Commodity, operare con la certezza dello stop loss garantito e con la possibilità di coprire completamente il portafoglio

Scritto il alle 10:01 da Redazione Finanza.com

Da sempre le commodity rappresentano un’asset class che catalizza l’interesse degli investitori, termometro del quadro macro e congiunturale del mondo e mercato sul quale le aziende strutturano strategie di copertura del proprio portafoglio. Nel corso degli anni l’interesse per questa asset class ha trovato una costante crescita, con sempre più investitori privati che hanno iniziato a seguire da vicino l’andamento delle materie prime. Il crescente interesse ha portato al lancio di una variegata gamma di strumenti da usare per questa tipologia di sottostanti, ognuno con le proprie peculiarità e ognuno con i propri punti di forza e di debolezza.

All’interno di questo contesto, tra i prodotti utilizzabili per implementare strategie di trading sulle commodity i CFD appaiono un tipo di strumento capace di soddisfare appieno le esigenze degli investitori. I CFD sulle commodity di IG hanno in tal senso diversi elementi di forza.

Il primo fattore, determinante per il trading, è dato dalla velocità di esecuzione: il broker inglese garantisce l’esecuzione degli ordini immessi al prezzo richiesto in soli 0,1 secondi. Particolarmente interessanti anche gli spread. L’investitore intenzionato a prendere posizione su una delle numerose materie prime negoziabili con i CFD di IG, da quelle legate ai metalli a quelle sull’energia fino alle diverse soft commodity, potrà negoziare con uno spread di soli 0,5 punti. A titolo esemplificativo detto spread viene applicato a una delle materie prime che maggiormente catalizzano l’interesse degli investitori quale l’oro spot. In questo spread sono incorporati sia la normale differenza presente sui book tra denaro e lettera sia la commissione richiesta dall’intermediario.

Il maggior vantaggio dato dall’uso di questa tipologia di CFD è dato dai margini richiesti. Se infatti i CFD sulle materie prime replicano le diverse scadenze dei contratti future delle rispettive commodity, a differenza dei future i CFD richiedono margini destramente più contenuti. Tale elemento consente così agli investitori di aumentare la leva delle loro strategie di trading, ampliando così al tempo stesso il possibile ritorno sull’investimento.

Specie per le materie prime, caratterizzate spesso da repentini cambi di direzione del trend sottostante in scia all’emergere di particolari notizie, la presenza per i CFD sulle materie prime dello stop loss garantito è un fattore che contribuisce a ridurre significativamente i rischi potenziali per l’investitore, consentendogli fin dall’inizio di valutare pienamente i diversi pay-off dell’operazione. Lo stop loss garantito infatti consente all’investitore di uscire dalla posizione in essere al prezzo inizialmente stabilito anche in caso di gap pronunciati. Questo elemento di rischio non è invece evitabile facendo trading con i future.

Mentre i trader meno esperti hanno la possibilità di prendere confidenza sul mercato delle materie prime con i mini CFD sulle materie prime, l’uso dei CFD messi a disposizione dei propri clienti da IG consente di sviluppare e strutturare strategie di copertura al 100% dei proprio portafogli. Questo è reso possibile dall’uso dei contratti frazionati, elemento che dunque offre l’opportunità all’investitore di studiare l’esatto livello di esposizione a una determinata commodity per coprire completamente l’esposizione ad essa. Livello di copertura che difficilmente è raggiungibile con altri prodotti.

Tags: , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Il terzo trimestre del 2022 è stato uno dei peggiori a memoria di trader. Il mercato unidirezionale
Ftse Mib. Continua a dominare la negatività sul nostro Ftse Mib che nelle ultime 3 settimane ha per
Probabilmente in pochi se lo ricordano ma nel settembre del 2019 il mercato monetario americano
Ormai diventa difficile fare previsioni e allora proviamo a ragionare guardando il grafico forse
La domanda che tutti si fanno e alla quale nessuno sa rispondere. Ma dopo gli ultimi storni, è
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
ENI FOCUS E ANALISI MONETARIA SCADENZA DICEMBRE 2022 ANALISI TECNICA Dopo un lungo periodo di
    Oggi ci sono tante belle cosette di cui parlare, ma partiamo da qui per farc
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2019/2020 (range 15017/25483 ) [ u
Puntata speciale di Trading Floor con ospite Renato Decarolis, trader professionista e formatore. Ab