Tornano a crescere gli importi medi nelle richieste di prestiti (Italia)

Scritto il alle 10:54 da Redazione Finanza.com

Secondo quando diffuso dall’Osservatorio sul credito al consumo di Prestiti.it e Facile.it le cifre medie dei prestiti sono cresciute del 7,7% negli ultimi sei mesi.

L’analisi, come precisato in un comunicato, è frutto della ricerca effettuata su un campione di 30 mila domande di prestito presentate nel periodo compreso tra ottobre 2015 e marzo 2016, periodo in cui l’importo medio che gli italiani hanno cercato di ottenere ammonta a poco più di 11.000 euro, quasi 1.000 euro in più di sei mesi fa.

Il profilo tipo di chi chiede accesso al credito resta, tuttavia, pressoché identico: parliamo di un uomo – lo è il 73,4% del campione esaminato, contro il 26,6% di donne – ha 42 anni e vorrebbe ripagare il denaro ricevuto contando su uno stipendio di circa 1.550 euro mensili (+1,8% rispetto alla precedente rilevazione); la maggiore richiesta di denaro si converte in un leggero incremento dell’arco temporale in cui avverrà il rimborso: serviranno infatti 66 rate (quindi cinque anni e mezzo) per rimborsare il debito.

Le finalità che spingono gli italiani a richiedere un finanziamento rimane la necessità di ottenere liquidità da gestire in autonomia la motivazione più comune al momento del preventivo. Si riduce il divario con quella che è la seconda finalità più ricorrente, ossia l’acquisto di auto usate . Seguono la ristrutturazione di immobili mentre cala sensibilmente la richiesta per consolidamento dei debiti. Stabili i prestiti per arredamento e quelli per pagare le spese mediche (4,7%).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Il rating per l’Italia è cambiato per Moody’s. Restiamo però investment grade e l’outloo
Lasciamo da parte la complicata situazione italiana e chiediamo all'analisi intermarket un aiuto
Nel post di prima abbiamo parlato della grande sfida che vede di fronte il governo italiano, le
Il mondo del lavoro sta cambiando rapidamente e ci si interroga sempre di più su come sarà in futu
Ftse Mib: indice sotto pressione rompe 19.000 e punta 18.700 punti, livello chiave per l'indice ital
Mentre stiamo discutendo di “manine” e di contrasti all’interno della coalizione giallover
L’aria non butta bene per il governo in sede europea, il  che provoca una salita dello spread ed
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Se ragioniamo in maniera paternalistica, non c'è dubbio che papà Mario, ha ragione, non può i
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) )