BNP Paribas lancia i primi Stock Bonus, rendimenti potenziali fino al 28,5%

Scritto il alle 14:29 da Redazione Finanza.com

Novità assoluta per il mercato italiano dei certificati d’investimento. BNP Paribas ha proceduto all’emissione della prima serie di certificate Stock Bonus su titoli azionari con durata biennale e rendimenti potenziali compresi tra il 10,0% il 28,5%.

La principale novità dei nuovi Stock Bonus risiede nel fatto che questi certificate sono emessi a un valore nominale pari al valore iniziale, rappresentato dal prezzo dell’azione sottostante alla data di rilevazione: ad esempio, i Certifi­cate Stock Bonus con sottostante Intesa Sanpaolo presentano valore iniziale pari a 2,18 €, vale a dire la quotazione del relativo sottostante alla chiusura del mercato in data 28 agosto 2018.

Gli Stock Bonus consentono di ottenere un bonus se a scadenza quotano a un valore superiore o uguale al livello barriera, calcolato in percentuale rispetto al valore iniziale dell’azione. Grazie alla barriera a scadenza che caratterizza questi certificati, è possibile guadagnare anche in caso di ribassi moderati delle azioni sottostanti, compresi tra il 25 e il 40% del valore iniziale.

“I certificate Stock Bonus, oltre ad offrire un diverso profilo di rischio-rendimento rispetto all’investimento diretto nel titolo azionario, per la prima volta presentano un valore nominale pari al valore inziale del titolo sottostante. Proteggono inoltre il capitale investito a scadenza da moderati ribassi del sottostante e offrono dei ritorni potenziali fino al 14.25% annuo”, rimarca Luca Comunian, Head of Distribution Marketing & Communication – Gobal Markets di BNP Paribas Corporate & Institutional Banking.

Come funzionano
Il funzionamento di questo tipo di prodotto è molto semplice: se a scadenza, fissata il 28 agosto 2020, il valore dell’azione sottostante è pari o superiore al livello barriera, l’investitore riceve l’importo nominale più un premio, che può arrivare fino al 28,50% dell’importo nominale. Se invece a scadenza il valore dell’azione sottostante è inferiore al livello barriera, l’investitore riceve un importo commisurato all’effettiva performance del sottostante, con conseguente perdita sul capitale investito.

In particolare BNP ha lanciato 15 Stock Bonus Certificate su azioni di primarie società quotate, italiane e straniere

 

 

 

 

 

 

Infine il trattamento fiscale dei certificate, considerati redditi diversi di natura finanziaria (con aliquota pari al 26%), a differenza di altre classi di investimento quali fondi ed ETF, permette di utilizzare le eventuali plusvalenze per compensare perdite pregresse.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Trovare il giusto equilibrio tra lavoro, produttività e vita privata. E' il desiderio espresso da
Ftse Mib: prosegue al rialzo il Ftse Mib e conferma il break dei 21.122 punti e della trend line rib
A forza di dire che piove, qualcuno prima o poi ci prende. Il difficile è capire quanto piover
Era il 24 gennaio di un ormai lontano anno del Signore 2007, quando un ragazzo qualunque apri un
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Forbes l’ha incoronata come la fashion influencer più potente del mondo e ad oggi vanta 11 milion
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Apertura positiva per Piazza Affari, con il Ftse Mib che con un avvio in area 21.300 punti contabili
Il governo non demorde sulla pensione di cittadinanza e del relativo importo mensile di 780 euro, no
GAM: liquidazione dei fondi unconstrained/absolute return bond funds completata nei prossimi mesi.