Facebook: ecco come anticipare l’Ipo di Wall Street

Scritto il alle 17:02 da Redazione Finanza.com

La conferma dell’imminente sbarco a Wall Street di Facebook è di ieri, con la presentazione alla Sec della documentazione necessaria per procedere all’Ipo. L’operazione, che dovrebbe concludersi a maggio e sicuramente entro la fine del secondo trimestre dell’anno, ha subito catalizzato l’attenzione degli investitori mondiali.

Era dai tempi del collocamento di Google che non si assisteva a un’attesa tanto spasmodica. La creatura nata nel 2004 da un’idea di Mark Zuckerberg punta a raccogliere dalla quotazione 5 miliardi di dollari, fatto che porterebbe a battere tutti i record dei debutti azionari dei protagonisti del mondo Internet. Negli ultimi giorni il mercato ha iniziato a stimare quanto potrebbe valere nel suo complesso l’intera società californiana. Il range ipotizzato al momento è particolarmente ampio. Le indicazioni sono di una valorizzazione compresa tra i 75 e i 100 miliardi di dollari, ossia tra i 34 e i 40 dollari ad azione.

In attesa di scoprire il reale prezzo che gli esperti di Morgan Stanley attribuiranno al più famoso social network del mondo, la banca Usa guiderà l’Ipo a fianco di Goldman Sachs, JP Morgan, BofA, Barclays e Allen&Co, IG Markets non ha perso tempo e per accontentare le numerose richieste giunte dai propri clienti ha già lanciato sul mercato il Cfd avente come sottostante Facebook.

Il prodotto, in negoziazione dalle 9 alle 22 e disponibile è quotato in sterline inglesi e prevede un margine di 200 sterline a contratto. Il valore di ogni singolo tick è stato fissato a 10 sterline mentre la “tick size”, ossia la minima variazione significativa del prezzo, è pari a 1 miliardo di dollari di capitalizzazione.
In sostanza ai valori attuali, con denaro e lettera rispettivamente a 101/103, il mercato prezza il valore di Borsa di Facebook alla fine della prima giornata di scambi pari a 101/103 miliardi di dollari.

Per capire nella pratica il potenziale guadagno che ogni singolo investitore potrebbe incassare comprando ora il Cfd  ed ipotizzando un valore della società californiana al termine della prima seduta pari a 120 miliardi basta seguire questo ragionamento: 120 di capitalizzazione -103 valore di acquisto = 17 ticks. Essendo 1 singolo tick valorizzato 10 sterline, l’investitore potrà incassare 170 sterline.

 

Commentando l’iniziativa intrapresa dal primo operatore del mercato dei Cfd, Alessandro Capuano, Managing Director della filiale italiana di IG Markets, ha voluto evidenziare come il broker “ha un’esperienza trentennale nella creazione e quotazione di questo tipo di prodotti”, tuttavia il Cfd avente come sottostante Facebook rappresenta il primo caso in cui “quotiamo un prodotto in grey market per un’azienda americana”.

A riprova di quanta sia l’attesa per il debutto a Wall Street per la creatura di Zuckerberg basti ricordare come in occasione dello sbarco in Borsa di altri due big come Linkedin e Groupon nessun operatore avesse ritenuto interessante lanciare un Cfd apposito per la pre-Ipo di questi titoli.

Se i social media rappresentano un nuovo segmento di mercato per gli investitori in grado di attirare da subito molti scambi, Capuano puntualizza un aspetto molto importante dell’iniziativa presa da IG Markets: “Fare da market maker ci permetterà di monitorare costantemente le aspettative sul titolo e il nostro Cfd sarà un ottimo indicatore sull’andamento dell’Ipo e del prezzo che ci si aspetta alla chiusura del primo giorno di negoziazione”. Il settlement price, ossia il prezzo di liquidazione del contratto, farà infatti riferimento proprio alla capitalizzazione di mercato di Facebook alla close del primo giorno di contrattazione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)
Facebook: ecco come anticipare l’Ipo di Wall Street, 7.2 out of 10 based on 6 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Favorito da un contesto positivo alimentato dalle chiusure senza tensioni a Wall Street e a Tokyo, i
Bob Rich il cartonist di Hedgeye che allieta da tempo le nostre pagine è un fuoriclasse nel met
L’Inps si conferma sempre di più come un ente onnivoro, basti ricordare l’incorporazione de
Nei giorni passati abbiamo abbondantemente parlato del ruolo delle banche centrali e delle prome
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
  Questo articolo è scritto per coloro che, in barba a tutti gli avvertimenti, stanno "
Prima di parlare della patetica conferenza di Powell ieri davanti alla Commissione dei serivizi
Ftse Mib: l'indice italiano tenta di confermare il break dei 22.000 punti ed oggi si porta sulla res
Negli ultimi anni in Italia la figura del manager ad interim ha acquisito maggiore rilevanza ed è
I mercati si sentivano come “in riserva”. Esaurite le spinte rialziste legate alle buone not