San Faustino: per i single il costo della vita è del 64% più alto

Scritto il alle 12:33 da Redazione Finanza.com

Single alla ribalta per la festa di San Faustino, la ricorrenza dedicata a chi non ha un partner che come ogni anno il giorno dopo San Valentino. Secondo Coldiretti per i 7,7 milioni di single italiani c’è però poco da festeggiare perché per vivere da soli devono affrontare un costo della vita superiore in media del 64 per cento.
In Italia gli uomini celibi e le donne nubili sotto i 45 anni sono 1,513 milioni, cui vanno aggiunti 416mila separati e divorziati e 14mila vedovi e vedove, per un totale di 1,9 milioni di single under 45, secondo un’analisi Coldiretti su dati Istat. Quelli tra i 45 e i 65 anni ammontano a 2,1 milioni (912mila celibi e nubili, 876mila separati e divorziati e 261mila vedovi), mentre le persone sole over 65 sono 3,7 milioni, di cui la maggioranza (75 per cento) è però ovviamente composta da vedovi e vedove.
L’aumento delle famiglie composte da una sola persona si scontra – sottolinea la Coldiretti – con una vera corsa ad ostacoli nella vita quotidiana dovuta spesso alle difficoltà per far quadrare i bilanci. Vivere da soli è più costoso secondo una analisi Coldiretti dalla quale si evidenzia che la spesa media per alimentari e bevande di un single è di 274 euro al mese, il 45 per cento superiore a quella media di ogni componente di una famiglia tipo di 2,3 persone che è di 190 euro.

Per la casa costi quasi doppi
er i single l’aumento di costi è doppio (98 per cento) per l’abitazione rispetto alla media per persona di una famiglia tipo. I motivi della maggiore incidenza della spesa a tavola sono certamente da ricercare – continua la Coldiretti – nella necessità per i single di acquistare spesso maggiori quantità di cibo per la mancanza di formati adeguati che comunque anche quando sono disponibili risultano molto più cari di quelli tradizionali. D’altra parte gli appartamenti e le case più piccole hanno prezzi più elevati al metro quadro sia in caso di acquisto che di affitto, usare l’automobile da soli costa di più come pure riscaldare un appartamento.
La scelta di non stare in coppia, continua la Coldiretti, non è peraltro sempre volontaria ma è anche determinata dall’invecchiamento della popolazione con un maggior numero di anziani rimasti in casa da soli che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese. Non è un caso che ben il 7,4 per cento delle presone che vivono da sole sopra i 65 anni si trovano – conclude la Coldiretti – in una situazione di povertà secondo l’Istat, con la percentuale che sale addirittura al 19,8 per cento nel Mezzogiorno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli dal Network di Finanza.com
In questi giorni sono in molti che si chiedono cos'è successo al mercato delle criptovalute per
La situazione non muta e si nota una persistente condizione di negatività che rimane evidente ana
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tec
Il Ftse Mib inizia la nuova settimana lanciando un segnale positivo. La seduta odierna si è infatti
L’intervento di Mario Draghi di venerdi non mi ha certo sorpreso, proprio perché ha detto tut
Ormai siamo alle strette finali, fra un po’ la legge di bilancio 2019 entrerà nel vivo della disc
Guest post: Trading Room #299. Dopo tanti ribassi, continua la fase di incertezza del grafico FTSE
Analisi Tecnica Perso il supporto in area 19000 il nostrano si porta subito al test del supporto a
Stoxx Giornaliero Buongiorno, siamo quasi arrivati al dunque sul principale indice dell’eur
DJI Giornaliero Buonasera e ben ritrovati per l’analisi sull’indice mondiale per eccellen