Natale 2013: allarme Codacons, consumi crollati del 42,7% in 6 anni

Scritto il alle 13:24 da Redazione Finanza.com

Spese di Natale crollate in Italia dal 2007 ad oggi, con una riduzione degli acquisti pari a 7,7 miliardi di euro in soli sei anni. Il dato drammatico viene fornito oggi dal Codacons. “Le festività di Natale rappresentano la principale occasione di acquisto per le famiglie, generando ingenti volumi d’affari in tutti i settori (alimentare, viaggi, casa, profumeria, cultura, ecc.). Tuttavia negli anni – spiega il presidente Carlo Rienzi – a causa della crisi economica e della progressiva perdita del potere d’acquisto dei cittadini, si è registrato in Italia un crollo vertiginoso dei consumi natalizi, calati dal periodo pre-crisi ad oggi addirittura del 42,7%”.

“In base ai dati ufficiali infatti nel 2007 ‘l’effetto Natale’, ossia i maggiori consumi per spese natalizie effettuate nel mese di dicembre presso negozi, grande distribuzione e centri commerciali, è stato pari a 18 miliardi di euro. Nel 2013 invece – afferma l’associazione – la spesa degli italiani nell’intero periodo natalizio per i vari settori (alimentare, viaggi, regali, casa, ecc.) non supererà quota 10,3 miliardi di euro. Ciò significa che in 6 anni le famiglie del nostro paese hanno ridotto i consumi legati alle feste del 42,7%, tagliando le spese natalizie per la maxi cifra di 7,7 miliardi di euro”.

Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Con questa citazione alla "Guido Meda" introduco il nuovo video di TRENDS che si preannuncia MOLTO
In Italia la “guerra alla liquidità” lasciata sul conto corrente è oramai un mantra per il sis
Ftse Mib. Dopo il test della trend line rialzista (avviata dai minimi di ottobre 2020 e confermata
Opzioni e Future 22 Ottobre. I principali indici azionari giovedì hanno avuto movimentazioni e c
China Evergrande Group ha fornito fondi per pagare gli interessi su un'obbligazione in dollari U
Cara Chiara, in questo momento non è facile per noi condividere la tristezza del nostro cuore,
Il futuro è incerto, da sempre, e mai come oggi ci sono tante varianti che possono condizionare
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Opzioni e future 21 Ottobre. Gli indici azionari mercoledì si sono stabilizzati in modo eterogen
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u