Università: A Milano aumentano i controlli sulle tasse universitarie

Scritto il alle 15:04 da Redazione Finanza.com

A Milano gli universitari che dichiarano redditi non veritieri hanno ora vita difficile. Sono infatti in corso dei controlli finanziari presso il Politecnico e la Bicocca. Ad oggi, sono stati recuperati oltre due milioni di Euro relativi alle tasse evase.

I furbetti che evadono le tasse universitarie sono generalmente giovani con un reddito familiare medio-alto, che dichiarano però di vivere con i nonni e di essere in ristrettezze economiche. Ciò comporta uno slittamento nelle fasce minime, con tasse molto più basse da pagare. Dal momento che questa spiacevole situazione si sta diffondendo a macchia d’olio, le Università si stanno tutelando, mettendo in atto una serie di controlli serrati, volti a smascherare i falsi dichiaranti.

Al Politecnico sono iniziate le indagini del caso. Le Autorità competenti, appena ricevono le dichiarazioni Iseu, provvedono immediatamente a confrontarle con i dati dell’Inps, in modo da rilevare eventuali incongruenze. In questo caso, lo studente dichiarante viene tempestivamente informato e invitato caldamente a mettere in regola l’autocertificazione. Solo al Politecnico, nell’anno precedente, sono stati recuperati ben 300mila Euro, soldi derivanti da queste false dichiarazioni. Ecco perché Graziano Dragoni, direttore generale del polo universitario, ha ribadito l’importanza di effettuare queste indagini a tappeto, che si configurano inoltre come mezzo preventivo e come deterrente. 

Anche presso la Bicocca le indagini hanno cominciato a prendere piede. Qui, il credito recuperato è stato addirittura di 1 milione circa di Euro. Il meccanismo è tuttavia differente rispetto al Politecnico. Non vengono controllati tutti i moduli, ma solo un campione di essi, pari al 5%. In tal modo, è possibile monitorare la metà delle autocertificazioni. A seguito delle indagini, è emerso che gli studenti dichiaranti un falso o incompleto reddito sono stati circa 60. I moduli sono stati prontamente inviati alla Procura, che ha provveduto a mettere in atto i dovuti provvedimenti. Purtroppo, ha spiegato il direttore Bellantoni, le sovvenzioni elargite a questi studenti riguardavano anche borse di studio. Il credito è stato però recuperato e rimesso a disposizione per gli studenti davvero meritevoli e con i giusti requisiti. 

Pare che il monito sia servito: alla Bicocca, dagli oltre 5mila studenti che non pagavano la seconda rata per dichiarazioni non veritiere, il numero è calato a 500. Sicuramente, un buon risultato, ottenuto anche grazie alla preziosa collaborazione con l’Agenzia delle entrate e con l’anagrafe comunale, che ha provveduto con solerzia a controllare i patrimoni immobiliari degli studenti dichiaranti.

Ci si chiede dove siano finiti i soldi recuperati, dal momento che la cifra non è indifferente. Fortunatamente, sono stati reinvestiti in preziose iniziative rivolte agli studenti più meritevoli. Gli studenti della Bicocca con miglior profitto, l’anno scorso, hanno potuto beneficiare di premi in denaro tra i 120 e 500 Euro. Al Politecnico, invece, sono state messe a disposizione delle borse di studio per gli studenti che, nonostante abbiano tutti i requisiti necessari per studiare, non hanno la possibilità di pagare la retta universitaria. Altro denaro è stato infine investito per la sovvenzione degli studenti fuori sede, per i vari progetti Erasmus e per tutti i tesisti che hanno deciso di laurearsi in una sede estera. Ci sia augura che nel prossimo futuro questi spiacevoli episodi rimangano un ricordo da cancellare.         

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +2 (from 2 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e livelli angolari Dow Jones Setup Annuale Ultimo :2018 Range: 21712 – 26951 Uscit
Anche questa settimana manteniamo il filo logico dell'ultimo video dove le nostre analisi previsio
Ieri la signorina Lagarde, quella che si offriva a Sarkozy, suggerendoli di usarla, ha letto il
MORAL HAZARD: quante volte avrete letto questi termini sui giornali e vi sarete magari chiesti cos
Ftse Mib. L'indice italiano è ufficialmente uscito dalla fase laterale che durava ormai da alcuni
In occasione del ventennale dalla sua fondazione, LifeGate ha deciso di intraprendere un percors
Su tutti i sottostanti si assiste all'alleggerimento della componente future ed alla chiusura di imp
Bazooka pronto a sparare. E potevamo pensare altrimenti? Anche se poi succederà nulla, è la fo
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Eccolo là: adesso oltre ai politici, ai sovranisti ed ai contestatori di strada, abbiamo an