Prelievi bancomat all’estero: costi elevati, ecco i consigli per risparmiare

Scritto il alle 10:22 da Redazione Finanza.com

L’estate sta entrando nel vivo e sono molti gli italiani che come ogni anno scelgono delle mete turistiche fuori dai confini nazionali. Tra le prime preoccupazioni quando si va all’estero c’è sicuramente il contenimento dei costi legati all’utilizzo delle carte di debito e credito. Se in passato era consuetudine partire con soldi in contanti per pagare all’estero, oggi per un fatto di comodità e sicurezza sempre più persone utilizzano anche bancomat o carte di credito.

Sostariffe.it ha analizzato le commissioni per il prelievo di contanti e pagamento tramite carta. I risultati mostrano che il bancomat internazionale associato a un conto online ha costi inferiori del 45,5% rispetto a quelli della carta di debito di un conto tradizionale e del 96% rispetto alle carte di credito.

Prelievi: costi minori con bancomat associati a conti online
Per effettuare lo studio sono stati presi in considerazione i seguenti casi di prelievo e pagamento tramite carta: somme di 200 euro una tantum, 50 euro ripetuti 4 volte e 500 euro una tantum. In molte delle simulazioni effettuate da Sostariffe.it il risparmio maggiore si ottiene utilizzando le carte associate a un conto online. In tutti i casi analizzati, infatti, il prelievo allo sportello in area Euro è vantaggioso almeno del 30% rispetto ai bancomat dei conti tradizionali e del 96% rispetto alle carte di credito. Risulta, inoltre, molto più conveniente effettuare un unico prelevamento piuttosto che ritirare cifre basse più volte.
Per quanto riguarda i prelievi da sportello fuori dall’area Euro la convenienza riscontrata con le carte di debito dei conti online arriva al 20% rispetto ai bancomat dei conti tradizionali e al 64% rispetto alle carte di credito. In alcuni casi, come per il prelievo di 500 euro, le commissioni registrate sulle carte associate a conti tradizionali sono più basse del 21%. Generalmente prelevare denaro in area extra Euro costa oltre il 90% in più rispetto a dove si utilizza la moneta comunitaria.

Per i pagamenti si fa preferire la carta di debito
Se all’estero non si vuole rinunciare alla comodità di pagare con carta, invece che con i contanti, i costi registrati con le carte di debito sono quelli più bassi. In area Euro pagare con carta di debito, dove accettata, è sempre gratuito. Fuori dall’area Euro le commissioni medie del bancomat internazionale di un conto online sono inferiori del’8% rispetto a quelle dei conti tradizionali e del 48% rispetto alle carte di credito, soprattutto per il pagamento di 500 euro una tantum. Tuttavia in quest’ ultimo caso, che può avvenire per il saldo di strutture alberghiere o l’acquisto di voli internazionali decisi all’ultimo minuto, è raro che venga accettato il bancomat. Per transizioni frequenti di cifre più basse sono più convenienti, invece, le carte di credito.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Tutti con l’attenzione rivolta al differenziale di rendimento 10y-2y. Altri invece preferiscon
Un weekend all'insegna del plastic free con centinaia di eventi previsti in tutta Italia, dalla
America first again. A qualunque costo, con qualunque mezzo. E noi siamo più grandi e potenti
Ftse Mib: l'indice italiano è riuscito a superare il ritracciamento di Fibonacci del 38,2% a 20.471
Fra il rapporto annuale sullo Stato Sociale fatto dall’Università la Sapienza il 29 maggio scorso
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Malgrado tutte le tensioni sull’Italia, una cosa la dobbiamo dire. Il BTP ci sta sorprendendo.
Ftse Mib: l'indice italiano riprova a infrangere l'area dei 20.500 punti, per mettere nel mirino i 2
In settimana, il buon Donald è tornato a farsi vivo, in molti non lo hanno notato, il mercato p
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u