Google: il futuro di Android e tra auto e domotica

Scritto il alle 15:00 da Redazione Finanza.com

Numerosi i progetti di Google, infatti la società di Mountain View che conferma la collaborazione con i colossi della telefonia e tecnologia come Samsung, nonostante questa abbia rinunciato alla tecnologia Android per la realizzazione della seconda generazione di smartwatch, mentre è confermato l’uso dell’app per il galaxy 5.

Nessun segno di debolezza però per Google che anzi allarga i suoi orizzonti e sembra che la futura direzione sia sempre più legata al mondo dell’auto e della domotica e gli investimenti compiuti confermano questa tendenza.

Le prime avvisaglie nelle dichiarazioni dei responsabili che confermano di non avere alcun interesse nella realizzazione di un’app per la messaggistica istantanea, l’obiettivo è mettere a disposizione piattaforme che le società possono sfruttare per avere successo, ma confermano che nessun interesse vi è per questo settore e che Google non avrebbe mai lanciato un’offerta economica per l’acquisto di WhatsApp pur riconoscendone le potenzialità economiche.

Andiamo però a vedere quali sono i progetti anticipati. Per quanto riguarda il mondo delle auto le avvisaglie si sono avute nel gennaio 2014 quando a Las Vegas ha annunciato la Open Automotive Alliance, ovvero un accordo tra Google e General Motors, Honda, Audi, Hyundai e Nvidia, ma la società conferma che le porte sono aperte a chiunque abbia intenzione di collaborare. L’obiettivo è portare Android a bordo delle auto per realizzare una piattaforma di intrattenimento comune che può essere ulteriormente sviluppata. Il progetto prevede di realizzare per le auto forme di intrattenimento oggi sono disponibili sugli aerei. Non è previsto solo intrattenimento, ma anche sistemi di sicurezza e comunicazione che per le auto sono ancora limitati. Non solo informazioni su traffico e condizioni della strada ma una vera e propria rete comune che può portare gli automobilisti a fare a meno di uno smartphone facendo dell’auto un mezzo intelligente. Il tutto facilitato dal fatto che milioni di persone già utilizzano android e quindi troverebbero familiare questo sistema. Non si dovrà aspettare molto per provare i frutti di questa nuova collaborazione perchè sembra che la prima Audi a sfruttare gli accordi fatti dovrebbe arrivare già nel 2014. 

A questo proposito però la risposta di Apple non si è fatta attendere ed ha lanciato, in collaborazione con Ferrari, Volvo e Mercedes, CarPlay: un sistema che prevede di spostare le attività del display smartphone sul display auto.

Per quanto riguarda la domotica, ovvero la tecnologia applicata alla casa per permettere un maggior comfort abitativo e risparmio economico con un occhio all’ambiente, il passo importante è l’acquisizione da parte di Google di Nest, l’azienda produttrice di termostati intelligenti che regolano il consumo di energia e fungono anche da rilevatori di fumo. L’investimento fatto dal colosso di Mountain View è pari a 3,2 miliardi di dollari.
L’acquisto è probabilmente correlato allo sviluppo dell’applicazione Energy Sense a cui lavora Google già da un po’ e mira ad ottimizzare i consumi di energia elettrica. Il progetto è una casa connessa grazie ad android e lo sviluppo dei comandi vocali a distanza.

Questi i progetti futuri che prevedono un ampliamento dei settori in cui opera Google attraverso Android, ma non mancano progetti anche più a portata di mano e per tutti, in particolare applicare la tecnologia Android ai telefonini di fascia bassa. Afferma Pichai che l’obiettivo è raggiungere un altro miliardo di persone per far in modo che il sistema possa essere utilizzato in qualunque luogo, dalla scuola alla casa e in ufficio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 3 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ieri la signorina Lagarde, quella che si offriva a Sarkozy, suggerendoli di usarla, ha letto il
MORAL HAZARD: quante volte avrete letto questi termini sui giornali e vi sarete magari chiesti cos
Ftse Mib. L'indice italiano è ufficialmente uscito dalla fase laterale che durava ormai da alcuni
In occasione del ventennale dalla sua fondazione, LifeGate ha deciso di intraprendere un percors
Su tutti i sottostanti si assiste all'alleggerimento della componente future ed alla chiusura di imp
Bazooka pronto a sparare. E potevamo pensare altrimenti? Anche se poi succederà nulla, è la fo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Eccolo là: adesso oltre ai politici, ai sovranisti ed ai contestatori di strada, abbiamo an
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha chiuso spingendo sulla parte bassa del supporto chiave collocata
Sulle Mibo si assiste ad un aumento considerevole di call a strike 17500, 18500 e 19500. Nuovi ingre