L’Italia è il posto ideale per le start up

Scritto il alle 15:41 da Redazione Finanza.com

Negli ultimi anni il mondo delle start up in Italia ha vissuto, e continua a vivere, una fase di particolare vitalità. Diversi i fattori di traino: dalla ormai tristemente nota crisi economica, che ormai da quasi un decennio sfida l’ecosistema delle aziende tradizionali e dei lavoratori, all’accelerazione nel campo tecnologico al cambio di mentalità di molti neo imprenditori, molti meno legati al tradizionale sistema banco centrico che da sempre caratterizza il sistema economico italiano e più aperti a forme di partecipazione al rischio quali il crowdfunding e al venture capital.

 

In questo scenario, un ruolo di particolare importanza è ricoperto da LVenture Group, holding quotata a Piazza Affari che punta il proprio business proprio sull’accompagnare lo sviluppo di nuove società. Fa parte di un ecosistema composto da acceleratore, università e venture capital che lavorano fianco a fianco e sono al centro di una rete di rapporti con corporate e investitori per aiutare le migliori startup a diventare grandi aziende.

 

“Il nostro focus, ma soprattutto quello delle startup in cui investiamo, sono il digitale e l’innovazione”, si è presentato a Finanza.com Luigi Capello, Ceo di LVenture Group nei giorni in cui la holding sta presentando alla comunità finanziaria italiana il nuovo piano di sviluppo industriale al prossimo 2019. “Puntiamo nel piano a investire oltre 3 milioni di euro in nuove start up che accompagneremo nella crescita, poi nel tempo selezioneremo le più promettenti da portare avanti e da finanziare ulteriormente”, ha proseguito il manager nel tracciare la rotta.

 

Ma come si sta sviluppando l’Italia nel campo digitale?
“Con grande soddisfazione notiamo molto attivismo e interesse nel settore”,spiega Capello, notando come “a livello statistico è abbastanza normale visto che l’età media degli start upper è sui 25-30 anni, quindi persone e imprenditori totalmente o quasi nativi digitali che hanno deciso in questi anni di crisi di puntare sulle loro idee e sul loro spirito imprenditoriale”.

 

Ma perché puntare sull’Italia?
“Perché è attualmente la grande opportunità per chi vuole investire in start up. Prima di tutto le risorse umane di cui il Paese dispone sono molto molto preparate e successivamente, ma di non secondaria importanza, siamo competitivi anche sul fronte dei costi”, si sbilancia Capello. Il manager romano fa riferimento in questo anche al recente approdo in Italia di Apple, con la mela di Cupertino che ha assunto diversi laureati per il centro di sviluppo di Napoli.

 

Come vede il futuro del crowdfunding nel nostro Paese?
“In Italia abbiamo tanti incubatori ma pochi acceleratori di impresa e uno sviluppo di un’ulteriore strada per finanziare le nuove imprese rappresenta indubbiamente una speranza. In tal senso il nuovo regolamento Consob in materia va nella giusta direzione: ha tolto molte barriere anche se poi nel concreto si dovrà attendere la prova dei fatti”, saluta prima di congedarsi da finanza.com l’ad di LVenture Group, ricordando come “creare network è faticoso ma noi ci crediamo molto”.

 

Incontreremo nuovamente LVenture su Finanzaonline il 30 marzo con un live meeting in diretta con la comunità dei trader ed investitori, i quali avranno la possibilità di inviare le loro domande alla società.

 

Guarda il video della conferenza di LVenture Group
Immagine anteprima YouTube

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
FTSE Mib: Apre in lieve ribasso il listino italiano dopo aver evidenziato ieri una seduta interloc
Come già detto negli ultimi giorni continuiamo ad ignorare i dati provenienti dall'economia ame
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Oggi rinnoviamo la previsione del FTSEMIB nel medio lungo periodo. Come possiamo vedere dall’im
Lo abbiamo scritto più volte, le banche centrali, sono le principali responsabili di questa cri
FTSE Mib: il listino italiano oggi in apertura conferma il rimbalzo delle due sedute precedenti anda
A conclusione del confronto svolto con le Organizzazioni sindacali sugli interventi di natura social
Non ci sono particolari novità, anche se lo SP500 ha dato qualche segnale di debolezza. La situaz