Internet media: ecco le sue carte vincenti rispetto a stampa, tv e radio

Scritto il alle 15:56 da Redazione Finanza.com

Mobile, video e social network sono gli elementi trainanti la crescita degli Internet media, l’unico comparto che fa registrare performance positive (+18%) nell’intero mercato dei media, in calo complessivamente del 5%. Il mercato dei media italiani perde, infatti, nel 2013 quasi altri 800 milioni di euro, a fronte del calo di tutti i i canali più tradizionali – stampa (-13%), televisione (-4%) e radio (-9%). Gli Internet media, in crescita del 18% rispetto al 2012, raggiungono nel 2013 un valore di 1,9 miliardi di euro, grazie alle componenti più innovative (smartphone, tablet, connected tv, social network, applicazioni e video), che nel loro complesso prendono il nome di new internet e che nel 2013 crescono del 73%.

È quanto emerge dalla ricerca effettuata dall’Osservatorio New Media & New Internet del Politecnico di Milano, presentata oggi. Secondo l’indagine, anche l’utilizzo delle diverse componenti del new Internet da parte degli italiani è molto elevato e in forte crescita:
– il 75% degli utenti di Internet usa almeno un device connesso (smartphone, pc, tablet) davanti alla Tv;
– sono ben 27 milioni gli utenti unici che mensilmente sono attivi sui social, pari all’82% degli internauti, con Facebook che resta il social network più frequentato;
– i video Online hanno una platea vasta tanto quanto quella dei social. Sono fruiti, infatti, dall’84% degli utenti della rete per un tempo medio di 33 minuti al giorno. Al primo posto ci sono i Video musicali e quelli di news.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Di economia e finanza avremo tempo e modo di parlarne ancora, Machiavelli è il luogo migliore p
Se c'è una cosa che non manca tra i sostenitori di Bitcoin e criptovalute, è l'ironia verso il
Setup e livelli angolari DOW JONES Setup Annuale Ultimo :2018 Range: 21712 – 26951 Uscita
Il rimbalzo della settimana scorsa è stato macchiato da un venerdi dove si sono chiuse prudenzial
Ftse Mib. L'indice italiano torna a sfidare nuovamente quota 17.000 punti. Prevale anche oggi la cau
Tutto rimandato di due settimane. Non viene raggiunto l’accordo dai leader dell’Unione Europea
Alla fine qualcuno al governo, probabilmente il Movimento Cinque Stelle, o meglio quei pochi che
Nonostante le perfomance rialziste, in particolar modo su S&p che non smette mai di stupire, gli
FED e BCE unite in un Unlimited QE. Manca all'appello la PBoC ma arriverà anche lei. Intanto il m
Ieri negli USA abbiamo avuto la conferma che la situazione economica si sta velocemente deterior