Mini: debutta la nuova generazione della piccola inglese

Scritto il alle 09:53 da Redazione Finanza.com

Ha debuttato ad Oxford, sotto i riflettori e accompagnata dalla presentazione nientemeno che di un Ministro dei Trasporti britannico: è la nuova generazione della Mini Cooper, giunta alla terza rivisitazione da quando, nel 2001, ha fatto la sua ricomparsa sul mercato.

La aspettavano tutti e finalmente è arrivata: si chiama ancora Mini Cooper, ma è davvero cambiata rispetto al passato.
E’ più lunga di circa 10 cm, leggermente più larga e bassa, ma conserva intatto il fascino della compatta più amata nel mondo e sicuramente dagli inglesi. Arriverà sul mercato a primavera, si parla di marzo, con un prezzo di base di 20.700 euro e a giudicare dalle reazioni piace, piace molto. Vediamo insieme le principali caratteristiche dei tre modelli presentati: Mini Cooper, Mini Cooper S e Mini Cooper D.

L’aspetto è quello ormai familiare per gli appassionati della Mini, sempre più raffinato e carismatico, come afferma la stessa casa produttrice, ma l’aumento delle dimensioni ha inciso notevolmente sulla comodità di guidatore e passeggeri: il piano di seduta posteriore è più lungo di 23 mm e in generale l’abitacolo risulta migliorato. Così come il bagagliaio, che offre oggi 211 litri di carico contro i 160 delle precedenti versioni.

Le tre motorizzazioni hanno tutte tecnologia “TwinPower Turbo” a iniezione diretta. Cambia ovviamente la cilindrata: motore 1.5 tre cilindri, 136 cavalli per la Mini Cooper; motore 2.0 quattro cilindri per la Cooper S; motore diesel 1,5 tre cilindri e 116 cavalli per la Mini Cooper D. Per tutte, di serie, è previsto un cambio manuale a sei marce, con sistema Start & Stop, presente anche sulla versione con cambio automatico che è possibile avere su richiesta.

Le prestazioni dichiarate sono notevoli: da 0 a 100 in 7,9 secondi, velocità massima di 210 Km orari ed un consumo di 4,5 l/100 km per la versione tradizionale. Più veloce la Mini Cooper S: da 0 a 100 in 6,8 secondi, 235 km orari e un consumo leggermente superiore alla sorella pari a 5,7 l/100 km. La versione diesel è quella con prestazioni, ma anche consumi, leggermente inferiori: raggiunge al massimo 205 km orari, consuma 3,5 l/100 km e scatta da 0 a 100 in 9,2 secondi.

Il sistema di controllo Mini Driving Modes, permette di personalizzare la guida scegliendo tra tre dinamiche, Green, Mid e Sport e definendo in tal modo risposte differenti di sterzo e accelerazione. La modalità Green attiva inoltre il funzionamento in sailing mode, che scollega motore e trasmissioni quando i giri sono ridotti al minimo e l’andatura è sostenuta.

Affascinante la nuova strumentazione: oltre ai due indicatori principali che montano la strumentazione di viaggio, la consolle principale presenta un grande anello Led che cambia colore a seconda del tipo di informazioni visualizzate e monta uno schermo che, a richiesta, può essere un 8,8” a colori. Il Mini Connected prevede ora nuove App e funzioni per essere sempre connessi, usare i social network più diffusi e godere appieno dell’intrattenimento, oltre all’Emergency Call e al Mini Teleservice.

In attesa di vederla dal vivo, potete rifarvi gli occhi e provare a scoprire tutte le 3.500 modifiche dichiarate rispetto al modello precedente, sul sito ufficiale, all’indirizzo http://www.mini.it/mini/cooper/ dal quale è possibile anche prenotare un test drive.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
La pandemia non frena la voglia di shopping degli italiani, pronti ad approfittare delle promozioni
Secondo gli analisti della banca d'investimento tedesca Deutsche Bank, l'appeal di Bitcoin come
Ieri un'incredibile Lilli Gruber, che probabilmente ha ricevuto precise istruzioni di fare press
Scheda con migliori rendimenti, scadenze, taglio minimo, codice ISIN delle obbligazioni corporate
Aggiornamento dei posizionamenti monetari. Sulle Mibo gran lavoro di ricopertura con nuovi ingressi
Dopo un bel rimbalzo, secondo l'interpretazione del COT report, il mercato sembra preferire una
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Guest post: Trading Room #382. La resistenza della settimana scorsa non ha fermato la positività
Mentre gli algoritmi ogni lunedi festeggiano l'arrivo di un nuovo vaccino e i fessi si preparano
Mercati europei positivi in scia alle news positive sul vaccino. Ftse Mib: l'indice italiano orma