Rc auto: le novità del 2014, da sconto con scatola nera a risarcimento in forma specifica

Scritto il alle 17:05 da Redazione Finanza.com

Il 2014 potrebbe essere l’anno giusto per vedere scendere con decisione i costi delle assicurazioni auto in Italia che risultano ancora le più care in Europa. Dal rapporto elaborato
dalla Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici (Ania) emerge che la media dell’RC auto è in Italia di 526 euro all’anno, rispetto ai 291 che si pagano in media in Europa. Appare comunque in atto un’inversione di tendenza rispetto agli aumenti che ci aveva riservato il passato. L’analisi effettuata a livello nazionale da Segugio.it e CercAssicurazioni.it evidenzia un calo di 9 punti percentuali della tariffa media dell’RC Auto nella seconda metà del 2013 rispetto al secondo semestre 2012.

Spinta al calo dei prezzi delle polizze è arrivato sicuramente dall’abolizione del tacito rinnovo oltre alla sempre maggiore concorrenza soprattutto grazie alle tariffe vantaggiose per chi sottoscrive assicurazioni online.
Nel solco di un ulteriore taglio dei costi delle polizze vanno a inserirsi i provvedimenti varati dal governo volti anche a limitare l’impatto delle frodi assicurative che sono additate dalle compagnie come vera causa del caro polizze. Il decreto Destinazione Italia del governo Letta prevede una serie di norme che entreranno in vigore nel corso dell’anno e che sono tese a coinvolgere sia automobilisti che compagnie. Ai primi si chiederà di avere comportamenti più virtuosi in cambio di agevolazioni di prezzo, mentre le seconde saranno oggetto di severe sanzioni in caso di mancato soddisfacimento delle nuove norme.

Con scatola nera a bordo sconto di almeno il 7%
La novità più rilevante è quella che riguarda l’installazione della scatola nera sull’automobile, facoltà prevista per gli utenti che sottoscrivono un contratto di assicurazione, in cambio della quale riceveranno uno sconto che non potrà essere inferiore al 7%. Proprio la statola nera diventerà un mezzo di prova negli eventuali processi civili. Le compagnie che non prospetteranno questa eventualità ai propri clienti, saranno sanzionate.

Risarcimento in forma specifica: presso carrozzerie convenzionate sconto del 5%
Altra sostanziale novità, è il cosiddetto risarcimento in forma specifica, in base al quale ogni anno le compagnie dovranno decidere il risarcimento dei propri assicurati in un elenco di carrozzerie convenzionate. L’applicazione del risarcimento in forma specifica, garantirà ai clienti uno sconto del cinque per cento sul premio assicurativo. Qualora invece le stesse optino per l’equivalente, dovranno risarcire il cliente per mezzo di una somma equivalente al lavoro svolto da officine esterne, come risultate dalla documentazione.
Va poi ricordata la non cedibilità del diritto alla riparazione, in base al quale le compagnie che non assicurino lo stesso dovranno applicare una tariffa scontata almeno del 4% all’utente.
Altro provvedimento teso a stroncare la possibilità di illeciti, riguarda l’individuazione dei testimoni, facendo in modo che essi siano storicamente rintracciabili, tramite l’istituzione di registri e banche dati, con la segnalazione alla magistratura di comportamenti sospetti.
Anche le prestazioni medico-sanitarie saranno oggetto di regolamento, con la possibilità per le compagnie di usare professionisti da loro individuati che faranno parte di un elenco il quale sarà messo in rete. Le compagnie che non lo faranno, saranno oggetto di sanzioni e gli assicurati che decidano di ricorrere a questa opzione, godranno di uno sconto non inferiore al sette per cento sul premi
o.
Va inoltre ricordato che le compagnie di assicurazione saranno obbligate a comunicare le nuove norme ai propri clienti e la loro capacità di adempiere o meno alle stesse. Il tutto in modo da garantire il massimo di informazione dando la possibilità agli utenti di scegliere al meglio la compagnia più rispondente alle proprie esigenze, incentivando in tal modo la competizione sul mercato.

 

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Ftse Mib. Dopo aver toccato il 13 agosto il massimo di periodo a 26.687 punti, l’indice italiano
Ieri sono uscite le vendite al  dettaglio in America, tutto come previsto un mese fa, quando ab
Signori, siamo di fronte ad un problema. Impercettibile, perché stiamo parlando di un qualcosa
Il ribasso del titolo Enel ha messo in apprensione più di un operatore. Enel, insieme alle sue cont
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Potrei parlarvi dell’inflazione USA che è stata meno elevata del previsto. Il che va a confer
Analisi dei posizionamenti monetari totali e parziali sulla trimestrale Dicembre di Eurostoxx50.
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Pierpaolo Scandurra, Amministratore Delegato di Certif
Lo abbiamo preannunciato 2 mesi fa, sempre controcorrente, unici come sempre, mentre il mondo in