Sognando la California: Norwegian posticipa il low cost Milano-Los Angeles

Scritto il alle 17:05 da Redazione Finanza.com

Il sogno della California low cost è per il momento rimandato. Norwegian, compagnia aerea a basso costo, ha annunciato la sua decisione di posticipare, a causa del perdurare di una problematica tecnica ai motori Rolls Royce, l’avvio della sua rotta Milano Malpensa – Los Angeles all’estate 2019. Il via all’atteso collegamento diretto Milano-Los Angeles, che manca da 16 anni, sarebbe dovuto avvenire nel mese di giugno, con la partenza ufficiale prevista il 16 giugno 2018. Il calendario iniziale dei voli (sbandierato lo scorso dicembre, approfondisci qui) indicava 4 collegamenti settimanali in partenza da Milano: martedì, mercoledì, giovedì e sabato. Le rotte in partenza da Roma Fiumicino verso gli Stati Uniti, ha tenuto a precisare il vettore, continueranno ad essere operative, così come il resto delle rotte a corto-raggio dall’Italia.

Al momento, Norwegian è presente in Italia in 8 aeroporti (Roma Fiumicino, Catania, Milano Malpensa, Olbia, Palermo, Pisa, Venezia e Verona) da cui è possibile raggiungere 26 città europee e 3 destinazioni in America (New York – Newark, Los Angeles e San Francisco – Oakland).

 

Tonando alla notizia di oggi, in un comunicato ufficiale la compagnia scandinava spiega:

Nonostante le ottime performance raggiunte dal punto di vista commerciale dalla rotta, Norwegian è costretta a posticiparne l’avvio a causa di una problematica tecnica legata a uno specifico motore Rolls Royce – Trent 1000 (‘Package C’) – di cui sono dotati alcuni dei suoi Boeing 787 Dreamliner, con cui vengono operati i collegamenti intercontinentali della compagnia.  Come altri vettori che operano con Boeing 787 Dreamliner dotati di questa specifica tipologia di motore, anche Norwegian ha dovuto procedere con le ispezioni dei motori stessi, come da Prescrizione di Aeronavigabilità EASA (Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea).

E ancora:

Le tempistiche e la durata di queste ispezioni obbligatorie sfortunatamente costringono Norwegian a lasciare a terra alcuni aeromobili e ciò non permette alla compagnia di operare la rotta Milano Malpensa – Los Angeles nell’estate 2018, come programmato. La sicurezza dei passeggeri e degli equipaggi è la principale priorità di Norwegian che segue e mette in pratica tutte le direttive sulla sicurezza emanate dalle autorità del settore aviation”.

 

Prevista ri-prenotazione o rimborso completo

“Siamo profondamente delusi da Rolls Royce e Boeing perché sia noi sia i nostri passeggeri ci aspettiamo che i nuovi aerei siano operativi come previsto – ha dichiarato Norwegian -. Sebbene le problematiche tecniche e le loro cause non siano direttamente riconducibili a Norwegian, la compagnia si scusa sinceramente con i passeggeri per i disagi causati”. “Siamo consapevoli che questa situazione sia spiacevole e faremo tutto il possibile per minimizzare i disagi per i nostri passeggeri, assistendoli con opzioni di ri-prenotazione o con un completo rimborso”, conclude la compagnia.

 

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Continua il successo delle Obbligazioni Collezione di Banca IMI. L’investment bank del Gruppo In
Abbiamo più volte scritto che la prossima crisi, la scintilla della prossima crisi arriverà da
Apertura debole per Piazza Affari con il Ftse Mib che si muove sotto 22.800. Dal punto di vista tecn
Chi ci segue da tempo sa che le dinamiche del mercato immobiliare in genere, sono lente ad evide
Nei suoi rapporto sulle pensioni, l’ Ocse, nella parte relativa ai fondi pensione (private pension
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Un rapido flash che merita un po’ di attenzione proprio in questo momento di “potenziale cam
Ftse Mib: l'indice italiano dà primi segnali di assestamento dopo la forte correzione dei giorni sc
Ieri finalmente, il presidente Mattarella si è deciso a conferire l'incarico a colui che si è