Esselunga: Caprotti ha ragione, le azioni sono sue e non dei figli

Scritto il alle 15:00 da Redazione Finanza.com

E’ una delle querelle legali più appassionanti degli scorsi mesi, quella che ha coinvolto il patron della catena di ipermercati Esselunga e i suoi figli ma, proprio in questi giorni, è arrivata una risposta definitiva da parte della Corte d’Appello di Milano che ha, di fatto, chiuso la questione a meno di un’improbabile ricorso in Cassazione.

Esselunga, come è noto, è la più grande catena di ipermercati d’Italia, con un fatturato annuale a nove zeri ed è il frutto del lavoro di Bernardo Caprotti, presidente e proprietario di questo colosso della distribuzione, che ha saputo creare un impero partendo da zero.
Quando in ballo ci sono così tanti soldi, però, non è difficile assistere a liti familiari, anche tra genitori e figli, che senza possibilità di una risoluzione pacifica finiscono per essere discussi nelle aule dei tribunali.

Così è successo anche in casa Caprotti, con una diatriba, a tratti anche forte e inaspettata, sul possesso delle azioni della società.
I due figli del patron, Violetta e Giuseppe, hanno deciso di far causa al padre per una questione legata al possesso delle azioni dell’Esselunga ma, una sentenza della Corte d’Appello di Milano, ha dato piena ragione al Bernardo Caprotti, stilando un fascicolo motivazionale lungo ben oltre 45 pagine.

Le motivazioni della risoluzione arbitrale della Corte d’Appello di Milano, si basano su un documento che ha valore di scrittura privata stilato da Caprotti padre, con i figli. Stando alla lettura data dai giudici chiamati a dirimere la controversia, Bernardo Caprotti ha intestato le azioni ai figli ma in via esclusivamente fiduciaria, lasciandosi il diritto di tornarne in pieno possesso con una semplice comunicazione da effettuare alla società fiduciaria.
Queste scritture risalgono al 1966 e, fino al 2011, la holding che controlla la società Esselunga era quindi data in usufrutto al Bernardo Caprotti ma la proprietà era nelle mani dei due eredi.
Una pratica usuale nelle famiglie industriali e imprenditoriali italiane, che nei fatti lascia la piena capacità decisionale al capostipite senza intralciare poi le successive fasi della successione, che in questo modo avviene in maniera del tutto naturale e senza pratiche burocratiche da sbrigare.

Tuttavia, nel 2011, Bernardo Caprotti decide di cambiare le carte in tavola, decidendo di rientrare in possesso delle azioni girate ai figli, tornando a essere, quindi l’unico proprietario esclusivo e con pieni poteri della catena di supermercati italiani.
Da qui son nate le discussioni e i malumori familiari, perché secondo Violetta e Giuseppe, Bernardo Caprotti avrebbe agito con una forzatura contrattuale illegittima.
La sentenza della Corte d’Appello ha dato ragione a Bernardo Caprotti, confermando la piena legittimità delle sue azioni, che hanno le fondamenta su un principio di diritto e anche su un principio di garanzia sostanziale, che tutelano sotto ogni aspetto la scelta del patron storico di Esselunga di tornare in sella alla sua impresa, riprendendo le redini del suo impero.
Nelle motivazioni, inoltre, si legge che la sottoscrizione azionaria compiuta da Violetta e Giuseppe Caprotti per l’acquisizione delle quote di Esselunga, è stata fata a nome loro ma utilizzando i capitali di Bernardo Caprotti, trasferiti con donazione simulata,k così come viene riportato nelle scritture private recanti data 1996.
Bernardo Caprotti, all’età di 88 anni, si dice sicuro di poter continuare nella sua attività, tanto che anche nei giorni scorsi ha presenziato all’inaugurazione di un nuovo punto vendita a Prato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 3 votes)
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
La settimana scorsa si parlava della possibile correzione che si pensava alle porte. Ma già sub
Bloomberg: il calo dei tassi di interesse sta spingendo alcuni americani a rinunciare alla sicurez
Ftse Mib. L'indice si è portato al test del supporto chiave a 19.174 punti. La rottura di tale liv
Guest post: Trading Room #370. Ultima analisi prima della pausa di agosto. E purtroppo non possiam
Continuano anche per il mese di agosto le contrapposizione monetarie delle movimentazioni di contrat
Analisi Tecnica Perdiamo il canale rialzista e con long black anche i 19300... La doji di indecisi
Stoxx Giornaliero   Buon inizio di settimana a tutti, lo Stoxx nella scorsa ottava ci
DJI Giornaliero Ben ritrovati a tutti sul nostro aggiornamento mensile che riguarda l’anal
Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 6)[Base Dati: 15 minuti] Tracy Inverso [Settimanale] (gg. 8)