Chiara Ferragni, un marchio da oltre 36 milioni di euro. Svolta per Tbs Crew

Scritto il alle 18:32 da Redazione Finanza.com

Forbes l’ha incoronata come la fashion influencer più potente del mondo e ad oggi vanta 11 milioni di follower su Instagram ma dietro il nome di Chiara Ferragni c’è un marchio che vale 36,2 milioni di euro. Oggi la Ferragni ha dato battaglia nell’assemblea di Tbs Crew, la società che gestisce sia la figura della blogger, per gestire la delicata sostituzione in cda dell’ex ad Riccardo Pozzoli (ed ex fidanzato della Ferragni).
Ripercorriamo la storia imprenditoriale dell’influencer fresca del matrimonio-evento con Fedez.

Le società dietro la Ferragni
La stima è stata fatta qualche mese fa dal commercialista Maurizio Dattilo, incaricato da Paolo Barletta, socio e primo finanziatore della blogger, di individuare la stima di Serendipity, la società in cui è custodita la proprietà del marchio “Chiara Ferragni”. L’imprenditore Paolo Barletta è stato tra i primi a credere, finanziandola, nell’avventura imprenditoriale della Ferragni e attraverso una finanziaria chiamata Alchimia, possiede il 40% di Serendipity, mentre il 32,5% è in mano alla stessa Ferragni e il 13,75 per cento ciascuno ad altri due azionisti, Riccardo Pozzoli, ex fidanzato della blogger e Mofra Shoes, azienda pugliese della famiglia Morgese.

Serendipity è proprietaria del marchio “Chiara Ferragni”, utilizzato su licenza per scarpe e accessori prodotti dalla Mofra Shoes di Morgese e nel 2017 ha realizzato ricavi per 1,7 milioni (1,5 nel 2016) con un utile netto balzato a 273mila euro (5mila) che, per volere dell’assemblea e contro la proposta del cda, è stato distribuito ai soci. Ma oltre a Serendipity dietro la Ferragni c’è anche Tbs Crew, la società che gestisce sia la figura della blogger che il portale The Blonde Salad, con un giro d’affari di 3,2 milioni, un Mol di 74mila euro e nell’ultima riga bilancio è in utile per 6mila euro.

La carriera della fashion blogger
Una carriera iniziata circa 10 anni fa quella della giovane Chiara che da Cremona nel 2009 ha aperto il suo blog The Blonde Salad e con l’aiuto dell’allora fidanzato Riccardo Pozzoli è riuscita foto dopo foto, servizio dopo servizio a crescere e diventare la best blogger of the year (ha vinto l’autorevole Bloglovin award nelle ultime tre edizioni). Un vero e proprio caso imprenditoriale il suo che l’ha portata a tenere lezioni di marketing all’Università di Harvard.

A conferma del successo imprenditoriale della Ferragni, nelle scorse settimane Giglio Group, piattaforma di e-commerce 4.0 quotata sul mercato Star, ha definito un accordo attraverso la propria controllata Ibox Digital con ‘The Blonde Salad’ di Chiara Ferragni. Un’intesa con cui la Ibox Digital svilupperà e gestirà la piattaforma di lifestyle fondata da Ferragni nel 2009. “Sono felice di questa nuova stagione di crescita per The Blonde Salad” – ha commentato la blogger – “Nell’ultimo anno i cambiamenti di strategia digitale, prodotto e immagine hanno fatto correre vendite e utenti, per questo oggi ci serve un partner che sarà capace di stare dietro alla nostra corsa”.

Ben presto la separazione sentimentale con Pozzoli è stata seguita lentamente anche da quella professionale. A dicembre scorso la Ferragni è salita alla guida di Tbs Crew, prendendo il posto proprio di Riccardo Pozzoli. La fashion blogger in un’intervista all’inserto L’Economia del Corriere della Sera di fine 2017 rimarca che in Tbs c’erano aree che non rendevano, flussi di lavoro da organizzare meglio, consulenze superflue e costi ingiustificati da tagliare. “Mi è venuta la voglia di mettere le mani ‘dentro’ l’azienda per rifocalizzarne il business” così ha detto la Ferragni. “Tbs Crew, al momento, fa tre cose: Gestisce tutte le attività del portale The Blonde Salad. Produce contenuti digitali per noi, ovviamente, e per l’esterno: l’abbiamo fatto per esempio per Tod’s. La terza area è anche il core business. È la talent agency che rappresenta me e mia sorella Valentina: assorbe solo il 40% dei costi, porta il 90% dei ricavi” aveva precisato la blogger.

Divorzio professionale dall’ex Riccardo Pozzoli in assemblea di fuoco
Oggi la rottura definitiva. Pozzoli è uscito sia dal Cda della Tbs Crew che dalla compagine societaria e al suo posto è subentrato Pasquale Morgese, imprenditore pugliese con cui la fashion blogger ha già alcuni legami d’affari legati alla linea Chiara Ferragni Shoes. Ma non è andato tutto liscio e l’assemblea ha assunto toni infuocati. “L’assemblea di Tbs Crew convocata per la nomina di un consigliere si è trasformata in un ring” scrive l’agenzia Radiocor che precisa come la delegata di Ferragni e Morgese in persona si sono ritrovati a competere in punta di diritto sulla titolarità della designazione ma alla fine avrebbe prevalso la giovane cremonese ed è stato nominato consigliere Fabio Damato, già cooptato in cda per sostituire Pozzoli. Morgese, secondo il verbale dell’assemblea di fine giugno, consultato da Radiocor, affermava “che, in virtù di patto parasociale, la proposta del terzo consigliere sarebbe spettata al socio Esuriens srl, essendo gli altri due membri del consiglio stati scelti dal socio Chiara Ferragni e sono la stessa Ferragni, presidente e Alessandro Marina”. Il delegato del socio Chiara Ferragni, dice Radiocor, risponde che a suo avviso il patto parasociale menzionato è da ritenersi non più efficace a seguito del cambio della compagine societaria della Esuriens. Infatti, il patto era stato sottoscritto con il sig. Pozzoli – si legge nel verbale – prima che si verificasse il cambio di controllo in tale società e del suo legale rappresentante”.

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Mentre continua il trend al ribasso di tutto il mercato delle criptovalute, che probabilmente se
Ftse Mib: l'indice italiano prosegue il suo rimbalzo verso la resistenza a 19.600 punti, livello chi
Alla fine la TRIAttativa tra il presidente Mattarella e la Commissione UE è arriva a conclusion
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dopo aver analizzato il differenziale sul rendimento dei titoli a 10yr contro quelli a 2yr degli U
I Large Traders si trovano a doversi leccare le ferite, e a questo punto o le mani forti prendono
Ftse Mib: rimangono due i livelli da monitorare per l'indice italiano. Al ribasso fondamentale è il