Bnp Paribas lancia serie di certificati Non-Stop Cash Collect

Scritto il alle 09:27 da Redazione Finanza.com

Bnp Paribas ha annunciato l’emissione di una nuova serie di certificati Non-Stop Cash Collect su singole azioni con durata biennale fissa, cioè che non contempla la possibilità di scadenza anticipata. La nuova emissione offre premi potenziali con cadenza trimestrale, pari a un rendimento compreso tra l’1,0% (4,0% annuo) e il 2,7% (10,8% annuo).

Si tratta dei primi Cash Collect Certificate di Bnp Paribas che non scadono anticipatamente e allo stesso tempo offrono possibili rendimenti trimestrali per l’intera durata di vita del certificate. In particolare, i nuovi Non-Stop Cash Collect pagano ogni tre mesi e fino a scadenza un premio – dall’1,0% al 2,7% – se il valore del sottostante è superiore o pari al livello barriera, fissato al 70% e all’80% del valore iniziale.

Una volta che il Certificate giunge a scadenza, fissata al 22 giugno 2020, sono possibili due diversi scenari: se il sottostante quota sopra al livello barriera, il Certificate rimborsa il capitale investito e paga un premio; invece, se il sottostante quota sotto il livello barriera, il Certificate paga un importo commisurato alla performance negativa del sottostante.

Ad esempio, il Non-Stop Cash Collect su Fiat Chrysler Automobiles con barriera all’80% pagherà un premio trimestrale del 2,5% (10,0% annuo) se ad ogni data di valutazione il titolo si troverà al di sopra del prezzo barriera (14,1152 €), e proseguirà la sua vita fino alla data di valutazione successiva. Una volta giunto a scadenza, qualora Fiat Chrysler Automobiles quotasse a un livello superiore o uguale al livello barriera, il Certificate rimborserà il valore nominale (100 € per Certificate) e pagherà un premio. Al contrario, se a scadenza il valore del sottostante Fiat Chrysler Automobiles fosse inferiore al livello barriera, l’investitore riceverà un importo commisurato alla performance negativa del sottostante stesso, con conseguente perdita sul capitale investito.

In particolare Bnp ha lanciato 18 Non-Stop Cash Collect Certificate su azioni di primarie società quotate, italiane e straniere: Azimut (ISIN: NL0012872311), Banco BPM (ISIN: NL0012872329 e NL0012872444), Banco Popolare Emilia Romagna (ISIN: NL0012872337), Enel (ISIN: NL0012872345), ENI (ISIN: NL0012872352), Fiat Chrysler Automobiles (ISIN: NL0012872360 e NL0012872451), Intesa Sanpaolo (ISIN: NL0012872386 e NL0012872469), Saipem (ISIN: NL0012872378 e NL0012872477), Telecom Italia (ISIN: NL0012872394), Terna (ISIN: NL0012872402), Unicredit (ISIN: NL0012872410 e NL0012872485), Air France KLM (ISIN: NL0012872428), ST Microelectronics (ISIN: NL0012872436).

Luca Comunian, head of distribution Marketing & Communication – Gobal Markets di Bnp Paribas Corporate & Institutional Banking, ha così commentato la nuova emissione:

 “I Non-Stop Cash Collect Certificate sono il risultato della nostra capacità di combinare input provenienti dal mercato e ricerca nello sviluppo di prodotti innovativi. Si tratta di strumenti particolarmente adatti a chi è alla ricerca di premi periodici e allo stesso tempo vuole proteggersi dal rischio di moderati ribassi a scadenza. Questa emissione, caratterizzata da potenziali premi se il valore del sottostante è pari o superiore al 70% o all’80% del valore iniziale, presenta l’importante vantaggio dell’esclusione della scadenza anticipata, garantendo otto date di osservazione in cui è possibile riscuotere il premio”.

Infine il trattamento fiscale dei certificate, considerati redditi diversi di natura finanziaria (con aliquota pari al 26%), a differenza di altre classi di investimento quali fondi ed ETF, permette di utilizzare le eventuali plusvalenze per compensare perdite pregresse.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
I dati macro non sorreggono il trend. Lo stiamo predicando da diversi giorni e oggi è arrivata la
L'entusiasmo e l'euforia dei giorni scorsi, l'inutile frenesia per un accordo inesistente o un n
Ftse Mib: l'indice italiano apre negativamente in scia ai dati macro del comparto manifatturiero ted
L’Inps ha emanato la Circolare n. 43/ 2019, che disciplina le richieste di Reddito di cittadinanza
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) [ u
Dieci mila euro di differenza a listino si possono azzerare tra doppio effetto di Ecobonus ed Ec
Ieri è stato un giorno trionfale per gli amici di Machiavelli, la Federal Reserve ha dovuto amm
Avvio contrastato per le Borse europee dove Piazza Affari conferma il suo buon periodo. Il Ftse Mib
Solo due parole, non ne servono poi molte in fondo questo è un Paese di belle addormentate, anc
FED: prima falchi, poi colombe, e poi agnellini… E’ sorprendente i percorso di Jerome Powell