AidCoin: la criptovaluta italiana della beneficenza supera la prova dell’Ico, raccolti 16 milioni di dollari

Scritto il alle 16:00 da Redazione Finanza.com

Nuovo obiettivo raggiunto per AidCoin, la “criptovaluta della beneficenza“, tutta italiana, ideata dai fondatori della piattaforma benefica CharityStars. Dopo il successo della pre-vendita, AidCoin ha superato anche la prova dell’Ico (Initial coin offering), raccogliendo complessivamente 16 milioni di dollari. Se nel mondo finanziario si parla, infatti, di Ipo (Initial public offering), in quello delle criptovalute c’è uno strumento simile, conosciuto appunto come Ico, con cui un’azienda offre al mercato dei token (l’unità di valuta), con il medesimo scopo di reperire capitali dell’Ipo. Ambizioso l’obiettivo: vendere i 14.333 Ether, dopo gli 8.333 già raggiunti a novembre durante la pre-sale.

E’ stata una grandissima sfida e siamo orgogliosi del risultato raggiunto”, ha commentato il fondatore Francesco Nazari Fusetti (nella foto). “La richiesta era di gran lunga superiore alla domanda e abbiamo addirittura dovuto rifiutare 6M di dollari da altri contributori che sono stati rimborsati. Crediamo che la tecnologia blockchain sia destinata a cambiare tantissimi settori della old economy e tra questi anche il settore del non-profit”.

Il cuore dell’iniziativa è tutto “made in Italy”. L’idea dei fondatori di CharityStars, la piattaforma che propone all’asta oggetti e incontri con personaggi famosi per beneficenza, è quella di applicare i vantaggi delle criptovalute e soprattutto della tecnologia blockchain per fini che ben si adattano alle esigenze di chi fa donazione benefiche, ovvero trasparenza e tracciabilità. Secondo gli ideatori, AidCoin permetterà a chiunque di seguire il flusso delle proprie donazioni all’interno della piattaforma creata ad hoc, Aidchain, in grado di interagire prossimamente anche con i dati delle onlus, rendendo così possibile conoscere anche la donazione più piccola.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Stoxx Giornaliero Buongiorno e buona domenica, riprendiamo il discorso sullo sviluppo ciclico
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi