Bimbo mio quanto mi costi! Fino a 14mila euro nel primo anno di vita, consigli per risparmiare

Scritto il alle 15:05 da Redazione Finanza.com

Districarsi tra pannolini, latte, passeggino e vestitini senza arrivare a fine mese con il conto in rosso. E’ il duro compito dei genitori italiani che devono fronteggiare l’ennesimo “caro bimbo”, ossia l’aumento dei costi medi del mantenimento di un bambino, in particolare nel suo primo anno di vita.
Dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori emerge che per mantenere un bambino nel suo primo anno di vita quest’anno si andrà a spendere da un minimo di 6.766,90 euro ad un massimo di 14.427,73, con un aumento medio del 2-3% rispetto al 2013. La voce più importante è quella legata a latte e pappe: si va da un minimo di 1.650 euro a massimi 3.459 euro. Seguono poi vestitini e calzature (da 1.028 euro a 2.639 euro), le visite mediche (da 787 euro a 1.839 euro) e i famigerati pannolini (672 euro a 1.095 euro).
Va considerato, inoltre, che ai costi da sostenere nel primo anno di vita del bimbo vanno aggiunti anche quelli sostenuti prima della nascita, per un totale di 2.006,40 euro (il 2% in più rispetto al 2013). Dopo la maternità, inoltre, dovendo tornare al lavoro, più di tre coppie su dieci sono costrette a chiedere aiuto a nonni e parenti, o a pagare salatamente un asilo nido privato o per una babysitter a tempo pieno. Ecco di seguito un esempio dei costi per tali voci.
Andando oltre al primo anno di età, per una famiglia con reddito disponibile netto di 34.000 euro annui crescere un figlio fino alla maggiore età costa mediamente 171.000 euro.

Quattro consigli per risparmiare: dal riuso ai regali utili
E’ quindi sempre più impegnativo finanziariamente crescere un figlio. Federconsumatori offre quattro consigli per risparmiare significativamente su alcune voci di costo:
1) Il metodo più diffuso per abbattere i costi è il prestito tra familiari e amici… ma anche tra sconosciuti! Sono nati a questo scopo, infatti, diversi gruppi su internet e sui social network, dove scambiare oggetti, accessori, o anche semplici consigli all’insegna del risparmio e del riuso.
2) In occasione della nascita, inoltre, parenti, amici e conoscenti vengono spesso in aiuto con regali utili. In questi casi è una buona abitudine predisporre una “lista dei desideri”: aiuterà i neogenitori ad eliminare l’eventualità di ricevere doppioni o oggetti indesiderati, agevolerà anche la scelta di chi deve fare il regalo.
3) Per il corredo (lettini, fasciatori, box, ecc.) non è da sottovalutare, inoltre, il mercato dell’usato.
4) Molte coppie per risparmiare dal punto di vista dello spazio, oltre che da quello della spesa, decidono di sostituire il passeggino, la carrozzina e l’ovetto per l’auto, con i cosiddetti “tris”, cioè carrozzine che, a seconda di come vengono regolate, si trasformano in passeggino e in ovetto. Questa tipologia di accessori possono costare tra 388 e 689 euro.

I COSTI DI UN BIMBO NEL PRIMO ANNO DI VITA 
2014 Var. % rispetto a 2013
min max min max
passeggino  €      172,00  €      435,00 3% 2%
lettino  €      279,00  €      724,90 2% 2%
fasciatoio  €        79,90  €      377,00 -6% 0%
biberon (x4)  €        32,60  €        52,90 7% 3%
vestiti e calzature  €   1.028,00  €   2.639,00 2% 3%
seggiolino auto  €      171,00  €      235,00 1% 2%
seggiolone pappa  €      145,00  €      249,00 5% 3%
culla  €      208,00  €      469,00 5% 2%
sterilizzatore  €        56,00  €        83,00 4% 5%
scaldabiberon  €        42,00  €        65,00 5% 0%
ciuccio (x4)  €        35,20  €        48,40 4% 2%
marsupio  €        48,50  €        89,00 5% 7%
sdraietta  €        89,00  €      128,53 6% 4%
girello  €        77,80  €        99,00 4% 2%
pannolini (a)  €      672,00  €   1.095,00 4% 4%
farmaci  €      426,00  €      835,00 2% 3%
visite mediche (c)  €      787,00  €   1.839,00 1% 2%
bagnetto  €        32,50  €        95,00 5% 2%
salviette  €        83,00  €      171,00 5% 3%
box  €        72,90  €      148,00 6% 3%
crema  €        46,50  €      125,00 4% 5%
latte e pappe (b)  €   1.650,00  €   3.459,00 4% 2%
biscotti  €      188,00  €      234,00 3% 4%
giocattoli  €      345,00  €      732,00 3% 2%
TOTALE  €   6.766,90  € 14.427,73 3% 2%
tris (passeggino+ carrozzina+ovetto)  €      388,00  €      689,00 3% 2%

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Anni e anni passati a navigare controcorrente, sul tavolo un'unica mappa, quella della storia, l
Ftse Mib: dopo aver testato il supporto di breve a 21.795 punti, l'indice italiano ha superato nuo
Il governo Conte 2 ha finalmente riunificato nella sua persona il confronto con le parti sociali che
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Settembre può essere il momento giusto per cercare e trovare un nuovo lavoro e dare slancio all
Ftse Mib: l'indice italiano apre in rialzo e si riporta sopra i 22.000 punti. I livelli da monitorar
Oggi poche novità, in quanto ieri c'è stata la solita riunione della Federal Reserve, dove tra
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: operatori cauti in attesa delle decisioni del Presidente della Fed. I mercati scommettono
I fondi negoziali della previdenza complementare non sono a prestazione definita. Sono a prestazione