SG: Cash Collect, protezione ulteriore con l’effetto PLUS+

Scritto il alle 16:09 da Redazione Finanza.com

Societe Generale ha ampliato di recente la sua gamma di Certificati Cash Collect PLUS+ con tre nuovi strumenti sulle valute emergenti. Stiamo parlando di una tipologia di prodotti innovativa, che rappresenta un’evoluzione dei tradizionali Cash Collect, con la caratteristica dell’effetto PLUS+ che consente di avere a scadenza una protezione ulteriore del capitale in caso di perdite consistenti del sottostante. Una caratteristica, oggi disponibile esclusivamente attraverso gli strumenti targati Societe Generale, che potrebbe offrire un riparo maggiore in caso di shock imprevisti sul mercato.
“L’effetto PLUS+ contraddistingue questi prodotti rispetto ad altri strumenti e li rende più protettivi, oltre ad essere un asso nella manica in più per chi si avvicina ad asset class interessanti in termini di rendimento ma storicamente molto volatili come le valute emergenti”, spiega Vincenzo Saccente, Co-Head Public Distribution di SG in Italia.

Se a scadenza il sottostante tocca la barriera, i Cash Collect tradizionali rimborsano il valore nominale diminuito della perdita totale del sottostante. Al contrario i Cash Collect PLUS+ forniscono un ulteriore paracadute, rimborsando il valore nominale diminuito soltanto della differenza tra la perdita del sottostante e la barriera, che nello specifico caso dei tre nuovi prodotti è pari al 40 per cento. Per esempio, di fronte a una perdita del sottostante del 41% alla data di osservazione finale, con un Cash Collect tradizionale l’investitore avrebbe consolidato una perdita del 41%. Tale perdita, invece, con un Cash Collect PLUS+ si riduce all’1%, con un rimborso del 99% del valore nominale.

In particolare stiamo parlando di tre prodotti per puntare sull’andamento dei tassi di cambio Real Brasiliano (EUR/BRL), Rand Sudafricano (EUR/ZAR) Rublo Russo (EUR/RUB). Oltre all’effetto PLUS, questi prodotti vantano altre due caratteristiche principali: un premio trimestrale con effetto memoria (compreso tra il 6% e il 7,6% su base annua a seconda del tasso di cambio) e la possibilità di estinzione anticipata dopo un anno del lancio.

Al termine di ogni trimestre l’investitore si trova di fronte a due possibili situazioni: 1) la valuta emergente si è apprezzata rispetto all’euro oppure si è deprezzata ma non più della barriera, fissata al 40%: in questo caso il certificato riconosce un premio compreso tra 1,50% e 1,90% (a seconda del sottostante); 2) la valuta emergente si è deprezzata più del 40% rispetto all’euro: il certificato non stacca il premio, che però viene memorizzato e sarà riconosciuto in una delle successive date di osservazione qualora si verificassero la condizione di pagamento del premio.

Nel caso in cui il certificato non sia stato liquidato in anticipo, a scadenza abbiamo due scenari: 1) se la valuta emergente non ha toccato la barriera l’investitore beneficia della protezione condizionata del capitale e riceve il 100% del valore nominale, oltre a tutti i premi eventualmente non distribuiti in precedenza; 2) in caso contrario, i nuovi prodotti di SG non si comportano come i classici certificati Cash Collect, grazie all’esclusivo effetto PLUS+ riducendo la perdita alla sola parte eccedente la barriera.

Oltre alle valute emergenti, la gamma dei Cash Collect PLUS+ di Societe Generale permette di investire sulle due principali banche italiane, ovvero Intesa e Unicredit. “In futuro pensiamo di arricchire ulteriormente la nostra gamma di Cash Collect PLUS+ con altre azioni ma concentrandoci maggiormente sulle valute emergenti, una asset class che interessa sempre di più gli investitori italiani”, conclude Vincenzo Saccente, Co-Head Public Distribution di SG in Italia.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
FTSE Mib: il listino tricolore dopo aver testato venerdì la resistenza statica poco sopra 22.800 pu
Donald trump ha appena raccontato alla Merkel come intende sistemare l'Europa, mentre tacchini
Sono tutti capaci ad ammaliare le folle con discorsoni, grandi promesse e parolone che poi puntu
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Finalmente qualcosa si muove nel mondo dei derivati USA ed il COT Report ci riporta gli Small Trad
Durante la mia assenza l'indice Biotech ha stornato. Eravamo rimasti con questo in una zona di forte
Mentre la notizia dei Bitcoin Futures sta rimbalzando tra i mass-media di tutto il mondo, compre
FTSE Mib: l'indice italiano oggi è alle prese con il test dei 22.830 punti, dopo la rottura venerd
Mentre altri vi raccontano le meraviglie dell'ultimo sondaggio sull'occupazione che registra un
Guest post: Trading Room #267. Ormai siamo ad un passo da area 23000, un livello che potrebbe port