Lavoro: i giovani preferiscono l’agricoltura

Scritto il alle 15:00 da Redazione Finanza.com

Il 77% dei giovani sotto i 40 anni sono scontenti del proprio lavoro e pensano di cambiarlo. E’ quanto emerge da un’analisi condotta da Coldiretti e Swg, che ha presentato un quadro sorprendente considerando il problema occupazionale che c’è in Italia. L’indagine ha evidenziato che il 38% dei giovani italiani che ha un lavoro oggi preferirebbe gestire un agriturismo piuttosto che lavorare in una multinazionale (28%) o fare l’impiegato in banca (26%).

“Oggi si registra un profondo cambiamento rispetto al passato, quando la vita in campagna era considerata spesso sinonimo di arretratezza e ritardo culturale nei confronti di quella in città”, ha affermato il presidente di Coldiretti, Sergio Marini, nel sottolineare che “si tratta di una vera rivoluzione culturale con il contatto con la natura ed i suoi prodotti che è diventato premiante rispetto all’impegno negli strumenti finanziari di un istituto di credito o nei prodotti fortemente pubblicizzati di una grande multinazionale”.

Dalla maestra che rinuncia al posto fisso per diventare “agriartista” all’operatore di borsa che molla la finanza per dedicarsi alle agricolonie, da chi abbandona lo studio dentistico per dedicarsi al soccorso antifrane a chi dice addio alla promettente carriera da grafica editoriale per produrre “agricosmetici”, fino all’informatico che dimentica i computer per allevare capre ed aprire un agriturismo e all’avvocato che appende al chiodo la toga e va in campagna a produrre manna. Sono solo alcune delle storie di tanti giovani che hanno deciso di mollare il precedente lavoro e dedicarsi all’agricoltura e considerando la percentuale di lavoratori infelici e il numero dei senza lavoro, il trend registrato da Coldiretti sembra dunque destinato a proseguire.

Anche perché non va dimenticato che quasi un’impresa agricola italiana su tre è nata negli ultimi dieci anni, dimostrazione di un profondo processo di rinnovamento che si è verificato nell’agricoltura italiana. Il 10% dei conduttori ha meno di 40 anni. Tra gli imprenditori agricoli tra i 25-40 anni il 45,3% è diplomato e l’11,2% ha una laurea. Già oggi in quasi 1 caso su 10 i giovani imprenditori scelgono proprio il settore dell’agricoltura per avviare una attività. Ad oggi in Italia ci sono quasi 59mila le imprese agricole condotte  da giovani “under 35” iscritte alla Camere di commercio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Al via la call for startup “Digital HR: Innovare per crescere”, lanciata da Eni in collabora
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue la fase correttiva con primo target 23.000 punti. In caso di br
Uno non fa in tempo neanche a preparare l'outlook 2020, con la famosa "PROFEZIA" che subito arri
La guerra commerciale è diventato un tormentone, e i mercati quasi sono assuefatti ai suoi alti
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Ftse Mib: al via la fase correttiva sugli indici europei. Ora l'indice mira 23.000 punti e in caso d
In diversi paesi europei esistono già da anni forme di reddito di base che si accompagnano ad a
Ormai di parole ne abbiamo fatte troppe e sempre più spesso sui giornali gli stessi editori van
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Si sa, la matematica non è un’opinione. Ma i mercati finanziari non sono mai il perfetto risu