuttosto delicata sui mercati finanziari che, dopo le par
Visto il tono particolarmente teso dei mercati, in molti (me compreso) si aspettavano un Jerome
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Dopo la tempesta, ecco diversi segnali che ci portano a pensare ad un rimbalzo tecnico, visto gl
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Renato Decarolis, trader professionista e formatore. A
Oggi è il giorno della verità, il pusher Powell, comunicherà ai mercati la futura dose quotid
OPZIONI E FUTURE 26 GENNAIO Dopo il lunedì di ordinaria follia i mercati stanno provando a ritro