Natale 2017: Abbigliamento, calzature e accessori in cima ai desideri. Libri battono la telefonia

Scritto il alle 08:30 da Redazione Finanza.com

Con il Natale oramai alle porte, lo shopping natalizio è già partito. Ma quali sono i regali che gli italiani vorrebbero trovare sotto l’albero di Natale? Abbigliamento, calzature e accessori sono in cima ai desideri da oltre sette italiani su dieci (73%), con il dato che arriva all’85% nella fascia di età compresa tra i 35 e i 44 anni. Libri e riviste (38%) conquistano il secondo gradino del podio, battendo così i prodotti di telefonia e i servizi per la cura della persona, entrambi con il 32% delle preferenze. Seguono i prodotti informatici, indicati dal 27% del campione, ma tra i più giovani (18-24 anni) la percentuale sale al 41%. Uno scenario che emerge dall’ultimo osservatorio Compass, la ricerca condotta dalla società del credito al consumo del Gruppo Mediobanca, dedicato al Natale.

Quali sono i budget di spesa e come sono variati rispetto allo scorso anno? Sebbene il 40% mostri un certo ottimismo sulla situazione economica del Paese nel 2018, la stessa fiducia non emerge nelle intenzioni di spesa che rimangono stabili rispetto al Natale scorso per il 50% degli italiani e in crescita per il solo 23%. 250 euro è il budget massimo di spesa stabilito per il 39% circa degli Italiani (53% se sin considera la fascia dei giovanissimi), mentre il 27% si è prefissato per le spese di Natale un budget da 250 a 500 euro. Solo il 3% dichiara di voler spendere più di 1.000 euro e di questi uno su 4 ricorrerà a formule di finanziamento per dilazionare le spese.

Anche se l’abitudine di acquistare online sia sempre più diffusa, in occasione del Natale più della metà degli italiani (53%) preferisce “toccare con mano” il dono che andrà a fare privilegiando lo shopping nei grandi magazzini (35%) o in un negozio tradizionale (18%).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Mancano ancora dei segnali importanti ma guardando i grafici intermarket sembra proprio che ci s
Da Montalbano ai Cesaroni, da Don Matteo a Rocco Schiavone, quanto costano le case nell’Italia
In molti si sono chiesti in questi giorni: “ma come è possibile far salire i tassi di interes
Ftse Mib: dopo la rottura di ieri dei 22.500 punti l'indice tricolore oggi intende recuperare tale l
Due sono i temi che appassionano da sempre e che hanno impatti mediatici oscillanti a seconda del co
sho Italia, la principessa sullo spread, questo probabilmente sarà il titolo del mio prossimo li
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )
Et voilà. Intermarket docet. Ne ho parlato copiosamente nei giorni scorsi e soprattutto nel vi
Ftse Mib: il Ftse Mib apre debole oggi e si mantiene ancora sul supporto statico dei 22.500 punti. N
Alla fine avevano ragione loro, Galbraith e Friedman le banche centrali servono a poco o a nulla